Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Domenica 26/02 ore 11:00 a Borgnano il Vescovo Carlo presiederà l'Eucarestia --- Domenica 26/02 ore 10:00 a Mernico verrà celebrata la S.Messa in ricordo di don Silvano Pozzar --- Martedì 28/02 dalle ore 15:30 alle ore 17:30 presso il Palazzetto dello Sport di Cormons si festeggia il Carnevale con giochi e divertimenti coordinanti dagli Animatori del Grest ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

La galleria fotografica della settimana

 

Guarda qui le foto della settimana passate!

Guarda qui altri album fotografici!

In ricordo di don Pozzar

Guarda la 
galleria fotografica

ricordo don Pozzar Stamattina, nella chiesetta di San Anna a Mernico è stata ricordata la figura di Don Pozzar che ci ha lasciati ormai da diversi anni. Il prete amico, così ricordato durante la messa da don Fausto, con il qualel ha condiviso tanti anni di sacerdozio. Prete amico. Il prete che andava a trovare le famiglie che avevano abbandonato la chiesa per portare loro il conforto che mancava. Amico di famiglie, amico di famiglia.

don Silvano Pozzar è scomparso, lasciando però un’incredibile traccia nella comunità dolegnese. Il suo ricordo e la sua opera cristiana si mantengono ancora vivi e sentiti. Nato a Fiumicello nel 1937, ordinato sacerdote a Gorizia nel 1963, don Silvano svolse il suo ministero a Staranzano, a Grado, e a Gradisca, nella parrocchia di San Valeriano. Nel 1987 fu nominato parroco di Dolegna. Sono passati gli anni, ma di lui, nel piccolo comune collinare, non ci si dimentica. Il suo sorriso è ancora nei cuori di chi l’ha conosciuto e la sua voglia di fare rimane indelebile in tutti i dolegnesi».

Il Vescovo Carlo incontra la comunità di Borgnano

Domenica prossima, 26 febbraio 2017, la Comunità di Borgnano avrà la gioia, per la prima volta, di accogliere l’Arcivescovo di Gorizia, Mons. Redaelli. Il Vescovo Carlo presiederà l’Eucarestia delle ore 11.00. Sarà una bella occasione per approfondire la reciproca conoscenza e ricordare il cammino della Comunità che, ricordiamo, ottanta anni fa veniva elevata a “Parrocchia”.

Prepariamo la Quaresima … Tempo Forte …

La Quaresima è per le Comunità cristiane il tempo liturgico in cui compiere un percorso di riscoperta del significato dell’essere cristiani ed il senso globale della “storia della salvezza”. In questo percorso, la Chiesa accompagna i credenti ad accogliere la “rivelazione” di quanto Dio, attraverso la vita di Gesù, opera per noi e, al tempo stesso, a compiere un cammino di conversione personale.

La Quaresima, dunque, è preparazione alla Pasqua: in tal senso questo cammino può assumere una dimensione battesimale: ogni credente è, per così dire, condotto dalla liturgia a riscoprire il proprio Battesimo e lo stile di vita che esso comporta. Si tratta di una continua “re-immersione” nel mistero che Gesù è e nella sua sequela.

Il punto di arrivo è la Pasqua: la sua celebrazione sarà tanto più autentica quanto più preparata da scelte di vita che non rispondono a logiche di dominio e di ingiustizia, ma che sono segnate dal coraggio di una identità cristiana, testimoniata con chiarezza.

Il punto di partenza sarà il Mercoledì delle Ceneri (1 marzo 2017).

Scrive Giulio Osto per provocare: “il Mercoledì delle ceneri appare da una parte come una scadenza e dall’altra come un’apertura, come capita per ogni tipo di promozione commerciale, oppure per un concorso. La circolazione del mercato ci dà la possibilità di annullare le stagioni, ma per la Quaresima i prodotti stagionali sono il cambiamento, la conversione, la riconciliazione. L’invito a «lasciarsi riconciliare» che ogni anno dà inizio a questo tempo, appare come l’annuncio dei «saldi» o di qualche «svendita», ma nel caso della Quaresima, si tratta del dono della grazia per un nuovo approccio alla vita, più che per un vestito o un paio di scarpe”.

 

AiutoCompiti in Ric

AiutoCompiti in RicContinua in Ric, dalle ore 15.30 alle ore 17.30 ogni lunedì, mercoledì e venerdì, l’esperienza/esperimento del Ric Cormòns, “AiutoCompiti”, una bella occasione in cui alcuni giovani mettono a disposizione dei ragazzi il loro tempo per affiancarli nei compiti.

“AiutoCompiti” non è un Doposcuola ma desidera favorire la presa di coscienza dell’impegno domestico dei compiti ed accompagnare i ragazzi nello svolgimento degli stessi aiutandoli, soprattutto, nella comprensione delle consegne e nell’acquisizione di un metodo di studio. Informazioni ed iscrizioni, in Ufficio Parrocchiale a Cormòns, nei pomeriggi, dal lunedì al venerdì, dalle ore 15.30 alle ore 18.00.

Sostieni il RIC!

Ric CormonsSostieni anche tu il Ric!

Grazie ai proventi ricavati negli anni scorsi il Ric, iscritto nel Registro regionale delle associazioni di promozione sociale di cui all’articolo 20 della legge regionale 23/2012, al numero 505 ha potuto sostenere e sviluppare importanti attività e progetti: i campi estivi, il Grest a Cormòns ed Oratoriamo a Mernico, il progetto “AIUTOCOMPITI” per i bambini della scuola primaria ed i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, il gruppo teatrale dei “Rompiscena” e quello dei più piccoli “i Rompini” e numerosi

appuntamenti culturali e ricreativi (vedi ad esempio i tornei sportivi e la promozione de “L’amatriciana comunitaria”).

Dopo 9 anni di attività i Rompiscena si cimentano con il Re Leone

Rieccoli di nuovo al lavoro i Rompiscena, il gruppo teatrale del Ricreatorio di Cormons. Per questo nono anno di attività da alcuni mesi sta A qualcuno piace caldopreparando la messa in scena di un allestimento teatrale tratto da "Il re leone", musical in due atti su libretto di Roger Allers e Irene Mecchi, musiche di Hans Zimmer, Elton John e Tim Rice, ispirato all'omonimo film della Walt Disney e poi riproposto come adattamento teatrale tre anni dopo a Broadway. Lo spettacolo traspone nel mondo animale (nel particolare la savana africana) una storia in cui si intrecciano formazione, dramma e comicità. Il fratello del re ordisce un piano per uccidere il sovrano e suo figlio, in modo da ottenere il trono. Piano però che riesce solo a metà: si sbarazza del fratello, ma il nipote riesce a sua insaputa a fuggire. Dopo anni vissuti in esilio, il principe trova il coraggio di tornare nella propria terra e affrontare lo zio usurpatore, per diventare infine il re delle terre del branco. La storia, colorata dai costumi della cultura masai, si ispira alle storie bibliche di Giuseppe e Mosè e trova un chiaro riferimento nell'Amleto di William Shakespeare, riuscendo e veicolarne trama e contenuti in un prodotto adatto a tutte l'età.

Nel profondo del cuore grazie agli esercizi spirituali del Vescovo Dino

esercizi spiritualiDa lunedì 30 gennaio a venerdì 3 febbraio si sono svolti gli esercizi spirituali per le comunità cristiane del decanato di Gradisca e Cormòns. A tenere gli esercizi spirituali nel Santuario di Rosa Mistica, gremito di persone, è stato l’Arcivescovo emerito monsignor Dino. Cinque giorni in cui il Vescovo Dino ha accompagnato i fedeli intervenuti a scendere nel profondo del nostro cuore per rileggere la nostra vita con gli occhi di Dio e scegliere cosa Dio vuole da noi.

Proprio il discernimento evangelico è stato il tema degli esercizi spirituali. Discernimento che, ha spiegato il Vescovo emerito, non è un esercizio accademico, ma è un modo per fare delle scelte, che si traducano in azioni concrete, alla luce del Vangelo. La società attuale ci insegna a non fare scelte, ma a vivere da spettatori. Il Vescovo Dino ha proposto altri tre rischi che possiamo incorrere il cui rimedio è il discernimento evangelico. Il primo è vivere in due mondi e con due abiti diversi: uno in stile evangelico e l’altro seguendo altri valori. Il secondo pericolo è vivere la nostra vita come se fosse un gioco o una finzione. Il terzo rischio è di vivere di attivismo buttandosi nelle cose da fare senza riuscire a scavare un tempo per riflettere sulle scelte che dobbiamo prendere.

Nelle cinque serate monsignore Dino ha riflettuto sull’impegno dei cristiani nella famiglia, nel proprio lavoro e nell’impegno sociale. Ha aiutato l’assemblea a confrontarsi con valori quali l’onestà, la trasparenza e la povertà alla luce dell’insegnamenti di Gesù.

Incontro dei genitori del primo anno di catechesi

La catechesi dei bambini non è efficace se si rivolgesse solo a loro, nè la vivranno al di fuori del perimetro parrocchiale, se tutto si esaurisce all’interno del gruppo catechistico. Per questo è importante trovare sinergie sempre più stringenti con la famiglia che è il luogo primario dell’educazione alla vita ed alla Fede: con questa premessa, vengono proposti e vissuti gli incontri serali per i genitori.

Giovedì prossimo 16 febbraio alle ore 20.30 presso la Sala “Maria Rosa” sono stati invitati i genitori dei bambini che frequentano il Primo Anno della Catechesi “Tappa della Festa dell’Acqua - memoria del Battesimo”. Durante l’incontro verranno concordate le tappe dei prossimi mesi.

La Croce Lignea Astile di Borgnano

Guarda la galleria fotografica

La Croce Lignea Astile di BorgnanoLunedì 13 febbraio 2017, alle ore 20.30 presso la Chiesa Parrocchiale di Santa Fosca, in occasione dell’ingresso del primo parroco di Borgnano (13 febbraio 1937), il prof. Ferruccio Tassin ha presentato alla Comunità “La Croce Lignea Astile di Borgnano” , un tesoro di arte e Fede.

Questa preziosa “opera” è stata rinvenuta nella soffitta della Chiesa Parrocchiale.

La Croce, molto rara come manufatto ligneo in quanto gli esempi conosciuti sono in metallo più o meno prezioso, risale con una certa probabilità, alla fine del sec. XVII e gli inizi del sec. XVIII; misura cm. 44, in lunghezza e cm. 34 in larghezza.

Dipinta su entrambi i lati, da una par te, al centro, è rappresentata la Vergine Immacolata, nel lobo di sinistra Santa Fosca (in realtà con una manipolazione successiva), in quello di destra Santa Agnese, in alto Santa Filomena, in baso S.Urbano; sull’altro lato, al centro, troviamo il Crocifisso, nel lobo sinistro Sant’Agostino, nel destro Sant’Ambrogio, in altro San Gregorio ed in basso San Girolamo.

Consiglio Pastorale Parrocchiale di Cormòns

Consiglio Pastorale ParrocchialeIl Consiglio Pastorale Parrocchiale di Cormòns, s’incontrerà martedì 14 febbraio, presso la Sala Caminetto del Centro Pastorale “Mons. Trevisan”. All’Ordine del giorno c’è la programmazione della Quaresima, del Tempo Pasquale e la riflessione sulle indicazioni del Vescovo Carlo (Lettera al Cristiano della Domenica).

Festa di carnevale a Borgnano

Guarda la galleria fotografica

Festa di carnevale a Borgnano

PREPARATIVI ULTIMATI PER L'UNDICESIMA EDIZIONE DELLA FESTA DI CARNEVALE A BORGNANO

Mancano pochi giorni alla tradizionale festa di Carnevale che si terrà Domenica 19 Febbraio in palestra a Borgnano.

La festa organizzata dalla locale associazione Chei dal Poz Borgnano incollaborazione con il Gruppo Teatrale Bearzi, l'Associazione Donatori Sangue di Cormonse patrocinata dal Comune di Cormons è già alla sua undicesima edizione.

Quest'anno gli organizzatori hanno ricevuto un prezioso aiuto dai bambini del paese che grazie alla loro fantasia hanno creatoe ideato balli e giochi per animare la festa.

E' da giorni infatti che si ritrovano per scegliere le canzoni, provare i balli, costruire e dipingere macchinine, labirinti,case e bruchi riutilizzando cartoni e vecchi scatoloni.

I bambini hanno potuto apprezzare così la bellezza dello stare insiemee dando spazio alla loro fantasia creare simpatici giochi utilizzando materiale da riciclo per salvaguardare la natura che li circonda.

I preparativi ormai sono ultimati e le mascherine di tutte le età sono attese domenica, in palestra a Borgnano, dalle 15.30 in poi.

Celebrazione di San Valentino – Ruttars

Guarda la galleria fotografica

Domenica 12 febbraio la Comunità di Ruttars era in festa per ricordare il suo Patrono: San Valentino.

Durante la S.Messa nella Chiesa dei SS. Vito e Modesto, concelebrata con Don Pierre, Don Fausto ha ricordato la storia molto antica del Santo indicando la sua Fede come esempio da seguire per saper ascoltare il prossimo, trattarlo con dignità, e regalare una parola di sollievo, di serenità, a chi è provato o addolorato.

Al termine della celebrazione Eucaristica è seguita la Processione con l’immagine del Santo per le case di Ruttars accompagnate dall’orchestra delle campane suonate dagli Scampanatadors di Mossa.

Solenne celebrazione per santa Fosca a Borgnano

Guarda la galleria fotografica

Processione di santa FoscaDomenica 12 febbraio 2017 si è tenuta la Solenne Concelebrazione Eucaristica in onore della patrona di Borgnano, santa Fosca.

La celebrazione è stata presieduta da Mons. Ignazio Sudoso, nuovo Canonico del Capitolo Metropolitano di Gorizia e Cancelliere della Diocesi.

Al termine della S.Messa, lungo le vie del paese, si è tenuta la Processione con l’immagine della Santa Patrona che si è conclusa alla chiesetta sul colle a lei dedicata.

Nei prossimi giorni verrà pubblicato un articolo dedicato a questa figura.

Sabato 11 Febbraio: "Giornata mondiale del malato"

Dal messaggio di Papa Francesco: "L’undici Febbraio prossimo sarà celebrata in tutta la Chiesa la XXV Giornata Mondiale del Malato, sul tema: Stupore per quanto Dio compie: «Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente...» (Lc 1,49). Tale giornata costituisce un’occasione di attenzione speciale alla condizione degli ammalati e più in generale, dei sofferenti. Al tempo stesso invita chi si prodiga in loro favore a partire dai familiari, dagli operatori sanitari e dai volontari, a rendere grazie per la vocazione ricevuta dal Signore di accompagnare i fratelli ammalati”.

Come Comunità desideriamo unirci alla preghiera corale di tutta la Chiesa, nella recita del Santo Rosario Meditato sabato 11 febbraio alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Leopoldo.

Festa patronale a Ruttars

Anche Ruttars, domenica prossima 12/02 sarà in festa ricordando San Valentino. Alle ore 10.00 verrà celebrata la Santa Messa Solenne a cui seguirà la processione con l’immagine del Santo. Ad accompagnare questo momento importante della Comunità ci sarà il suono delle campane con la presenza degli Scampanotadors di Mossa. La tradizione di San Valentino ha origini antiche fin quando Ruttars era una “stazione curata” e prosegue fino ad oggi. Ricordiamo che l’ultimo parroco residente aRuttars fu don Fausto Domini che vi giunse nel 1939 e vi rimase fino alla morte avvenuta nel 1979.

Celebrazione in memoria di Santa Apollonia

Guarda la galleria fotografica

Santa ApolloniaAnche quest’anno, giovedì 9 febbraio, in occasione della memoria liturgica di Santa Apollonia, la Santa Messa vespertina delle 18.30 si è svolta nella chiesa di Santa Maria, detta anche di Santa Apollonia.
La celebrazione è stata allietata dalla corale di Sant’Adalberto, che attraverso il canto permette di entrare nel mistero di Dio.
Don Paolo che ha celebrato l’Eucarestia ha ricordato la figura di questa martire dedita all’annuncio del Vangelo, la quale piuttosto che peccare offrì la sua vita per testimoniare il Signore e salvaguardare la propria identità cristiana. Ai nostri giorni avremmo il coraggio di fare altrettanto?
Salvare la nostra identità cristiana non vuol dire “attaccare” gli altri bensì non aver paura dei nostri valori, non aver paura della nostra relazione con il Signore. In questa epoca storica siamo chiamati a fare un salto di qualità: da una fede di tradizione, legata alla nostra “cultura” ad una fede vera di Relazione, com’era all’inizio del cristianesimo: “Scelgo di essere Cristiano e vivo in quanto tale”.
Ricordiamo che Santa Apollonia viene ricordata come patrona contro il mal di denti e patrona dei dentisti.
Alla fine della celebrazione è seguito un momento di agape fraterna.

La parrocchia di borgnano compie 80 anni

Il prossimo 13 febbraio Borgnano  ricorda che 80 anni fa c'è stato l'ingresso del primo parroco don Giovanni Battista Nanut. Dopo che l’arcivescovo Carlo Margotti aveva il 27 novembre 1936 istituito la parrocchia di Chiesa parrocchiale di Santa FoscaBorgnano, l’insediamento ufficiale del parroco era avvenuto il 13 febbraio successivo in occasione della festa patronale di Santa Fosca.

Per ricordare questi avvenimenti si terrà lunedì 13 febbraio, alle 20.30, nella parrocchiale di Santa Fosca, una conferenza di Ferruccio Tassin che parlerà sul restauro di una antica e preziosa croce a stile legata alla storia della chiesetta di Santa Fosca sul colle.

Il 13 febbraio 1937 non c’era stata comunque interruzione nell’attività pastorale perché don Nanut svolgeva già le funzioni di vicario nel piccolo paese. Don Nanut originario di Gorizia dove era nato il 24 giugno 1865, fu per diversi anni catechista a Gorizia prima di passare curato a Dolegna del Collio nel 1926 e poi a Borgnano dal 1931 subentrando a monsignor Michele Grusovin.

Corso Animatori 2017

Guarda la galleria fotografica

Con l’incontro di martedì 7 febbraio si è concluso la serie dei tre incontri, nella sede di Cormòns, del Corso Animatori della nostra Diocesi, mentre per quelli che frequentano nella sede di Cervignano l’ultimo dei tre incontri si terrà la sera di mercoledì 8 febbraio.

Ad aiutarci nelle fasi di animazione è intervenuto Simone, animatore della Parrocchia di Cervignano, mentre per i ragazzi che hanno partecipato al terzo livello di formazione, è intervenuto l’avv. Becci Pietro che durante il suo intervento ha illustrato la normativa sulla “privacy”.

Per entrambe le sedi il Corso si concluderà a Romans domenica 19 febbraio.

Festa Patronale a Borgnano

Mercoledì 8 febbraio, giovedì 9 febbraio e venerdì 10 febbraio a Borgnano, verrà vissuto il Triduo in preparazione alla Festa di Santa Fosca con la preghiera del Santo Rosario alle ore 18.00 a cui seguirà la S.Messa alle ore 18.30. La festa culminerà domenica prossima 12 febbraio con la Solenne Concelebrazione Eucaristica alle ore 15.00 presieduta da Mons. Ignazio Sudoso, nuovo Canonico del Capitolo Metropolitano di Gorizia e Cancelliere della Diocesi. Al termine della S.Messa, seguirà la Processione, con l’immagine della Santa Patrona lungo le vie del paese per poi concludersi alla chiesetta sul colle (la S.Messa delle ore 11.00 viene sospesa). Fin d’ora ricordiamo che lunedì 13 febbraio 2017, alle ore ore 20.30 nella Chiesa Parrocchiale, in occasione dell’ingresso del primo parroco di Borgnano (13 febbraio 1937), il prof. Ferruccio Tassin presenterà alla Comunità “La Croce Lignea Astile di Borgnano” , un tesoro di arte e Fede.

Pagine

Diretta Streaming

 
 Diretta Video Live da Rosa Mistica


Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui


 RadioInsieme 1: Duomo



Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui


 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

'

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui


 RadioInsieme 3: Centro Cattolico



Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui


Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

19-02-2017

O Dio, che nel comandamento del tuo amore ci ordini di amare coloro che ci affliggono, aiutaci ad osservare i precetti della nuova legge, rendendo bene per male e portando gli uni i pesi degli altri. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.
(Messale romano, Colletta per coloro che ci affiggono, p. 835)

L’amore senza misura, totalmente disinteressato, è il tema della VII domenica del Tempo Ordinario. «Amerai il tuo prossimo come te stesso», leggiamo nel libro del Levitico. Gesù porta a compimento questo insegnamento: non solo bisogna amare il prossimo, coloro che ci fanno del bene, ma anche i nemici, fino a pregare per chi ci perseguita. L’uomo, infatti, è creato ad immagine e somiglianza di Dio ed è chiamato ad essere perfetto come il Padre celeste, «che fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni», ad amare ogni persona, a fondare le proprie relazioni sulla misericordia, a cercare il bene dell’altro, senza temere di correggerlo. Alla violenza, al male, all’odio il cristiano risponde con la carità, la bontà, con parole di riconciliazione. Scrive Paolo Curtaz: “Siamo giunti, così, alla conclusione del capitolo cinque che, partendo dalle Beatitudini, ha poi inteso smentire alcune interpretazioni della Torah portando le norme a compimento. Dopo avere visto l'omicidio, l'adulterio, il divorzio (che sarà ripreso), il giuramento e la non-violenza, Gesù spiega la motivazione per cui scegliere questi atteggiamenti: l'imitazione del Padre che fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Gesù punta in alto, rivela che l'uomo porta in sé l'immagine di Dio e per questa somiglianza è chiamato a vivere la felicità, la beatitudine. Il Levitico (19,18) imponeva all'ebreo di amare il re'a, il prossimo, cioè il connazionale, il socio, il compagno. Nei secoli l'interpretazione si era ampliata fino a coinvolgere lo straniero (ger). Odiare i nemici non è un'affermazione che si trova nella Bibbia ma, di fatto, era ciò che alla fine accadeva (una verosimiglianza con l'atteggiamento dell'Isis, caritatevoli con gli islamici sunniti e feroci con gli altri). Gesù pone un'autentica rivoluzione: invita ad amare i nemici (agàpe) con l'amore che ci proviene da Dio, non per simpatia, non per folle idealità. Egli esemplifica il modo di amare: pregare per quelli che ci perseguitano (Matteo sta scrivendo ad una Comunità di perseguitati) e motiva: questo è possibile perché imitiamo l'atteggiamento di Dio che fa piovere sui giusti e i malvagi”. Un messaggio, quello di questa domenica, di fronte al quale noi cristiani dobbiamo continuamente interrogarci e convertirci, perché questo è lo scopo ultimo della vocazione cristiana: essere perfetti "come" è perfetto il Padre celeste.
La perfezione consiste nell’amore!!!

La preghiera della settimana

 

19-02-2017

La giustizia degli uomini, Gesù,

ha fatto indubbiamente dei progressi:

ha messo un limite alla vendetta

perché un torto subito non diventasse

un pretesto per togliere

la vita a qualcuno,

ha commisurato il castigo

al danno che era stato provocato

e ha previsto la possibilità

di pagare il danno

con una somma di denaro.

Ciò che è accaduto lungo i secoli

rivela il tentativo di trovare

soluzioni migliori per tentare

di arginare i soprusi e gli illeciti.

Ma quello che tu ci proponi va

ben oltre: tu ci chiedi di rinunciare

non solo alla vendetta, ma anche

al rancore e di giungere ad amare

chi ci ha fatto del male,

chi ci ha provocato delle sofferenze,

chi ci ha calunniato e perseguitato.

Tu ci domandi di non ripagare

il malvagio con la sua stessa moneta

e addirittura di essere arrendevoli

con chi pretende di toglierci qualcosa,

dandogli più di quello che ci chiede.

Gesù, non so se riuscirò veramente

a realizzare mai queste tue parole,

non so se ce la farò a liberarmi

del bisogno di difendermi

da tutto e da tutti

per riuscire ad amare,

disarmato e disarmante,

come un figlio autentico del Padre

che sta nei cieli, della sua pazienza

e della sua misericordia.

 

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2014

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Confido, Signore, nella tua #misericordia. (Salmo 12,6)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Se il male è contagioso, lo è anche il bene. Lasciamoci contagiare dal bene e contagiamo il bene!

Francesco, Papa

Oggi... Ricordo le migliaia e migliaia di uomini, donne, anziani e bambini, lasciati morire nel buio di una... http://fb.me/5M7bZ4PPd

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

Marianna Braida
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon