Facebook icon
YouTube icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Lunedì 20/05 alle ore 20:30 presso il Ricreatorio Parrocchiale di Cormons si terrà la riunione del Consiglio Parrocchiale della nostra Unità Pastorale --- Mercoledì 22/05 festa liturgica di Santa Rita, ore 18:00 nella chiesa di San Leopoldo verrà pregato il Santo Rosario e a seguire Santa Messa Solenne --- Venerdì 24/05 alle ore 18:30 davanti al sagrato di Rosa Mistica si terra la Lucciolata benefica a sostegno dell'associazione "La via di Natale" ---

Il Duomo fu chiuso dopo il terremoto del ’76 (44)

In oltre 200 anni di funzioni liturgiche, svolte anche quando l’interno era ancora disadorno e incompleto nei suoi altari e nei suoi affreschi, il Duomo è stato chiuso al pubblico solamente nel post terremoto del 6 maggio 1976. Le forti scosse, con epicentro Gemona e Osoppo, dove si contarono centinaia di morti, furono sentite anche a Cormons, dichiarato comune leggermente danneggiato. Fra gli edifici che subirono dei danni ci fu anche il Duomo. In particolare il terremoto creò spostamenti nelle travature che poggiavano sulle colonne portanti tra la navata e il presbiterio. La chiesa, in attesa dei lavori di consolidamento fu chiusa e per tutto il periodo estivo le due messe domenicali si tennero  nell’area esterna del ricreatorio parrocchiale, mentre continuarono a essere officiate le altre due chiese principali della cittadina, il santuario di Rosa Mistica e quella  dei Padri francescani di San Leopoldo.  Per diversi mesi rimasero mute anche le campane  del Duomo, il cui campanile fu sottoposto a verifiche di stabilità.

Fu, quindi, l’unica occasione in cui le porte rimasero sbarrate. Non lo furono neppure durante le guerre, Anzi, in particolare nella prima guerra mondiale, il Duomo fu aperto anche durante la notte per ospitare, nei giorni della ritirata di Caporetto, la gente che impaurita cercava un rifugio sicuro alle angherie degli arditi che ritirandosi misero a fuoco alcune case del centro, le cui fiamme fortunatamente furono spente da un violento temporale che si abbatté sulla cittadina

Galleria di immagini: 

Informazioni

 

Diretta Streaming

 

Diretta Video Live:

Accesso utente

 

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Stillate, cieli, dall’alto, le nubi facciano piovere il Giusto; si apra la terra e germogli il Salvatore. (Cf. Is 45,8)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine, colpite da un forte tifone che ha provocato molti morti e distrutto tante abitazioni. Che il Santo Niño porti consolazione e speranza alle famiglie più colpite. #PreghiamoInsieme.

Francesco, Papa

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico