Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Ogni Lunedì ore 20:30 gli appuntamenti serali del Gruppo della Parola saranno unicamente on-line sulla piattaforma Google Meet al seguente link: https://meet.google.com/pys-dnjq-zuu --- Nei giorni di mercoledì e venerdì dalle ore 16:00 alle ore 18:00 e il sabato dalle ore 09:00 alle ore 11:00 riprenderà nelle sale del Ricreatorio l'esperienza formativa di "AiutoCompiti" --- Giovedì 21/01 dalle ore 20:30 l'Azione Cattolica Diocesana propone una serie di incontri online, trasmessi in diretta sui canali social della Diocesi, dal titolo "Una crisi da non sprecare: Orientarsi nel tempo dell'incertezza" ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Galleria fotografica della settimana

OTTAVARIO ROSA MISTICA - SANTA MESSA SABATO 16 GENNAIO 

Guarda quiqui e qui le foto della settimana passate!

Guarda qui altri album fotografici!

Preghiera a Maria Rosa Mistica, in questo tempo di pandemia

Maria Rosa MisticaJohn Henry Newman, cardinale e fine Teologo dell’800, e più ancora apologista, così spiega la Litania “Rosa Mistica”:
La Madonna è il fiore più bello che si sia mai visto nel mondo spirituale. È per la potenza della grazia di Dio che da questa terra, arida e desolata, sono spuntati tutti i fiori di santità e di gloria. E Maria è la loro regina. Per questo è chiamata rosa: perché la rosa è giustamente ritenuta come il fiore più bello dei fiori.
Ma c’è ancora di più: Maria è la rosa mistica, o nascosta, poiché mistico vuol dire appunto nascosto. In che modo Maria è «nascosta» a noi più degli altri santi? Qual è il valore di questo singolare titolo che noi applichiamo a lei in maniera speciale?
La risposta a questa domanda ci introduce a considerare un terzo motivo, che giustifica la riunione del sacro corpo di Maria alla sua anima e la sua Assunzione al cielo subito dopo la morte, prima della risurrezione generale nell’ultimo giorno. Ed è questo: se il suo corpo non fosse in cielo, dove sarebbe ora? Come si spiega il fatto che il luogo dove potrebbe trovarsi ci rimane sconosciuto? Perché non sentiamo parlare del suo sepolcro come se fosse in un posto ben determinato? Perché non vi si fanno pellegrinaggi? E perché non vi sono reliquie di lei come se ne trovano degli altri santi?

Festa di Maria Rosa Mistica

Guarda la galleria fotografica

In questa occasione particolare in cui abbiamo la possibilità di ammirare in Duomo la statua di Maria Rosa Mistica, facciamo memoria dei verbi che gli evangelisti riservano a Maria quando ne descrivono il modo di operare: stare, riflettere, meditare nel proprio cuore… termini che ci invitano a vivere con gusto la nostra relazione con Dio e con gli altri.

Vogliamo così affidare a Rosa Mistica le nostre famiglie, le nostre comunità, la Chiesa intera. Vogliamo rivolgerci a lei con la preghiera dell’inno a Rosa Mistica:

“Rosa Mistica,
tesoriera delle grazie divine e Madre pietosa verso i suoi figli,
esaudisci benigna l’umile preghiera che ti rivolgiamo.
Consola, o Rosa Mistica, chi a Te ricorre
e ripone in Te ogni sua fiducia
con l’ottenerci dalla Santissima Trinità le grazie che Ti domandiamo,
unitamente ad una viva fede,
ferma speranza ed ardente carità.
Deh, fa risplendere, o Rosa Mistica, la Tua potenza con l’esaudirci,
per quella gloria che godi in Paradiso
come Figlia del divin Padre,
Madre del divin Figlio,
Sposa dello Spirito Santo.
Così sia, o dolce, o pietosa, o amabile Maria.”

Una crisi da non sprecare -il video -

Una crisi da non sprecare. Orientarsi nel tempo dell'incertezza.

Vi proponiamo il link della registrazione della serata del 14 gennaio dal titolo "salute e sanità" per chi non avesse potuto vederelo e per chi ha piacere di riverderlo,

https://www.youtube.com/watch?v=d6Tww_M6xq

Prossimo appuntamento il 21 gennaio sempre alle 20e30 dal titolo "scuola"

Il duomo visto dall'alto

Guarda la galleria fotografica

Quante volte ci siamo chiesti come sarà il guardare dall’alto la Santa Messa?

Vi proponiamo un punto di vista diverso dal solito.

La Santa Messa di sabato sera vista dall’alto.

Ottavario Rosa Mistica - La Santa Messa presieduta dal Vescovo Carlo

Guarda la galleria fotografica

Domenica sera, messa in duomo con il vescovo Carlo. Un appuntamento annuale che si svolge in occasione dell’Ottavario di Rosa Mistica. Questa volta si è optato per celebrare la Santa Messa in duomo per poter accogliere un maggior numero di fedeli rispetto al Santuario. Per gentile concessione delle Suore della provvidenza, la statua della Madonna di Rosa Mistica è stata, momentaneamente collocata in duomo.

Il vescovo Carlo ha ricordato, durante la predica che Vangelo, tradotto vuol dire “buona notizia”. Il cristiano che diffonde il vangelo, trasmette quindi la buona notizia.

La Madonna di Rosa Mistica si trasferisce in Duomo

Guarda la galleria fotografica

Trent’anni sono passati da quando la Madonnina di Rosa Mistica ha lasciato il Santuario per essere trasferita, anche se solo per due giorni, nel Duomo. La mattina di sabato, un gruppo di volontari ha provveduto, con mille cautele, a portarla in Duomo.

Molte sono state le suore presenti per salutare, con canti e preghiere il momentaneo distacco dalla statua che da sempre rappresenta un riferimento sicuro non solo per loro, ma per tante comunità, non solo del cormonese.

Collocata al posto dell’ambone, sarà visibile a  chiunque lo desideri nelle giornate di sabato e nella mattinata di domenica. Nel primo pomeriggio rientrerà in Rosa Mistica.

Un evento più unico che raro. Con questo trasferimento si è dato ad un numero maggiore di fedeli di poter partecipare alla ultime due giornate dell’Ottavario di Rosa Mistica

Il 2020 ci ha insegnato che la fraternita è sorgente di vita

Messa del Te Deum 2020Il 2020 che abbiamo lasciato da pochi giorni alle spalle è come una tazza che si è rotta lasciando a terra i cocci. Ora in questo 2021 dobbiamo essere capaci di mettere insieme questi cocci. E per noi credenti la colla da usare è quella della Fede. Lo ha ricordato il parroco don Paolo Nutarelli al Te Deum cantato la sera di San Silvestro nel Duomo di Sant’Adalberto assieme agli altri sacerdoti della Collaborazione pastorale, don Mauro Belletti e don Josiph,  e al diacono Marco Braida.

Certo, cantare il Te Deum alla fine di un anno tormentato, pieno di ansie e preoccupazioni e anche di lutti, non è facile. Viene spontaneo chiedersi dov’è Dio?  E allora dobbiamo fare un passo indietro di  oltre 40 anni e riandare a quel maggio 1976, a quel terremoto che ha sconvolto il Friuli – a proposito proprio por non farci mancare niente il 2020 proprio agli sgoccioli ci ha anche “regalato” il sisma di Zagabria che ha rinnovato in tanti di noi antiche paure -, e allora forse è utile ricordare le parole dell’arcivescovo di Udine mons. Battisti, che in un’omelia all’indomani di quella tragedia ha detto che la risposta a quella domanda l’ha trovata in quelle tante persone che lo hanno aiutato. E’ questa la lettura di fede, ha sottolineato don Paolo, che dovremo fare anche noi  perché quello che stiamo vivendo  è un terremoto, ma un terremoto all’interno di noi.

Il miracolo di Rosa Mistica -15 gennaio 1737

L’Ottavario di Rosa Mistica, che si celebra nel santuario ogni anno nel mese di gennaio, vuole ricordare il fatto miracoloso avvenuto il 15 gennaio 1737, testimoniato e documentato dalle autorità religiose e civili del tempo. Quel giorno nelle chiesuola delle Consorelle della dottrina e della carità cristiana, congregazione fondata nel 1714 dalla cormonese Orsola de Grotta, le fanciulle più mattiniere stavano recitando l’Ave Maria davanti alla Madonnina, così come facevano ogni giorno prima della lezioni. Una di loro improvvisamente disse: “Suor Giulia venga a vedere”. La maestra arrivò e vide anche lei che dal braccio destro della mano della Madonna uscivano fitte gocce di sudore, che avevano bagnato il velo e il vestito. La cronaca di quel tempo annota che a vedere quanto era successo giunsero il cappellano don Valentino Tomaio, mons. Sertorio del Mestri arcidiacono di Gorizia, superiore delle Consorelle e allora massima autorità ecclesiastica a Gorizia. Con lui vennero amici, nobiluomini goriziani, compreso il generale Conte Lanthieri. Venne tanta gente, frati cappuccini e domenicani, clero secolare e un’infinità di popolo: tutti videro il prodigioso sudore. Il  fenomeno durò fino al primo febbraio. A un padre domenicano del locale convento fu affidato l’incarico di raccogliere i goccioloni di sudore in candidi lini da poi conservare come reliquie. Una commissione di esperti, dopo aver studiato il fenomeno dovette ammetterne l’origine soprannaturale.

Dati statistici 2020

Dati statistici

Un Grazie spontaneo

Mercatino Missionario 2020Anche quest’anno, con la collaborazione di tante persone, sono stati venduti i biglietti della Lotteria Missionaria. Nasce spontaneo il GRAZIE per quanti, in diversi modi, si sono prodigati per il successo di questa iniziativa e del Mercatino Missionario.

AiutoCompiti 2021

Aiuto CompitiE' ripresa in Ric l'esperienza formativa di "AiutoCompiti", una bella occasione in cui alcuni giovani educatori affiancano i ragazzi nei compiti scolastici domestici.

"AiutoCompiti", nel prieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, si svolgerà nei giorni di mercoledì e venerdì dalle ore 16:00 alle ore 18:00 ed al sabato dalle ore 09:00 alle ore 11:00, nelle sale del Ricreatorio. Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e dal Ric Cormòns e, anche quest'anno, è stato "premiato" dalla Conferenza Episcopale Italiana che, attraverso l'Ufficio per la Promozione del sostegno economico alla Chiesa, ha desiderato cofinanziare il progetto di aiuto/sostegno per i preadolescenti.

Concorso PresepeWeb 20.20: i vincitori!

Guarda la galleria fotografica

Anche la decima edizione del Concorso PresepeWeb si è conclusa!

I presepi vincitori sono:

Presepe più votato dagli utenti - Roberto FranzotPresepe più votato dagli utenti

Roberto Franzot, Fiumicello

 

 

 

 

Presepe scelto dalla Giuria - Daniele SImonPresepe scelto dalla giuria

Daniele Simon, Brazzano

 

 

 

In galleria potete osservare più foto dei presepi vincitori.

Concorso PresepeWeb 20.20: la premiazione

Guarda la galleria fotografica

Premiazione concorso PresepeWeb 2020Durante la Santa messa domenicale in Duomo nella festa del battesimo del Signore, si sono svolte le premiazioni ai Premiazione concorso PresepeWeb 2020presepi vincitori del concorso PresepeWeb 20.20, giunto quest’anno alla 10^ edizione.

Come ogni anno in questa iniziativa viene premiata una tradizione tutta italiana, la rappresentazione della natività, dove ognuno trova modo di integrare e rinnovare il fondamento del Natale in un momento di commistione di arte e fede.

Il vincitore del premio della giuria della Redazione “Web&Voce” è stato Daniele Simon, mentre la scelta decretata dal giudizio popolare ha espresso il proprio voto al presepe di Roberto Franzot.

Gruppo della Parola

Gruppo della Parola: Lectio DivinaLa Lectio Divina settimanale, che don Mauro propone alla Comunità, riprende domani 11 gennaio, e poi oggni lunedì, alle ore 20.30 dal Centro Pastorale “Mons. Trevisan”, UNICAMENTE in modalità PaD (pastorale a distanza), su piattaforma Google Meet.
Il link di accesso alle riunioni sarà sempre lo stesso per tutto il mese di gennaio:

https://meet.google.com/pys-dnjq-zuu

(È reperibile anche sul portale www.chiesacormons.it sul Calendario)

Benedizione dei bambini e dei ragazzi

Guarda la galleria fotografica

Come tradizione, nel pomeriggio del giorno dell’Epifania, si è svolta in Duomo una celebrazione “speciale” dedicata ai bambini, ai ragazzi ed alle relative famiglie.

Un incontro volto a ringraziare il Signore per aver ricevuto in dono i propri figli ed allo stesso tempo chiedere per loro la benedizione Divina affinchè i loro passi possano sempre seguire il sentiero tracciato da Dio.

Anche quest’anno al termine della celebrazione si è svolta l’estrazione dei biglietti della Lotteria Missionaria in forma “ristretta” a causa della pandemia.

Giro Presepi "virtuale"

Guarda la galleria fotografica

PRESEPILa pandemia  ci ha privato anche della gioia del “giro presepi” che si svolgeva ogni anno, seguito da numerose persone.

Un percorso a piedi per soffermarsi poi ad ogni presepe. Le visite possono essere fatte solo in rispetto delle distanze.

Questo non ha impedito comunque la realizzazione dei presepi, anche se alcuni in forma minore rispetto agli anni passati. Il presepe rappresenta un evento importante nella comunità cristiana. Ricorda la nascita di nostro Signore, fattosi uomo per salvare il mondo. Nato in povertà assoluta, in una mangiatoia, riscaldato dal bue e dall’asinello. Il presepe avvicina le famiglie che si riuniscono per realizzarlo in casa. Crea il momento di convivialità. La famiglia. Tutto l’anno si rischia di vedersi poco, per i genitori che lavorano, i figli che studiano. Ecco, che un bimbo, ci mette tutti vicini e ci rende un po’ più buoni. Ci rende un po’ più cristiani. Abbiamo raccolto le foto di alcuni presepi per poter farvi fare appunto un giro presepi, anche se virtuale. Il presepe del duomo, quello di San Leopoldo, quello delle Suore di Rosa Mistica, realizzato in chiesa e nella portineria, Borgnano, della signora Ada, del borgo si San Giovanni, del piazzale Zorzut. Per non farci dimenticare il natale.

Estrazione lotteria missionaria

Parrocchia di S. Adalberto V.M. in Cormons

 LOTTERIA DEL GRUPPO MISSIONARIO            

 Risultati dell’estrazione del 6 gennaio 2021 

ordine di estrazione

descrizione del premio

n° biglietto

Olio su tela del pittore Augusto Bianchet

382

Seggiolone Pappy della ditta PALI

2450

Impastatrice planetaria HOWORK 1500 W/6,2 lt

2348

Macchina sottovuoto per alimenti KitchenBoss

2030

Frullatore ad immersione Moulinex quickchef

1826

Buono spesa di 50 € presso la Botteghina dell’EquoMondo

810

Buono spesa di 50 € presso CRAI di Cormons

1906

Prepariamo l’Ottavario di Rosa Mistica (da domenica 10 a domenica 17 gennaio)

Ottavario Rosa MisticaOggi alle ore 18.00, con la preghiera del Santo Rosario, inizierà l’“Ottavario di Rosa Mistica”: otto giorni nei quali il Santuario cormonese sarà il centro della vita spirituale delle Parrocchie del Decanato e della Diocesi. Ricordiamo che la festa ruota intorno agli avvenimenti accaduti in questo luogo, a partire dal 15 gennaio 1737 quando avvenne il miracolo di Rosa Mistica, testimoniato e documentato dalle autorità religiose e civili del tempo. A questo miracolo della Vergine, seguirono tanti altri a beneficio di persone, soprattutto ammalati, e ci fu un accorrere da ogni parte per invocare tante grazie. A distanza di 284 anni, questo incessante pellegrinaggio delle genti continua. L’Ottavario desidera celebrare Rosa Mistica con i pellegrinaggi parrocchiali delle Comunità più legate al Santuario. E’ come un voto che si rinnova di anno in anno. Ogni sera della settimana dall’11 al 15 gennaio, presso il Santuario, muniti di pass, sarà possibile partecipare alle ore 18.00 alla recita del Santo Rosario e di seguito alla celebrazione della S.Messa, presieduta da un sacerdote parroco del Decanato di Cormòns/Gradisca d’Isonzo: i pass possono essere ritirati presso l’Ufficio Parrocchiale in via Pozzetto 6 a Cormòns, fino a loro esaurimento.

Trigesimo don Fausto

Guarda la galleria fotografica

Trigesimo don Fausto

E’ passato già un mese, e sembra oggi, ma ci manchi tanto. Sei stato esempio da seguire. Hai dato.

             Hai dato tanto e ci hai insegnato.

             Sempre una parola di conforto a tutti, a tutte le ore del giorno e della notte. Sempre con i bisognosi, con i poveri, con chi aveva bisogno di te. Arrivavi nelle case di tutti. Una parola gentile, un affidarsi al Signore. Ti ricordiamo stasera con questa Santa Messa ed è come se tu fossi presente. Il Signore ti ha chiamato a Se, una notte e tu hai detto si, e ci hai lasciati, con il rosario fra le mani. Ora sei nei cieli, a continuare la tua Missione.

“Quello che sono è dono di Dio”. Don Fausto, da celebrazione per il suo cinquantesimo “Ho copiato. Vivo come certi che fanno a scuola, che copiano il compito. Ho copiato da tanti. Dagli ammalati, da quelli che mi hanno preceduto. Ho continuato a copiare ed ho copiato la santità, la gioia, di quelli che ho incontrato e mi è entrata dentro.”

Pagine

Calendario annuale

 

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Pastorale

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Il Vangelo della settimana

 

17-01-2021

Il testo evangelico, di questa domenica, ruota intorno ad una domanda: «Che cosa cercate?». Non è banale ma è una domanda che aiuta i futuri due Apostoli a riconoscere il loro desiderio più profondo ed essi lo esprimono con una nuova domanda: «Dove dimori?». Questo verbo, che in greco suona “ménein”, è ripetuto qui tre volte (dimori, dimorava, rimasero), ma in Gv 15,4-10, è ripetuto dieci volte. Si traduce con abitare, dimorare, rimanere. È il verbo che Giovanni usa per dire che Gesù abita nel Padre ed il Padre abita in Lui…, che i discepoli devono abitare in Lui…, che le sue parole devono abitare in loro…, che il Padre e Lui abiteranno nei discepoli. Si capisce, allora, che i discepoli chiedono a Gesù di indicare non la sua casa di mattoni, bensì la casa spirituale. E dal momento che escono da quell’incontro con la chiara convinzione che Gesù è il Messia, possiamo pensare che nelle ore passate con loro (Giovanni ricorda con precisione e forse con un po’ di nostalgia l’ora precisa dell’incontro) Gesù ha iniziato a farsi conoscere ed a presentare loro il Padre.
Andrea appena vede suo fratello Pietro, che certamente condivideva con lui l’attesa, lo investe con una comunicazione esplosiva: “Abbiamo trovato il Messia!”
L’esperienza diventa annuncio, ovvero la gioia della scoperta ti spinge a condividerla, ad indicarla, a portarla agli altri. C’è, poi, un aspetto importante: dopo l’annuncio, il Testimone fa un passo indietro perché ognuno possa sperimentare la bellezza dell’incontro. 

La preghiera della settimana

 

17-01-2021

Signore Gesù, viviamo in un mondo
che si sforza di raggiungere in ogni campo
un’efficacia strabiliante, quasi magica.
Efficaci nella comunicazione,
in grado di convincere
con una manciata di secondi a diposizione.
Efficaci nella medicina,
con antidoti e farmaci che assicurano
una pronta guarigione.
Efficaci nella politica,
per assicurarsi il consenso
e quindi una valanga di voti.
Efficaci anche nelle relazioni,
tenute costantemente vive
da un tempo sempre più risicato.
Per questo le tue parole di oggi
risultano come una doccia fredda
per chi è costantemente affannato
e insegue soluzioni sempre più rapide.
«Venite e vedrete», dici ai due discepoli.
«Mi domandate: “Chi sono?”.
Volete fare la mia conoscenza?
Non c’è altra strada che questa:
rimanete con me.
Datemi ciò che avete di più prezioso:
il vostro tempo, la vostra disponibilità,
un cuore aperto e orecchi attenti».
Sì, Gesù, tu ci chiedi di sostituire
l’efficacia con la fecondità,
le tecniche pubblicitarie
con quell’antica pazienza
che esige nove mesi per generare
un piccolo d’uomo.

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon