Facebook icon
YouTube icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Ogni lunedì alle ore 20:30 presso il Ricreatorio Parrocchiale di Cormons incontri della Parola guidati da mons. Armando Zorzin --- Ogni sabato dalle ore 16:30 alle ore 18:30 incontri per bambini/ragazzi dalla prima elementare alla terza media proposta dall'ACR Cormons --- Apertura dei Campi esterni del RIC dal lunedì al venerdì dalle ore 15:30 alle ore 18:30 --- Tutti i giorni dalle ore 09:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle ore 19:00 in Viale Friuli a Cormons è aperto il tradizionale Mercatino Missionario --- Venerdì 02/12 alle ore 18:00 presso la sede della Società Cormonese Austria, in via Matteotti 14 a Cormons, verrà inaugurata la mostra fotografica degli ex-voto di Rosa Mistica ---

ll vicario  parrocchiale veniva eletto dal popolo (51)

Nella plurisecolare vita della parrocchia, la cura delle anime oltre che ai pievani è stata affidata ai vicari o cappellani. Fino al 1733, quando per la prima volta il pievano prese residenza stabile a Cormons, l’effettiva cura d’anime era affidata al vicario. Quest’ultimo, prerogativa prevista dagli Statuti cormonesi, era eletto dalla comunità con una pubblica assemblea del Consiglio dei Dodici e il suo incarico era a vita. Questo privilegio finì nel 1828, quando l’arcivescovo decise che spettava a lui la nomina non solo del parroco ma anche dei vicari e cappellani. In tempi antichi il vicario si avvaleva per i servizi ministeriali della parrocchia di uno o due cappellani, ma la presenza di sacerdoti nel paese era ben superiore. Nel 1756 si contavano complessivamente 29 sacerdoti: la maggior parte viveva con i benefici legati alle cappelle delle famiglie nobili.

Non si conoscono i nomi di tutti i vicari, ma un elenco che parte dal 1414 lo si trova in “Vecchi ricordi cormonesi” di Costantino Cumano.  Il primo dei vicari citati don. Nicolò. che oltre a vicario a Cormons era pievano di Tarcento. Di altri vicari possiamo citare don Michele e don Francesco della famiglia cormonese dei Zoppolatti che operarono il primo dal 1728 al 1769 e il secondo dal 1769 al 1802. In quel periodo c’era un terzo sacerdote appartenente alla famiglia Zoppolatti, don Giuseppe che aveva in cura la chiesa del Cristo della Subida

Galleria di immagini: 

Informazioni

 

Diretta Streaming

 

Diretta Video Live:

Accesso utente

 

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Stillate, cieli, dall’alto, le nubi facciano piovere il Giusto; si apra la terra e germogli il Salvatore. (Cf. Is 45,8)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine, colpite da un forte tifone che ha provocato molti morti e distrutto tante abitazioni. Che il Santo Niño porti consolazione e speranza alle famiglie più colpite. #PreghiamoInsieme.

Francesco, Papa

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico