Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Martedì 25/04 alle ore 10:45 riapre la Chiesa di San Giorgio alle ore 11:00 S.Messa solenne --- Mercoledì 26/04 ore 17:30 in Ric incontro dei catechisti del Primo Anno di Catechesi --- Giovedì 26/04 ore 20:30 in Duomo a Cormòns incontro dei genitori dei bambini che vivranno la Festa di Prima Comunione --- Venerdì 28/04 ore 18:00 nella Sala Civica del Comune di Cormòns incontro con il Prof. Francesco Pira - sociologo --- Domenica 30/04 ore 20:30 presso il Teatro Comunale di Cormòns prima del musical "Il Re Leone"--- Lunedì 01/05 ore 17:00 presso il Teatro Comunale di Cormòns replica del musical "Il Re Leone" ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

La galleria fotografica della settimana

 

 Pasqua

Guarda qui le foto della settimana passate!

Guarda qui altri album fotografici!

La chiesa di S. Giorgio è riaperta!

Guarda la galleria fotografica

La chiesa di S.Giorgio è riaperta!La chiesa di San Giorgio è stata riaperta al culto con una solenne celebrazione eucaristica presieduta dal parroco mons. Paolo Nutarelli presente anche don Fausto Furlanut eaccompagnata dalla corale diretta da Aldo Lipone. Tanti i brazzanesi che sono saliti sul colle per assistere al rito. 

“Questa chiesa è tanto cara ai brazzanesi e non solo – ha detto il parroco – è un punto di riferimento per tutto il territorio, ma questa chiesa ha un significato perché è una comunità che si ritrova, che si prende sì cura della chiesa ma anche delle persone. E San Giorgio che uccide il drago, rappresentano al centro dello splendido altare ligneo,  rappresenta la forza  che dobbiamo avere per non perdersi d’animo, per vincere la paura”

.Alla celebrazione  sono interventi anche la vice sindaco Lucia Torosa e l’assessore comunale Paolo Nardin,. La Toros ha sottolineato la  fattiva collaborazione  tra amministrazione comunale e parrocchia che ha permesso non solo di restaurare la chiesa di San Giorgio ma anche altre realtà territorio  come le chiese di San Leopoldo e Giassico.  Al termine della messa, nella sala del ricreatorio parrocchiale, c’è stato un momento conviviale al quale ha partecipato la comunità brazzanese.

Catechesi

Mercoledì 26 aprile, alle ore 17.30, in Ric s’incontreranno i catechisti del Primo Anno di Catechesi (Tappa del Battesimo).

Giovedì 27 Aprile in Duomo a Cormòns, alle ore 20.30, s’incontreranno i genitori dei bambini che nel mese di Maggio vivranno la Festa di Prima Comunione. Sarà un’occasione per preparare al meglio questa importante tappa familiare e comunitaria.

Riapre la Chiesa di San Giorgio a Brazzano

Riapre la Chiesa di San Giorgio a BrazzanoOggi martedì 25 aprile, dopo oltre di un anno, verrà riaperta la Chiesa di San Giorgio. L’appuntamento è per le ore 10.45, all’esterno della Chiesa sul prato, a cui seguirà alle ore 11.00 la S.Messa Solenne. Ricordiamo che il 25 aprile è una data significativa per questa Chiesa perché ricorre la sua dedicazione: infatti è il giorno in cui la Chiesa di San Giorgio sul colle è stata consacrata.

I lavori della Chiesa, che appartiene al Comune di Cormòns, realizzati in sinergia tra Parrocchia ed Amministrazione Comunale, sotto la supervisione dell’architetto Valentini, sono serviti per la riparazione (consolidamento parziale) della Torre campanaria danneggiata dalle perduranti infiltrazioni di acqua piovana. La Chiesa di San Giorgio, oltre ad essere un bene tutelato dalla Sovrintendenza, è un bene della Comunità brazzanese e racconta una storia che abbiamo il dovere di conservare e trasmettere alle nuove generazioni. Come amiamo ripetere: senza memoria, non c’è futuro!

Contestualmente, ci piace ricordare che la Comunità di Brazzano domenica 30 aprile, nel pomeriggio, si recherà in pellegrinaggio a piedi sul Monte Quarin partendo dalla Chiesa Parrocchiale alle ore 16.00. Giunti nella Chiesa della B.V. del Soccorso verrà celebrata la S.Messa della III domenica di Pasqua (la S.Messa delle ore 11.00 viene sospesa).

Domenica della Divina Misericordia

Guarda la galleria fotografica

Domenica 23 aprile, Domenica della Divina Misericorda, nella Chiesa di San Leopoldo è stato esposto il Santissimo sacramento e, dopo un tempo di preghiera silenziosa, la recita della preghiera della “Coroncina della Divina Misericordia”.

Ecco il promo dei Rompiscena: Il Re Leone

La stagione teatrale dei Rompiscenza si apre con uno spettacolo ricco di aspettative.

Il Re Leone.

Ecco il promo dell'evento

Non mancate

 

Per altri video puoi consultare il canale dedicato YouTube del sito all'indirizzo: www.youtube.com/user/chiesacormons

Lunedì dell'Angelo sul Monte Quarin

rmòns: la S.Messa in Rosa Mistica verrà celebrata alle ore 08.30; la Celebrazione
Eucaristica sul Monte (nella Chiesa della B.V. del Soccorso) alle ore 10.30. Sarà presieduta da mons. Dino
De Antoni, Arcivescovo Emerito di Gorizia: è bello riaverlo tra noi!!!Lrmòns: la S.Messa in Rosa Mistica verrà celebrata alle ore 08.30; la Celebrazione

Guarda la galleria fotografica

Lunedì dell'Angelo alla Chiesa della B.V. del SoccorsoLa S.Messa del Lunedì dell'Angelo a Cormons si è svolta, come di consueta, nella chiesa della B.V. del Soccorso sul Monte Quarin. Quest'anno la celebrazione eucaristica è stata presieduta da mons. Dino De Antoni, Arcivescovo Emerito di Gorizia. E' stata davvero una gioia riaverlo tra noi!

Santa Pasqua chiesa dei SS.Vito e Modesto a Ruttars

Guarda la galleria fotografica

Pasqua a Ruttars 2017

Nella giornata della Santa Pasqua, la comunità di Ruttars si è ritrovata stretta attorno a don Fausto nel celebrare la ressurrezione di nostro Signore.

Sabato Santo – La Veglia Pasquale a Ruttars

Guarda la galleria fotografica

A conclusione delle celebrazioni del Triduo Pasquale, la comunità di Dolegna, nella Chiesa di San Giuseppe, si è riunita per la S.messa delle Veglia Pasquale.

Venerdì Santo a Dolegna

Guarda la 
galleria fotografica

 

Nell'ambito delle celebrazioni del Triduo Pasquale, la comunità di Dolegna si è riunita per la Solenne Commemorazione della Passione del Signore  nella Chiesa di S.Elena.

Giovedì Santo a Dolegna

Guarda la galleria fotografica

Giovedì Santo a DolegnaNell'ambito delle celebrazioni del Triduo Pasquale, la comunità di Dolegna si è riunita per la Santa Messa del Giovedì Santo nella chiesa di S.Giuseppe.

Gesù l’uomo della speranza: Via Crucis cittadina

La comunità di Cormons nel venerdì che ha preceduto la Domenica delle Palme ha vissuto la tradizionale Via Crucis cittadina che quest’anno si è snodata lungo le strade del centro storico toccando le antiche chiesette Via Crucis cittadina 2017di Sant’Apollonia e San Giovanni, le ancone mariane del Porton Ros e delle Cancelleria Vecchia e concludendo il percorso in piazza 24 Maggio. In uno scenario suggestivo con decine di lumini accesi lungo la strada e una luna, ormai vicina al plenilunio di primavera, che ha accompagnato l’intera processione accompagnata dai canti del coro dei giovani. La Via Crucis ha avuto come tema “Gesù l’uomo della speranza: Gesù il Dio con noi” e come filo conduttore brani tratti dal Vangelo di Matteo. Le meditazioni, come anche le preghiere, sono state preparate invece dalla gente dei borghi interessati e monsignor Nutarelli ha ringraziato tutti quelli che hanno messo a disposizione il loro tempo ed entusiasmo per impostare il percorso e le riflessioni per far vivere alla numerosa persone presenti una serata “alternativa” di Fede.

Il Re Leone, il Musical

Il Re Leone, il MusicalDopo tante settimane di prove, i giovani del Ric metteranno in scena, presso il Teatro Comunale di Cormòns, l’attesissimo Musical “Il Re Leone”. Il primo appuntamento è per domenica 30 aprile 2017 alle ore 20.30. Ricordiamo che, vista l’alta richiesta di spettatori, viene fissata una replica dello spettacolo per lunedì 1° maggio alle ore 17.00 sempre al Teatro Comunale.

Ringraziamo di cuore l’Amministrazione Comunale per il sostegno all’iniziativa e per la concessione del Teatro. L’ingresso allo spettacolo è, come sempre, gratuito: è necessario, però, per entrare, avere il biglietto che si può ritirare in Ufficio Parrocchiale, ogni pomeriggio da mercoledì 19 aprile dalle ore 16.00 alle ore 18.00, fino ad esaurimento dei posti.

Chiusura Rosa Mistica

Con martedì 18 aprile, il Santuario di Rosa Mistica rimarrà chiuso per permettere la posa del nuovo riscaldamento ed il restauro dei banchi: ci si augura di riaprire il Santuario alla fine del mese di maggio. La S.Messa vespertina a Cormòns (ore 18.30), pertanto, verrà celebrata durante tutta la settimana nella Chiesa di San Leopoldo mentre quella della mattina (ore 07.10) verrà celebrata nel Convento delle Suore della Provvidenza. La S.Messa festiva della mattina verrà celebrata alle ore 08.00 in San Leopoldo.

Orari delle Celebrazioni nella Collaborazione Pastorale.

Nei giorni feriali:

-alla mattina dal lunedi al sabato ore 07.10 al Convento delle suore

-alla sera lunedi, martedi,giovedi,venerdi, sabato ore 18.30 a San Leopoldo (Cormons)

     mercoledi alle 18.30 a San Rocco (Brazzano)

(ore 18.00 preghiera del Santo Rosario)

Nei giorni festivi:

-alle ore 08.00 a San Leopoldo (Cormòns), alle 10.00 e alle 18.30 in Duomo

-alle ore 10.00 a Dolegna del Collio e a  Brazzano e Borgnano alle ore 11.00.

Non cercarmi nel regno dei morti, ma nel tuo cuore

Guarda la 
galleria fotografica

 

pasqua

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro.

Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!».

Pietro allora uscì insieme all'altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò.

Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario - che era stato sul suo capo - non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.

Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.

L’impossibile è diventato possibile: Gesù è risorto.

Martedì di Pasqua

Martedì 18 aprile, alla Chiesa del Crocefisso della Subida, si celebra, la S.Messa di Ringraziamento alle ore 10.30 nel ricordo di un voto sciolto dai Cormonesi in occasione di un terremoto del passato che colpì le nostre zone, ma senza danneggiarle. La Celebrazione dell’Eucarestia sarà accompagnata dalla Corale “Sant’Adalberto”, poi come tradizione, di seguito, si svolgerà la festa nel borgo di San Quirino; alla sera, la S.Messa sarà celebrata nella Chiesa di San Leopoldo alle ore 18.30.

S. Messe nel Lunedì dell'Angelo

/sites/default/files/Corm%C3%B2ns_BeataVergineDelSoccorso.pngNella giornata di domani, Lunedì dell'Angelo, le S.Messe avranno il seguente orario:

a Cormòns: la S.Messa in Rosa Mistica verrà celebrata alle ore 08.30; la Celebrazione Eucaristica sul Monte (nella Chiesa della B.V. del Soccorso) alle ore 10.30. Sarà presieduta da mons. Dino De Antoni, Arcivescovo Emerito di Gorizia: è bello riaverlo tra noi!
a Dolegna: la S.Messa verrà celebrata nella Chiesa di Sant’Elena in Vencò alle ore 10.00;
a Brazzano: la S.Messa sarà celebrata alle ore 11.00 in Giassico;
alla Casa Albergo: la S.Messa sarà celebrata alle ore 16.00;

    Non c’è la S.Messa vespertina.

    Sabato Santo - La Veglia Pasquale

    Guarda la 
galleria fotografica

    veglia pasquale

    .

    La veglia Pasquale. Sabato sera, duomo di Cormòns, la conclusione del triduo pasquale in un atmosfera particolare,

    diversa dal consueto, al buio.

     L’accensione del cero pasquale donato da una famiglia cormonese, fatto con vera cera d’api, dal fuoco attizzato all’esterno del sagrato del duomo. Dalla stessa fiammella del cero, l’accensione delle candele dei fedeli. Una fiammella produce poca luce, poco calore, ma tante fiammelle assieme hanno dato la luce per i nostri occhi.

    E’ nel volto di Maria di Magdala e dell’altra Maria in visita al Sepolcro che si possono ritrovare i “volti di tante madri e nonne, il volto di bambini e giovani che sopportano il peso e il dolore di tanta disumana ingiustizia”. Nei “volti pallidi, bagnati dalle lacrime” di due donne che piangono la morte del Signore, donne “capaci di non fuggire, capaci di resistere, di affrontare la vita così come si presenta e di sopportare il sapore amaro delle ingiustizie.

     

    Venerdì Santo - La Passione di Nostro Signore e Via Crucis sul monte Quarin

    Guarda la galleria fotografica

    Venerdì Santo - La Passione di Nostro SignoreNella giornata del Venerdì Santo prosegue la celebrazione del Triduo Pasquale. La liturgia del Giovedì, sospesa nel silenzio e nel raccoglimento riprende oggi con la celebrazione della Passione di Nostro Signore che culmina nella morte di Gesù sulla Croce.
    Gesù si fa carico dei nostri peccati e delle nostre sofferenze e nonostante la sua Regalità si inchina alla volontà del Padre e subisce ogni tipo di patimento affinché ogni singola parola delle Sacre Scritture sia adempiuta. Questo per far sapere a tutti, come un sigillo, che Lui È e che la morte non è la fine di tutto: il Suo Amore è più forte, la sua offerta genera risurrezione e speranza in ogni cuore.
    Preghiamo quindi Gesù, il Figlio di Dio che come Agnello è stato imolato anche per noi sulla croce per la salvezza di tutti i peccatori con la Preghiera Universale ed adoriamo la Croce baciando il Crocefisso come gesto di gratitudine ma anche assunzione dell’impegno ad amare come ha fatto Gesù ed a portare ogni giorno la nostra croce.

    Giovedì Santo – La lavanda dei piedi

    Guarda la galleria fotografica

    La lavanda dei piedi è il primo dei tre giorni del Triduo Pasquale, momento culmine della Settimana Santa che, per la Cristianità, è la settimana più importante.

    Santa perché ci introduce al cuore della nostra Fede: la passione, la morte e la resurrezione di Gesù.

    La Quaresima ci ha invitato a rimettere a fuoco le cose importati della vita, il Triduo Pasquale, invece, ci richiama al grande mistero della vita, che passa attraverso esperienze di gioia ma, inevitabilmente, anche di sofferenza, morte e resurrezione.

    Siamo fatti per la vita e siamo fatti per risorgere, la Pasqua è Vita, è luce che prevale sulla morte.

    La celebrazione si è conclusa nella sala attigua al Duomo per l'adorazione Eucaristica che durerà tutta la notte fino al mattino del Venerdì.

    Da questa sera le campane e gli strumenti musicali tacciono fino al giorno di Pasqua.

    Pagine

    Diretta Streaming

     
      Diretta Video Live dalla chiesa di san Leopoldo

    Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

     

     RadioInsieme 1: Duomo

    Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

     

     RadioInsieme 2: Rosa Mistica
    Sospesa fino a giugno 2017
    Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

     

     RadioInsieme 3: Centro Cattolico

    Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

     

     RadioInsieme 4: san Leopoldo

    Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

     

    Hai problemi di ascolto ?
    Clicca qui.

    Accesso utente

     

    Calendario annuale

     

    Il Vangelo della settimana

     

    23-04-2017

    Toccare e vedere, per credere. Ma credere è un atto ben diverso dal toccare e dal vedere! Che bisogno c’è di credere una volta che si è avuta la prova inconfutabile di qualcosa? Che necessità c’è di chiamare in campo la Fede quando tutto è stato dimostrato per via sperimentale, in modo inequivocabile? Toccare e vedere... Chi di noi non ha chiesto al Signore Gesù di farlo passare per questa esperienza, che giudicava risolutiva? Ma quello che chiedevamo era motivato proprio dal fatto che la nostra Fede vacillava, che non riuscivamo più a metterci nelle sue mani, a credere nel suo progetto, a contare sulla sua presenza. Toccare e vedere… Per avere una garanzia, sicura. Per avere la certezza di non sbagliarsi, di essere dalla parte del giusto, dalla parte di quelli che alla fine “vincono”, non dalla parte dei perdenti, dei visionari, degli illusi. Ce ne sono già tanti in giro per il mondo! E fanno sempre un po’ di tenerezza, muovono alla compassione. Ma nulla di più. Toccare e vedere... Perché non c’è nulla di più difficile di una presenza che non può essere afferrata, bloccata, una presenza di cui in qualche modo impossessarsi, per trascinarsela dietro. Toccare e vedere... Non era lo stesso bisogno che avvertiva Israele, ai piedi del Sinai, quando Mosè sembrava ormai inghiottito dalla montagna e Dio così terribilmente lontano? Toccare e vedere... Ora, senza dover fare sempre appello alla fiducia, alla speranza, a ciò che solo un giorno potrà essere contemplato. Le nostre prove le viviamo nell’oggi, nell’esistenza quotidiana troppo spesso costellata di fallimenti, di dubbi, di ostacoli dall’aspetto insormontabile. Come fare ad andare avanti sempre così, a forza di Fede? Toccare e vedere... E non solo dei segni, delle tracce, ma delle prove indubitabili, che tutti devono – non solo possono – accettare. Senza margini di dissenso, senza ombre che giungono da interpretazioni discordanti. In modo chiaro, nitido, preciso. Solo Tommaso, però, ha potuto toccare e vedere. A noi, discepoli di Gesù a distanza di 2000 anni, non è data questa possibilità. E tuttavia proprio a noi è offerta una beatitudine: la gioia di credere in Lui, senza aver visto. Come un innamorato, che esce da se stesso per gettarsi nelle braccia della persona amata. Come un amico che si fida ciecamente dell’amico, senza cercare prove e senza misurare quello che dà. Come un volontario che si mette al servizio di un fratello, senza farsi troppe domande, senza esigere garanzie. Gesù, in fondo, non qualifica come beato Tommaso, che è arrivato finalmente alla Fede. È a noi, suoi discepoli di oggi, che riserva questa parola, a noi che della Fede vediamo troppe volte solo il lato oscuro, e non la luminosa, rasserenante forza.

    (Roberto Laurita)

    La preghiera della settimana

     

    23-04-2017

    Anche a me tu domandi,

    Signore Gesù,

    di percorrere lo stesso itinerario

    che ha condotto Tommaso alla Fede,

    ma senza poter – come lui –

    vedere e toccare.

    Mi chiedi di accogliere

    la testimonianza di quelli

    che mi hanno preceduto:

    la loro gioia, le loro certezze,

    il loro entusiasmo, le loro parole.

    Mi inviti ad accogliere

    il dono dello Spirito, soffio rigeneratore,

    che mi hanno trasmesso perché la mia

    vita acquisti uno slancio nuovo.

    Certo, anch’io, come Tommaso,

    mi porto dentro dubbi

    che vorrei fugati per sempre,

    desideri che attendono

    di essere presi sul serio.

    E mi accade di non poter

    sperimentare una presenza fisica,

    che dovrebbe offrirmi

    una sicurezza assoluta.

    Tu, però, non mi lasci solo

    con la mia fatica,

    metti sul mio cammino tanti segni

    che mi rincuorano e mi spingono

    a non fermarmi, ad andare avanti.

    E, soprattutto,

    mi fai considerare questo mio avanzare

    senza timore come una vera beatitudine

    che abita ogni credente.

    Fidarmi di te, a questo punto,

    diventa uno slancio che cancella

    di colpo ogni reticenza

    e anch’io ti dico:

    Mio Signore e mio Dio!

    (Roberto Laurita)

    Post it

    AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

    5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

    Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

    Convenzioni RIC 2014

    Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

    • Abbigliamento Melaverde
    • Cartolibreria Vecchiet
    • Cicli Cappello
    • Mediatech Computer
    • Pizzeria "Alla Pergola"
    • Teatro comunale di Cormòns
    • The Space Cinema a Pradamano

    Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

    Registrazione utente

    La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
    Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
    Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
    L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
    Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

    Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

    Da Internet

    Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

    Salve, a Dio cara, terra santissima, terra sicura ai buoni, temibile ai superbi. (Petrarca, Saluto all'Italia, #25aprile)

    Gianfranco Ravasi, Cardinale

    Se avessimo la Parola di Dio sempre nel cuore, nessuna tentazione potrebbe allontanarci da Dio.

    Francesco, Papa

    San Giorgio, Brazzano http://fb.me/90EEzxzDr

    Donpi, mons

    Notizie del SIR

    Cerca un Sito Cattolico

    Informazioni sul sito

    Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

    I numeri del sito al (19/5/2016)

    7167
    Pagine pubblicate
    8007
    Foto pubblicate
    7200
    Megabytes di dati inseriti
    708
    Utenti registrati

    La redazione

    Adalberto Chimera
    Articolista

    Responsabile dei contatti con la stampa.

    Voce Isontina front man.

    Alfredo Di Carlo
    Fotografo ed articolista

    Valente fotografo ed articolista.

    Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

    Anastasia Di Carlo
    Redattrice ed fotografa

    Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

    Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

    Andrea Femia
    Direzione operativa

    Direzione operativa della redazione.

    Chiesacormons evangelist.

    Francesco Marcon
    Articolista, redattore

    Redattore e informatico.

    Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

    Franco Femia
    Articolista, redattore

    Autorevole articolista.

    Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

    Giorgio Abate
    Fotografo ed articolista

    Fotografo ed articolista.

    Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

    Luciano Bozzini
    Redattore ed informatico

    Redattore ed informatico.

    Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

    Luciano Ventrella
    Fotografo e redattore

    Fotografo e redattore.

    Si muove in discrezione con grande efficienza.

    Lucio Iacolettig
    Direzione tecnica

    Direzione tecnica e riprese video.

    E' quello che alza la media d'età alla redazione.

    Marianna Braida
    Redattrice ed articolista

    Redattrice ed articolista.

    Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

    mons Paolo Nutarelli
    Supervisore

    Supervisore della redazione.

    Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

    Partrik Bussani
    Fotografo ed articolista

    Fotografo ed articolista.

    Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

    Roberto Tomat
    Redattore

    Responsabile sezione canzoniere liturgico.

    Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

    Simone Cappello
    Fotografo e redattore

    Fotografo artista e redattore.

    Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

    Santina Odelli
    Fotografa ed articolista

    Valente fotografa ed articolista.

    Il tocco di classe femminile alla redazione.

    Facebook icon
    YouTube icon
    Google+ icon
    Twitter icon
    Instagram icon
    Pinterest icon
    RSS icon
    e-mail icon