Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Ogni lunedì alle ore 20:30 presso la Sala Caminetto del Centro Pastorale "Mons. Trevisan" incontro "Gruppo della Parola" --- Giovedì 17/10 alle ore 20:30 a San Canzian d'Isonzo l'Arcivescovo Carlo invita tutte le Comunità a ritrovarsi insieme nella preghiera per la Veglia Missionaria Diocesana --- Riprende venerdì 18/10 (e poi ogni venerdì) in Rosa Mistica la Preghiera di Adorazione al termine della S.messa delle ore 07:10 e fino alle ore 11:00 --- Sabato 19/10 alle ore 17:40 in San Leopoldo Adorazione Eucaristica --- Domenica 20/10 alle ore 09:30 nella Sala Civica del Comune di Cormons convegno Adulti di Azione Cattolica, a seguire, alle ore 12:15 in Rosa Mistica S.Messa --- Sabato 26/10 alle ore 18:00 in San Leopoldo Recita del Santo Rosario curato dal Gruppo Missionario ---

Gruppo Teatrale "Rompiscena"

You are here

Aggiungi un posto a tavolaI Rompiscena sono il gruppo di teatro del Ricreatorio di Cormons, giunti quest’anno al loro ottavo allestimento. Un insieme eterogeneo di ragazzi e giovani dai 15 ai 25 anni che ormai da molti anni si ritrovano per divertirsi e impegnarsi con il teatro.

Il gruppo nasce nel 2008 da un’idea dell’allora cappellano don Paolo Nutarelli e di Andrea Femia, ragazzo che aveva appena concluso il proprio percorso formativo nello scoutismo, scegliendo però di prestare servizio al di fuori dell’associazione. La volontà era quella di realizzare un percorso di avvicinamento al teatro rivolto ai ragazzi che frequentavano le scuole superiori, proposta che, al di fuori dell’offerta scolastica, non era presente sul territorio.

Nonostante qualche difficoltà e molte diffidenze, all’inizio si avvicinano abbastanza ragazzi per mettere in scena un musical, “Grease”, seppur con qualche taglio e ripiego nelle parti. E’ la sera del 19 aprile del 2009 quando quindici piccoli attori, all’apertura del sipario, si ritrovano per la prima volta nella loro vita un teatro gremito di calore e applausi. L’entusiasmo del debutto, del vero debutto, vela le stonature e gli inciampi che qua e là fanno capolino. Un inizio arduo, ma siamo tutti consapevoli che il passo più faticoso da compiere è sempre il primo.

Il secondo è ritrovarsi più numerosi ad allestire un nuovo spettacolo: è il momento di “Hairspray: grasso è bello”. Non solo nuovi attori, ma anche molte altre persone avvicinatesi per aiutare nel canto, nelle coreografie e nei costumi. La maggior sicurezza permette di superare pian piano la timidezza del palcoscenico: dove prima c’era insicurezza, ora compare la volontà di mettersi in gioco senza paure.

Nel 2011 i Rompiscena (solo da quest’anno si presenteranno con questo nome) decidono di cimentarsi in uno spettacolo più impegnativo nella recitazione. La scelta ricade sulla fiaba comica “Fools” di Neil Simon, una storia surreale ambientata in un paese in cui gli abitanti sono tutti irrimediabilmente cretini a causa di una maledizione. Una commedia ricca di freddure e comicità assurda.

Me è l’anno successivo in cui i ragazzi diventano davvero consapevoli delle proprie possibilità. Con un cast di ventidue attori e otto persone che seguono la direzione artistica, il gruppo mette in scena “Mamma Mia!”, il musical basato sulle canzoni degli ABBA. Il riscontro del pubblico premierà i ragazzi che faranno il tutto esaurito in ogni teatro, lasciando sempre fuori dal foyer qualche spettatore.

La consapevolezza ritrovata porta il gruppo ed il regista a tentare l’anno successivo un lancio di dadi: allestire la prima commedia originale. E’ il 2013 ed è il turno di “Anabalù”, lo spettacolo dal titolo improbabile che parla di teatro, sogni e un po’ di provvidenza.

Dalla prosa si ritorna al musical con un grande classico del cinema hollywoodiano: “A qualcuno piace caldo”, o meglio una sua rivisitazione. Uno dei copioni più esilaranti dell’era moderna, unito al ritmo del jazz e dell’electro swing, contribuiscono alla realizzazione di una delle commedie più divertenti dei Rompiscena.

Arriviamo quindi all’anno appena concluso, in cui il gruppo mette in scena “Urinetown”, il musical forse meno conosciuto tra quelli allestiti. Minor fama ma maggior impegno, sia dal punto di vista artistico che comunicativo. La commedia, infatti, non è altro che un opera satirica sull’idealismo (con i migliori o peggiori propositi) raccontata con l’ironia di una premessa assurda: la pipì è diventata a pagamento.

Nel 2016 giunge il momento di affrontare l’opera più classica nel panorama del musical italiano, resa da quarant’anni indelebile nell’immaginario collettivo dall’interpretazione di Johnny Dorelli. L’ultimo weekend di aprile il Teatro Comunale ha ospitato “Aggiungi un posto a tavola”, o meglio la versione dei Rompiscena. Lo spettacolo, infatti, pur rimanendo nel solco del copione originale, prevede diverse variazioni per mantenerne immutati ritmo e comicità, adattandoli ai nostri tempi.

Da qualche anno, sempre in seno al Ricreatorio, è nato il gruppo di teatro rivolto ai più piccoli, nominatosi automaticamente “Rompini”. Un’occasione per conoscere fin da bambini la bellezza e l’efficacia del teatro.

I Rompiscena hanno visto avvicendarsi decine e decine di ragazzi, nonché moltissime persone che hanno dato una mano, consigliato, insegnato ai ragazzi a diventare ogni volta un po’ più sicuri. Un percorso, quindi, che da diversi anni continua ad avere il passo saldo con cui aveva iniziato. L’obiettivo, sotto gli occhi di tutti ad ogni rappresentazione, rimane sempre lo stesso: i ragazzi. Il teatro aiuta ad esprimere sé stessi, a mettersi in gioco, a far brillare i propri talenti. Ma allestire uno spettacolo significa impegnarsi in proprio, con costanza, costruire qualcosa insieme agli altri, metterci la propria faccia, assumersi una responsabilità che non comprende solo il proprio ruolo, ma ricade su tutti gli altri.

 

Il periodo di preparazione, durante il quale i giovani partecipano a più prove settimanale, occupa i mesi da ottobre a marzo-aprile. La Prima rappresentazione solitamente si svolge nel Teatro Comunale di Cormòns, finora sempre nel mese di aprile.

Puoi contattare i Rompiscena su Facebook o via mail!Facebook 

Locandina GreaseLocandina HairsprayLocandina di FoolsMamma Mia!

Anabalù

A qualcuno piace caldoUrinetown

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico