Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Da lunedì 16/04 dalle ore 16:00 alle ore 18:00 presso l'Ufficio Parrocchiale si possono ritirare i biglietti (fino ad esaurimento posti) del Musical dei Rompiscena dal titolo "Mary Poppins" --- Mercoledì 18/04 alle ore 15:30 presso la Cappella della Casa di Riposo "La Cjase" di Cormons incontro sul tema "Accanto alla fragilità" --- Domenica 29/04 alle ore 18:30 in Duomo a Cormons "Festa degli Anniversari", la S.Messa sarà celebrata da don Sergio Ambrosi ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Galleria fotografica della settimana

 

11 aprile 2018 - Assemblea soci Ric Cormons

 

Guarda qui le foto della settimana passate!

Guarda qui altri album fotografici!

LOURDES 2018

Dal 14 al 20 giugno 2018, la nostra Diocesi si recherà, in treno, in Pellegrinaggio a Lourdes (in aereo dal 15 al 19 giugno 2018). Si ricorda che sono aperte le iscrizioni. Per la nostra Collaborazione Pastorale, si può fare riferimento a Graziella Modotti (0481/630749). Perché andare a Lourdes? Ai tempi di Bernadette, la Grotta era un luogo sporco, oscuro, umido e freddo. Vi è dunque un immenso contrasto tra questa Grotta e la presenza della Vergine Maria, "l'Immacolata Concezione". Questo ci ricorda il Vangelo: l'incontro tra la ricchezza di Dio e la povertà dell'uomo. Il Cristo è venuto a cercare ciò che era perduto. Dio viene per dirci che ci ama: ecco il contenuto del "MeLOURDES 2018ssaggio di Lourdes"... e Dio ci ama così come siamo!

In Fede tra Sacro e Profano - Conferenza Fotografica

In Fede tra Sacro e ProfanoSegnaliamo un interessante evente promosso dall'assocazione Tocs di Cormons con il patrocinio del Comune, che si svolgerà venerdì 20 aprile alle ore 20:30 presso la Sala Civica (entrata da Via Matteotti).

La conferenza fotografica, dal titolo "In Fede, tra Sacro e Profano", sarà tenuta dal fotografo professionista triestino Demis Albertacci. Attraverso le sue immagini, Demis ci parlerà dell'esperienza vissuta durante un viaggio a Medjugorje, terra arida bosnica, che ogni anno richiama decine di migliaia di visitatori da tutto il mondo. In particolare il fotografo metterà in risalto la contrapposizione tra la spiritualità che si respira in quel luogo ed il business commerciale che ne ruota attorno.

La conferenza è il quarto appuntamento del ciclo di serate prmosso da Tocs "Racconti per immagini". L'ingresso è libero.

10 anni di consumo consapevole a Cormòns: l'esperienza della Botteghina

Botteghina equosolidale a CormònsC’era una volta un pacchetto di riso, oppure un profumato caffè o un cioccolato dal sapore dolce e amaro…e un gruppo di persone che volevano fare qualcosa di concreto per dare voce e sostanza a ideali e valori quali la mondialità, la pace e lo sviluppo. Potrebbe cominciare così la vostra storia?

Sicuramente…Creare un punto vendita del Commercio Equo e Solidale in un piccolo centro come il nostro è stato una bella sfida. Questo tipo di commercio che punta attraverso strumenti di economia a ristabilire giuste situazioni di uguaglianza nel nostro pianeta, permette di contrastare lo sfruttamento, la povertà, le ingiustizie che sono spesso alla base degli enormi fenomeni di migrazione di cui tanto si parla nelle cronache di questi mesi. Ciascun prodotto che vendiamo potrebbe raccontare storie di sviluppo e di dignità in quanto costituiscono possibilità di lavoro che rispettano standard di tipo etico, sia verso l'ambiente sia verso i lavoratori stessi. È questa infatti la filosofia del commercio equo e solidale, che dagli anni Ottanta coinvolge tante persone nel mondo. Un messaggio di pace e cooperazione basato sulla giusta retribuzione del lavoro: la vera base per ristabilire un equilibrio fra nord e sud del mondo. E proprio dal Sud del mondo che giungono i prodotti alimentari, l’artigianato, i libri, persino i detersivi (rigorosamente ecologici) ed i prodotti cosmetici che caratterizzano con i loro colori, profumi e sapori la nostra piccola bottega.

Da quanto tempo opera la bottega in questa città?

Grest 2018, stage di formazione

Grest 2018, stage di formazioneUn pomeriggio di laboratori formativi su cinque aree diverse, per prepararsi ad animare l'estate con competenza: questo era l’obiettivo dello stage di domenica pomeriggio in Ric rivolto ai giovani che hanno accolto la proposta di mettersi a servizio dei più piccoli nel Grest 2018! Anche quest’anno, ad aiutare i giovani Animatori sono stati gli Operatori di Animagiovane, equipe leader nazionale nella formazione oratoriale. Perché uno stage ulteriore? Non si è mai completamente preparati a tutto; anzi, bisogna essere, sempre, pronti ad imparare ancora, anche in quegli ambiti che non sembrano più avere territori inesplorati. Proprio per questi motivi è irrealistico pensare di apprendere in poco tempo tutto. I corsi per animatori, infatti, non pretendono di chiudere un bagaglio formativo, come una valigia piena; vogliono invece far scoprire l'arte del "prepararsi per”. Lo stage si è ispirato al famoso “learning by doing “(imparare facendo) teorizzato dal pedagogista John Dewey. Uno spazio fondamentale, infine, è stato riservato alla rielaborazione, perché non sono le esperienze in sé che ci fanno crescere, ma il senso che diamo loro!

I mondi nuovi dell'imperatore Massimiliano I

Venerdì 20 aprile alle ore 18.30 al Museo civico del territorio si terrà la prima delle tre conferenze di approfondimento su Massimiliano I.

Nostro ospite il prof. Silvano Cavazza che parlerà su “I mondi nuovi dell’imperatore Massimiliano I”.

"Massimiliano I, salito al trono il 19 agosto 1493, rappresenta l’inizio dell’età moderna, non diversamente dalla scoperta dell’America avvenuta meno di un anno prima. Sposo giovanissimo di Maria di Borgogna (1477), riunì le tradizioni di uno stato composito e multinazionale come il ducato di Borgogna, che si estendeva dalle Alpi occidentali al Mare del Nord, con i Domini Ereditari asburgici. Raccolse l’eredità paterna del Sacro Romano Impero, che cercò di consolidare, quasi sempre senza successo. Insieme però proseguì la politica dinastica e matrimoniale dei duchi di Borgogna, legandosi attraverso il figlio e i nipoti ai regni spagnoli e boemo-ungheresi. Massimiliano fu il tipico sovrano rinascimentale, che promosse la sua figura e il suo ricordo attraverso le arti e la letteratura. “Chi della sua vita non lascia memoria – scrisse –, dopo la morte verrà dimenticato al primo rintocco della campana”. Imperatore eletto, mai incoronato dal papa come richiedeva la tradizione medievale, Massimiliano fu il primo a lanciare l’idea di un impero universale che comprendeva il Vecchio e Nuovo Mondo. I suoi progetti sulla Boemia e sull’Ungheria crearono nel Cinquecento la monarchia asburgica che continuò fino a cent’anni fa: l’Austria con lui divenne grande potenza europea."

Accanto alla fragilità

Accanto alla fragilitàCi sono esperienze della vita che chiedono di confrontarci con la debolezza e la sofferenza - nostra o di chi ci sta accanto - a causa di una malattia, di un incidente o per l’inevitabile scorrere degli anni.

In questi momenti ci sentiamo interpellati, nel profondo, alla ricerca di un senso al nostro vivere che come cristiani è sempre orientato alla Speranza. Per questo è importante che, nella nostra Comunità, ci sia un tempo ed un luogo in cui ritrovarsi per scoprire, confrontandoci, come vivere “accanto alla fragilità” alla luce del Vangelo e delle opere di misericordia.

Gli incontri, a cadenza mensile, sono aperti a tutti: volontari, familiari, amici, operatori sanitari e ministri dell’Eucarestia.

L'appuntamento è per mercoledì 18 aprile alle ore 15.30, presso la Cappella della Casa di Riposo“La Cjase” al IV piano della struttura (V.le Venezia Giulia, Cormòns).

Per informazioni: Livia 3392531860

Da Vienna a Cormòns per amore del Collio

Premiazione CasapicolaDa anni con i suoi libri fa conoscere agli austriaci le bellezze del Collio, di Gorizia e della laguna di Grado. Libri che vanno a ruba nelle librerie austriache, e in particolare quelle viennesi. E non sono pochi i turisti austriaci che arrivano nelle nostre località grazie proprio alle indicazioni dei libri. Autrice di queste pubblicazioni è Christine Casapicola, una delle più affermate commercialiste di Vienna, che con il nostro territorio ha un legame forte tanto che ha preso casa anche a Cormons, dove trascorre diversi giorni dell’anno. Casapicola, che è anche vicepresidente dell’Associazione Cormonese Austria e cura i legami dell’associazione con il mondo austriaco, per questa sua attività a favore dell’Isontino è stata premiata dal consigliere regionale Diego Moretti con due medaglie celebrative del Consiglio regionale. La semplice cerimonia è stata celebrata nel municipio di Cormons presenti anche il sindaco Roberto Felcaro e il presidente di Cormonese Austria Giovanni Battista Panzera. Entrambi hanno ringraziata Casapicola per la sua attività di promozione del nostro territorio e le hanno consegnato dei riconoscimenti.

Preghiera di Adorazione: "Manda Operai nella Tua Messe, Signore"

Con venerdì 13 aprile, alle ore 17.40 in Rosa Mistica (e poi ogni venerdì), riprende la Preghiera di Adorazione per le vocazioni di speciale consacrazione. Lasciamoci avvolgere dal Signore e contempliamo l’Amore che si fa pane e che diventa presenza in mezzo a noi.

Assemblea annuale del Ric Cormons

Guarda la galleria fotografica

Mercoledì 11 aprile, presso la Sala Basso del Centro Pastorale “Mons. Trevisan” si è tenuta l’Assemblea annuale dei soci del Ric Cormons, nell’ambito della quale sono state descritte le attività che sono state effettuate nel corso del 2017 e le iniziate che verranno organizzate nel 2018, nonché è stato approvato il bilancio relativo all’esercizio 2017.

Ricordiamo che con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormòns, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare, nell’apposita casella del riquadro del 5Xmille, il

CODICE FISCALE del Ric Cormòns: 91035880318 ed apporre la firma.
Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire
a sostenere le attività del nostro Ric.

Le pagine più belle dell’amore, Dio le ha scritte di notte

Veglia di Pasqua 2018Nell'omelia della Veglia di Pasqua donpi richiamandosi alla notte di Pasqua ha sottolineato come “le pagine più belle dell’amore, Dio le ha scritte di notte, nel silenzio, spesso senza farsi vedere, consegnando il frutto del suo progetto all’uomo alle luci dell’alba. Di notte Dio ha portato ordine laddove regnava il caos, e ha disegnato l’armonia del creato perché potesse trovare equilibrio e bellezza in cui l’uomo può sentirsi protetto e tenuto per mano. Di notte Dio ha tratto in salvo il suo popolo schiavo in Egitto, consegnando un rito di passaggio e guidandolo poi nel deserto alla luce del fuoco. Di notte il Figlio di Dio si è lasciato rivestire di carne, e le mani premurose di Maria lo hanno avvolto in tenere fasce per presentarlo alla contemplazione di pochi pastori. Di notte il Cristo ha donato ai suoi discepoli la presenza del pane e del vino come segno della sua vita divina, prima di vivere le tenebre dell’angoscia ed entrare nel grande buio del Venerdì santo”. Aggiungendo poi che, “pur in pieno giorno il sole si è oscurato al grido di dolore dell’uomo in croce, di Notte noi celebriamo la sua risurrezione”.

E richiamandosi ai nostri giorni, monsignor Nutarelli ha ricordato che “forse per molti di noi la nostra vita è immersa nella notte” e ha parlate della “notte del fallimento, quella orribile del tradimento, o ancora della solitudine, della fine di un’amicizia o di una autentica storia d’amore, la notte nera dell’ingratitudine o peggio ancora dello scherno e della calunnia”.

Orario sante messe primaverile/estivo

Con domenica prossima 15 aprile 2018 entrerà in vigore l’orario primaverile/estivo delle S.Messe, pertanto, fino alla I domenica di ottobre la S.Messa festiva in Rosa Mistica verrà celebrata alle ore 08.00. Per praticità riassumiamo gli orari:

Lunedì: ore 07.10 Rosa Mistica          ore 18.30 Rosa Mistica

Martedì: ore 07.10 in Rosa Mistica     ore 18.30 Rosa Mistica

Mercoledì: ore 07.10 in Rosa Mistica  ore 18.30 San Rocco (Brazzano)

Giovedì: ore 07.10 in Rosa Mistica     ore 18.30 Rosa Mistica

Venerdì: ore 07.10 in Rosa Mistica     ore 18.30 Rosa Mistica (dalle 17.40 Adorazione Eucaristica) ore 19.00 Borgnano (fino al 29 giugno)

Sabato: ore 07.10 in Rosa Mistica     ore 18.30 San Leopoldo

Domenica: ore 08.00 in Rosa Mistica  ore 10.00 - ore 18.30 Duomo (Cormòns)

                                                      ore 10.00 Dolegna (a rotazione nelle Comunità)

                                                      ore 11.00 Borgnano ore 11.00 Brazzano

                  ore 16.00 Rosa Mistica Vespri Comunitari

 

Assemblea annuale RIC

RIC CormonsMercoledì 11 aprile 2018, alle ore 20.30, presso le Sale del Centro Pastorale “Mons. Trevisan”, è convocata l’Assemblea Annuale dei Soci del Ric Cormòns per l’approvazione del bilancio e la presentazione delle linee guida dell’anno.

Ricordiamo che con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormòns, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare, nell’apposita casella del riquadro del 5Xmille, il CODICE FISCALE del Ric Cormòns: 91035880318 ed apporre la firma. Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Bambini della Prima Comunione

Bambini della Prima ComunioneDurante la S.Messa della mattina nelle nostre Comunità, i bambini che, nel mese di maggio si accosteranno per la prima volta alla mensa del Signore, ricevono “la Tunica della Prima Comunione”, simbolo della nuova dignità che ogni cristiano ha assunto nel giorno del proprio Battesimo. La consegna della Tunica ci ricorda come il raggiungimento della Tappa della Prima Comunione, per questi nostri bambini, è vicino: per preparare bene questo importante evento, giovedì 12 aprile alle ore 20.30, presso la Sala Muhli del Centro Pastorale “Trevisan”, sono invitati i loro genitori. (L’Equipe Catechisti del Secondo Anno s’incontrerà martedì 10 aprile alle ore 18.00 presso la Sala Caminetto).

Festa della famiglia e la consegna delle tuniche - Brazzano

Guarda la 
galleria fotografica

 

festa della famiglia

Domenica mattina, nella locale chiesetta di Brazzano la festa della famiglia, di tante famiglie. Il sapore dei gesti, la luce della testimonianza, essere il sale della vita.

La famiglia, fondata sul matrimonio di un uomo e una donna, fa parte del piano di Dio fin dalle origini. La "Buona Novella" della famiglia è dunque una parte indispensabile del gioioso messaggio del Vangelo proclamato dalla Chiesa.

La famiglia è l'agente principale di evangelizzazione dei propri membri. Essendo la prima scuola di fede e di amore, la famiglia cristiana è spesso il primo luogo in cui conosciamo Gesù e il suo amore.

La famiglia proclama il Vangelo al mondo. La famiglia cristiana, con la sua testimonianza della vita e dell'amore di Gesù, è un agente fondamentale di evangelizzazione nel mondo.

Lectio Divina

Con domani 9 aprile 2018, e poi ogni lunedì ,alle ore 20.30, in sala caminetto del Centro Pastorale “Trevisan”, don Mauro guida la Lectio Divina settimanale, sui testi della domenica. Ricordiamo che la Lectio ci aiuta ad entrare nei dettagli del racconto evangelico, lasciandoci guidare dalle “immagini” e da ciò che esse suscitano, per comprenderle dall’interno nel loro profondo significato. La Lettura della Parola e la sua meditazione potranno essere seguite anche via streaming, solo audio, su www.chiesacormons.it .Lectio Divina

Consegna delle tuniche ai Bambini della Prima Comunione

Guarda la galleria fotografica

Oggi, domenica 8 aprile, durante le S.Messe celebrate nella nostra Comunità, i bambini che a maggio vivranno la loro Prima Comunione hanno ricevuto la tunica bianca dai loro catechisti.

Un simbolo che vuole ricordare ai l’appartenenza battesimale e il legame con la loro Parrocchia.

Seconda Domenica di Pasqua

Seconda Domenica di PasquaDomenica prossima 8 aprile, vivremo la Seconda Domenica di Pasqua… Sarà una domenica importante per tanti significati… È la Domenica in Albis. Per antichissima tradizione la domenica che conclude i giorni dell’unica grande celebrazione pasquale, viene chiamata “in albis depositis”, perché coloro che erano stati battezzati durante la Veglia Pasquale ed erano stati rivestiti della veste bianca (come ancora accade), deponevano in questo giorno tale veste per riprendere i loro indumenti quotidiani: quella veste la indosseremo di nuovo, completamente purificata, davanti all’Agnello alla fine dei tempi, come narra il Libro dell’Apocalisse (7,9). In questo giorno, durante le S.Messe parrocchiali della mattina nelle Comunità, i bambini che a maggio vivranno la loro Prima Comunione, riceveranno la tunica bianca. La consegna della tunica di Prima Comunione ricorderà ai bambini l’appartenenza battesimale e il legame con la loro Parrocchia. La comunione si fa con Gesù e con i fratelli che Lui ci dona in vita del nostro Battesimo. È la Domenica della Divina Misericordia. La scelta della prima domenica dopo Pasqua ha un suo profondo senso teologico: indica lo stretto legame tra il mistero pasquale della Redenzione e la festa della Misericordia, cosa che ha notato anche suor Faustina: "Ora vedo che l'opera della Redenzione è collegata con l'opera della Misericordia richiesta dal Signore".

Domenica di Pasqua a Dolegna

Guarda la galleria fotografica

Con la S.Messa celebrata da don Fausto, la Comunità di Dolegna si è riunita nella Chiesa di San Giuseppe per la Santa Pasqua.

Gli incontri di Gesù sulla via del Golgota

Nelle quattro stazioni che hanno composto la Via Crucis cittadina si è riflettuto sulle persone che hanno incontrato Gesù nella sua Passione e Morte: Giuda, Simone di Cirene, Maria di Nazaret, Via Crucis cittadina 2018il centurione e Maria di Magdala. Tre persone che Gesù ha incontrato nella sua strada del Golgota e una davanti alla tomba aperta e vuota la mattina di Pasqua. Queste persone sono specchio di ognuno di noi che nella nostra vita ci siamo comportati come Giuda, tradendo chi ci ama, come il Cireneo, mettendosi a servizio del prossimo, come Maria di Nazaret, quando abbiamo sopportato un dolore, come il Centurione, quando siamo riusciti a vedere i segni di Dio nella nostra vita o come la Maddalena alla mattina di Pasqua, quando dalla disperazione e dalla delusione abbiamo intravvisto la speranza.

Il parroco, monsignor Paolo Nutarelli, ha concluso la Via Crucis proprio sottolineando l’ultima stazione si è contemplato la tomba vuota e la pietra ribaltata con gli occhi di Maria Maddalena, perché il cristiano crede che dopo una sofferenza c’è sempre la consolazione e il sollievo, perché Gesù ha vinto definitivamente il male e la morte.

Pagine

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

15-04-2018

Non è facile credere alla risurrezione di Gesù. Non è immediato e spontaneo accogliere il Vangelo della Pasqua. A questo proposito, il racconto di oggi ci mostra, con sano realismo, tutta la fatica che fanno gli Apostoli a credere al Risorto. Gesù vede il loro turbamento ed i loro dubbi e proprio con la sua presenza cerca di rincuorarli e di incoraggiarli. Non è bastato, dunque, il messaggio che hanno ricevuto il giorno di Pasqua: c’è un itinerario da percorrere per giungere alla Fede. Ci sono alcuni passaggi significativi da compiere. È quello che viene chiesto, anche, ad ognuno di noi. All’inizio di tutto c’è un evento imprevisto che sconvolge le donne che si erano recate alla tomba di Gesù. Il sepolcro è vuoto! Le bende ed il sudario sono piegati, per terra. Che cosa pensare davanti ad un fatto simile? Le ipotesi potrebbero essere le più diverse... forse hanno rubato il suo corpo... A porre fine ad ogni equivoco è il messaggio che le raggiunge: Gesù, il crocifisso, è risorto! Non è qui! E dà appuntamento ai suoi, in Galilea.
«Aprì loro la mente per comprendere le Scritture»: ecco la chiave di lettura del Vangelo di oggi! Il racconto lo dice in modo esplicito e cita la Legge di Mosè, i Profeti ed i Salmi. Sono le Scritture che permettono di decifrare ciò che è accaduto a Gesù, il senso di quanto avvenuto. Sono le Scritture che, un po’ alla volta, ci mettono nella condizione di accogliere la strada scelta da Dio per salvare l’umanità. Sono le Scritture che ci fanno superare le difficoltà che proviamo davanti al nuovo che Dio mette sotto i nostri occhi. Ecco dunque perché la Comunità cristiana celebra, di domenica in domenica, l’Eucarestia. Non si limita a ripetere il gesto che Gesù ha compiuto nell’ultima Cena e che ha affidato ai suoi come testamento: in quella stessa celebrazione apre la Scrittura, Antico e Nuovo Testamento, per comprendere, per cogliere il senso di tutto e per essere in grado di riconoscere il Risorto nel suo cammino. L’esperienza della Fede pasquale è, tuttavia – bisogna ricordarlo – un’esperienza che mobilita, diventa una missione. I discepoli, rincuorati ed incoraggiati, illuminati e fiduciosi, prendono le strade del mondo per portare a tutti il messaggio che salva, per annunciare la misericordia di Dio.

La preghiera della settimana

 

15-04-2018

È possibile credere in Te,

Gesù risorto,

senza passare attraverso le Scritture?

È possibile vivere

un rapporto autentico con Dio,

ignorando la sua Parola,

senza la sua luce?

Certo,

nulla accade se ci si ferma

solo al testo antico e venerabile,

alla lettera, alla materialità di un codice.

Ci vuol bene altro per intendere

quella Parola viva che è sorgente

a cui attingere continuamente!

Ci vuole bene altro per riconoscere

la voce di Dio che si rivolge a tutti,

ma anche ad ognuno in particolare!

In effetti sei Tu che apri

le menti degli apostoli

alla comprensione delle Scritture

ed è attraverso di Te

che si può raggiungere

il tesoro che nascondono in profondità.

È grazie a Te

che riusciamo a decifrare

le strade di Dio, anche se sorprendenti

ed a renderci ragione dell’azione misteriosa

del tuo Spirito nelle pieghe della storia.

Allora ci accorgiamo che nulla

è stato lasciato all’improvvisazione

e che dietro piccoli e grandi avvenimenti

si disegna un piano di salvezza.

Grazie, Signore Gesù,

per il dono delle Scritture,

grazie perché ancor oggi attraverso di loro

Dio ci rivolge la sua Parola

per instaurare con noi

una relazione d’amore,

per ravvivare la nostra speranza

ed il nostro impegno a favore

del tuo Regno,

di un mondo nuovo.

 

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Rallegratevi ed esultate (Mt 5,12)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Mantenere il cuore pulito da tutto ciò che sporca l’amore, seminare pace intorno a noi, accettare ogni giorno la via del Vangelo nonostante ci procuri problemi, questo è santità. #SantiOggi

Francesco, Papa

youtu.be/0RHsVKalYZw

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon