Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Ogni Lunedì ore 20:30 presso il Centro Pastorale "Mons. Trevisan" Gruppo della Parola --- Sabato 31/10 ore 18:30 Vigilia di Tutti i Santi S.Messa nella Chiesa di San Leopoldo --- Domenica 01/11 Benedizione delle Tombe per la Solennità di Tutti i Santi: ore 10:00 a Dolegna del Collio, ore 14:00 a Borgnano, Brazzano e Ruttars, ore 15:00 a Cormons e ore 15:30 a Mernico --- Lunedì 02/11 S.Messa Commemorazione Fratelli Defunti: ore 08:30 a Rosa Mistica, ore 10:00 a Scriò, ore 11:00 a Cormons, ore 18:30 a Brazzano, ore 19:00 a Borgnano e Dolegna del Collio e ore 20:00 in Duomo a Cormons ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Orario delle Sante Messe - dal 1° al 28 giugno 2020

Gli orari delle celebrazioniAbbiamo ripreso la Celebrazione Comunitaria delle Santa Messa nelle Comunità. Questo è possibile grazie alla collaborazione di tantissime persone che si sono rese disponibili per il servizio di accoglienza e sorveglianza come richiesto dal protocollo CEI-Governo: in particolare ringraziamo i Nonno Vigile, i Volontari della Misericordia, gli Alpini e tutti i gruppi ed Associazioni Parrocchiali.
Per tutto il mese di giugno, l’orario delle Celebrazioni liturgiche seguirà questo calendario:

  • da lunedì a venerdì maggio:
    ore 18.30 Rosa Mistica - posti a sedere 52
    (ore 18.00 Preghiera del Santo Rosario)
  • Sabato: 
    ore 18.30 Duomo - posti a sedere 174
  • Domenica :
    Cormòns: ore 08.30 San Leopoldo - posti a sedere 99
    ore 10.00 Duomo - posti a sedere 174
    ore 18.30 Rosa Mistica - posti a sedere 52
    Dolegna del Collio: (a rotazione) ore 10.00
    Ruttars, 7 giugno - 21 giugno - posti a sedere 27
    Dolegna del Collio, 14 giugno - 28 giugno - posti a sedere 36
    Borgnano: ore 11.00 - posti a sedere 34
    Brazzano: ore 11.00 - posti a sedere 48

Alla mattina la S.Messa delle ore 07.10 ed il Canto dei Vespri della Domenica avverranno a porte chiuse ma le liturgie saranno comunque trasmesse in streaming.

Attenzione: in queste settimane, per la preghiera personale

Conclusione mese mariano - Arcivescovo Carlo

Guarda la galleria fotografica

Conclusione del mese mariano a Rosa Mistica con l'Arcivescovo CarloL’arcivescovo Carlo Redaelli ha presieduto nel santuario di Rosa Mistica, occupato dai fedeli in tutti suoi posti, la Messa vespertina di Pentecoste. All’omelia ha commentato le letture e in particolare ha ricordato come il giorno di Pentecoste, che ricorda la discesa dello Spirito santo sui discepoli riunitisi nel cenacolo di Gerusalemme alla presenza anche di Maria, celebra la nascita della Chiesa. “Il padre ha mandato me e ora io mando voi…”  si legge nel vangelo di Luca. Una nascita quella della Chiesa, ha sottolineato  il vescovo, che  possiamo vedere in parallelo con quella di Gesù e all’origine delle due nascite  c’è l’azione dello Spirito santo: con Maria che riceve dall’angelo l’annuncio della maternità; ed è lo Spirito Santo che scendendo sui discepoli fa nascere la Chiesa. Continuando la sua riflessione il vescovo ha sottolineato come  la nostra vita da cristiani al servizio degli altri deve  lasciarsi guidare  dal soffio del vento dello Spirito Santo, ci possono essere anche della cadute per le quali ci si affida alla misericordia di Dio. Gesù  come si legge nel Vangelo dona lo Spirito anche per la remissione dei peccati. L’ultimo pensiero è per Maria, madre di Gesù ma anche madre della Chiesa, perché anche lei è presente nel cenacolo con gli apostoli, e la sua è una presenza importante, “ Maria ci aiuti a crescere come comunità ma anche come individui”.

Lectio Divina 14 del 1/6/2020 - SS.TRINITÀ

Tutti i lunedì alle ore 20.30, in sala caminetto del Centro Pastorale Trevisan, don Mauro guida la Lectio Divina settimanale, sui testi della domenica

In questo tempo di pandemia da corona virus ci invita all'ascolto del vangelo della prossima domenica

Lectio Divina 13 del 25/5/2020 - PENTECOSTE

Tutti i lunedì alle ore 20.30, in sala caminetto del Centro Pastorale Trevisan, don Mauro guida la Lectio Divina settimanale, sui testi della domenica

In questo tempo di pandemia da corona virus ci invita all'ascolto del vangelo della prossima domenica

Orario delle Sante Messe - dal 25 al 31 maggio 2020

Gli orari delle celebrazioniA seguito del Protocollo per la ripresa delle Sante Messe con il popolo, viene comunicato il nuovo orario delle celebrazioni liturgiche nella nostra Collaborazione Pastorale per questa settimana:

  • da lunedì 25 a venerdì 29 maggio:
    ore 18.30 Rosa Mistica - posti a sedere 52
    (ore 18.00 Preghiera del Santo Rosario)
  • Sabato 30 maggio: 
    ore 18.30 Duomo - posti a sedere 174
  • Domenica 31 maggio (Pentecoste):
    Cormòns: ore 08.30 San Leopoldo - posti a sedere 99
    ore 10.00 Duomo - posti a sedere 174
    ore 18.30 Rosa Mistica - posti a sedere 52
    Dolegna del Collio: ore 10.00 (a Dolegna) - posti a sedere 36
    Borgnano: ore 11.00 - posti a sedere 34
    Brazzano: ore 11.00 - posti a sedere 48

Alla mattina la S.Messa delle ore 07.10 ed il Canto dei Vespri della Domenica avverranno a porte chiuse ma le liturgie saranno comunque trasmesse in streaming.

Attenzione: in questa settimana, per la preghiera personale

* il Santuario di Rosa Mistica sarà aperto:
la mattina dalle ore 08.30 alle ore 12.00 - dal lunedì al sabato
il pomeriggio dalle ore 17.45 alle ore 19.15 - dal lunedì alla domenica

* la Chiesa di San Leopoldo sarà aperta:
dal lunedì al sabato dalle ore 08.30 alle ore 17.30
la domenica dalle ore 08.00 alle ore 09.30.

Festa dell'Ascensione

Guarda la galleria fotografica

Nella domenica che celebra l’Ascensione di Gesù al Cielo, si sono aperte le porte della chiese per la celebrazione dinanzi al popolo della Messa.  Sebbene la pandemia faccia ancora paura, la partecipazione dei fedeli è stata buona.  Un buon inizio dopo una quarantena durata due mesi e mezzo.  Grazie alla presenza dei volontari (Misericordia, Nonni vigile, Gruppo alpini e associazioni parrocchiali) , l’afflusso e il deflusso dei fedeli è stato ordinato e tutti hanno seguito disciplinatamente le prescrizioni previste dal protocollo: tutti indossando la mascherina seduti nei posti prestabiliti, senza lo scambio della pace ma invitati dall’officianti a scambiarsi  uno sguardo. Soprattutto ci si è potuti accostare alla Comunione.  Le Messe domenicali nelle comunità della Collaborazione pastorale continueranno con gli stessi orari  almeno fino a tutto giugno salvo nuove disposizioni.

Santa Rita

Guarda la galleria fotografica

Santa RitaLa devozione popolare per santa Rita si è confermata anche in questo momento che viviamo l’emergenza da coronavirus: la chiesa di San Leopoldo, dove la santa è venerata da decenni, era gremita di fedeli che hanno assistito alla Messa celebrata dal parroco don Paolo Nutarelli. Tutti i 99 posti disponibili sono stati occupati e una decine di persone, ben distanziate, ha seguito la celebrazione dal sagrato.

Quasi tutti con un mazzo di rose in mano perché venissero benedette come vuole la tradizione. E il celebrante, al termine della Messa, ha percorso la navata della chiesa per benedire le rose tenute in alto dalle persone. Don Paolo all’omelia ha ricordato la figura di Santa Rita, la cui storia ci dice che più siamo innestati in Cristo  più la nostra vita assume un significato grandioso.

Riprese delle celebrazioni con la fase 2 del corona virus (23/05/2020)

Ecco le norme di comportamento e le modalità di ripresa delle celebrazioni nella fase due del tempo del corona virus.

Per altri video puoi consultare il canale dedicato YouTube del sito all'indirizzo: www.youtube.com/user/chiesacormons

Chiesa di santo Stefano un gioiello di Giassico

Santo Stefano a GiassicoLa terza domenica di maggio, secondo antica tradizionale, si apriva la porta della chiesetta di Santo Stefano in Giassico, per la celebrazione della Messa in occasione della ricorrenza della dedicazione della chiesa. Le altre due occasioni sono il giorno di Ferragosto e il 26 dicembre ricorrenza di Santo Stefano. Quest’anno l’emergenza causata dall’epidemia Covid-19 costringe a mantenere chiusa la chiesa, come quasi tutte le altre della Collaborazione pastorale. E’ doveroso quindi ricordare con queste poche righe la storia e la bellezza di questo piccolo tempio-
La chiesetta, che risale al secolo XV, si trova al centro del borgo di Giassico, documentato per la prima volta nel 1329 come Yasicho e ha una storia pluricentenaria legata a doppio filo a Brazzano, di cui era frazione fino al 1925 quando perdette l’autonomia comunale e venne inglobata nel comune di Cormons.

Ric Cormons da 70 anni un punto di riferimento per la comunità

Si chiama “Centro pastorale “mons. Giuseppe Trevisan” ma a Cormons tutti lo conoscono come ricreatorio o meglio ancora come “Ric”: tra i ragazzi di Ludoteca del Ricieri ma anche di oggi era comune il salutarci con un “Ci vediamo al Ric”. Un campo spelacchiato per giocare a pallone, un rettangolo d’asfalto con due canestri per la pallacanestro, una rete per la pallavolo, le sedi dell’associazionismo giovanile. Sono passati gli anni da quando, finita la guerra, l’allora parroco mons, Angelo Magrini è riuscito a ottenere quell’area che apparteneva alla vecchia caserma asburgica. Oggi la struttura è cambiata, si ì modernizzata con nuovi impianti sportivi, un’ampia tecnostruttura per incontri e momenti di aggregazione; c’è una nuova sede per le associazioni e gli incontri, la canonica e l’ufficio parrocchiale: un insieme di servizi al servizio della comunità.

Lectio Divina 12 del 18/5/2020 - ASCENSIONE

Tutti i lunedì alle ore 20.30, in sala caminetto del Centro Pastorale Trevisan, don Mauro guida la Lectio Divina settimanale, sui testi della domenica

In questo tempo di pandemia da corona virus ci invita all'ascolto del vangelo della prossima domenica

Disposizioni emergenza COVID-2019 - 18 maggio 2020

Da domani lunedì 18 maggio, si potrà tornare a celebrare la S.Messa con il popolo. Lo ha stabilito il Protocollo d’intesa firmato tra l a Presidenza del Consiglio e la Conferenza Episcopale Italiana, che alleghiamo alla pagina.
Nel Protocollo sono indicate minuziosamente le regole da seguire per garantire la sicurezza anti-contagio in occasione delle celebrazioni.  Per ogni Chiesa è stata calcolata la massima capienza, tenendo presente che la distanza fra ciascuna persona presente dovrà essere di un metro, sia laterlamente che frontalmente. Sulla porta di ogni Chiesa sarà affisso un cartello che riporterà la capienza massima, oltre ad altre indicazioni essenziali.

L'accesso alle Chiese sarà contingentato e regolato da alcuni volontari maggiorenni che, indossati adeguati dispositivi di protezione individuale ed un visibile segno di riconoscimento, garantiranno il rispetto delle norme per la partecipazione in sicurezza alle celebrazioni. In particolare gestiranno l'ingresso e l'uscita dei fedeli dalle Chiese e vigileranno sul corretto rispetto delle norme.

Chi desidera dare la disponibilità a svolgere il servizio d'ordine contatti l’Ufficio Parrocchiale di Cormòns (tel. 0481- 60130 - info@chiesacormons.it).

In questo frangente è importante ribadire che c’è assolutamente bisogno della gioiosa, paziente e disponibile collaborazione di tutti.

Alleghiamo di seguito la lettera che l'Arcivescovo Carlo ha scritto a tutte le comunità della Diocesi.

Orario delle Sante Messe - dal 18 al 24 maggio 2020

Gli orari delle celebrazioniA seguito del Protocollo per la ripresa delle Sante Messe con il popolo, viene comunicato il nuovo orario delle Celebrazioni liturgiche nella nostra Collaborazione Pastorale per questa settimana:

  • dal lunedì 18 a giovedì 21 maggio:
    ore 18.30 Rosa Mistica - posti a sedere 50 -
    (ore 18.00 Preghiera del Santo Rosario)
  • venerdì 22 maggio, Santa Rita:
    ore 18.30 San Leopoldo - posti a sedere 99 -
    (ore 18.00 Preghiera del Santo Rosario)
  • sabato 23 maggio 
    ore 18.30 Duomo - posti a sedere 174 -
  • domenica 24 maggio:
    Cormòns: ore 08.30 San Leopoldo - posti a sedere 99 -
    ore 10.00 Duomo - posti a sedere 174 -
    ore 18.30 Rosa Mistica - posti a sedere 50 -
    Dolegna del Collio: ore 10.00 (a Dolegna) - posti a sedere 36 -
    Borgnano: ore 11.00 - posti a sedere 34 -
    Brazzano: ore 11.00 - posti a sedere 48 -

Alla mattina la S.Messa delle ore 07.10 ed il Canto dei Vespri della Domenica avverranno a porte chiuse ma le liturgie saranno comunque trasmesse in streaming.

Attenzione: in questa settimana, per la preghiera personale

* il Santuario di Rosa Mistica sarà aperto:
la mattina dalle ore 08.30 alle ore 12.00 - dal lunedì al sabato -
il pomeriggio dalle ore 17.30 alle ore 19.15 - dal lunedì alla domenica -

* la Chiesa di San Leopoldo sarà aperta:
dal lunedì al sabato dalle ore 08.30 alle ore 17.30
la domenica dalle ore 08.00 alle ore 09.30.

Borse studio

Comune di CormonsFino al 28 maggio si possono presentare le domande per le borse di studio a favore degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado per l'acquisto di libri di testo, per la mobilità e trasporto, nonché per l'accesso a beni e servizi di natura culturale. Ne hanno diritto gli studenti che appartengono a un nucleo famigliare il cui Isee riferito al 2020 è pari o inferiore a 10mila euro. Informazioni in Comune o sul sito della Regione.

Incontro via streaming dei Consiglio e delle assemblee parrocchiale della Collaborazione pastorale

Come vivono le comunità della Collaborazione pastorale in questo periodo dettato dall’emergenza covid-19? Se ne è parlato nei Consigli e assembleeConsiglio Pastorale parrocchiali riunitisi via streaming. Una riunione informativa, che è servita anche a riprendere i contatti dopo due mesi di “clausura” e con le attività praticamente bloccate e limitate a iniziative via streaming, una delle parole più gettonate in queste settimane. E meno male che ci sono questi sistemi informatici perché altrimenti sulle attività delle parrocchia, ma su quasi l’intera società, sarebbe calato un silenzio globale.
Viviamo ancora l’emergenza anche se quale apertura c’è stata: si possono fare camminate, attività sportive, andare a fare la spesa fuori del proprio comune, andare a prendere il caffe take away.


Caritas

Lectio Divina 11 del 12/5/2020 - 6^ di Pasqua

Tutti i lunedì alle ore 20.30, in sala caminetto del Centro Pastorale Trevisan, don Mauro guida la Lectio Divina settimanale, sui testi della domenica

In questo tempo di pandemia da corona virus ci invita all'ascolto del vangelo della prossima domenica

San Giorgio ci insegna che dobbiamo sconfiggere il virus con la preghiera, la scienza e l'intelligenza

Nel giorno della sua dedicazione, nella chiesa di San Giorgio sul colle, è stato ricordato il patrono di Brazzano. In un’atmosfera diversa, segnata come è da questaAltare di san Giorgio a Brazzano pandemia che ci tiene tutti a casa e ci impedisce di seguire personalmente queste ricorrenze ancora tanto care alla gente. Lo ha sottolineato anche il parroco mons. Paolo Nutarelli che ha celebrato la messa assieme a don Mauro Belletti e don Fausto Furlanut. “Non è facile trovare parole per questa Eucarestia - ha detto il sacerdote all’omelia -. Qui ogni anno la chiesa si riempiva di gente, e poi alla fine, fuori, si faceva festa. Oggi non possiamo farlo; è difficile celebrare, ma siamo qui per dare un segno di speranza a noi e agli altri”. Proseguendo nell’omelia il parroco ha rimarcato “l’importanza di coltivare la Fede in comunità, le nostre case devono sempre più trasformarsi in piccole chiese domestiche e so che tanti lo fanno, per poi un giorno, speriamo a breve, ritrovarci per celebrare insieme l’Eucaristia”.
Poi, osservando il pregiato altare ligneo, ha ricordato la figura di San Giorgio che il Ridolfo nel ‘600 ha scolpito mentre sconfigge il drago. “E, quindi, è facile fare l’allusione a quanto succede in questi giorni - ha detto mons. Nutarelli -. Il drago lo paragoniamo al virus che è entrato nella nostra vita e noi dobbiamo sconfiggerlo con la preghiera, la scienza e l’intelligenza, che ci è stata donata da Dio, nella certezza che ce la faremo, dobbiamo farcela perché #andràtuttobene”.

Sant'Adalberto ci aiuti a non fermarci, a vivere come comunità e praticare la solidarietà

Sant'AdalbertoDall’alto il volto rassicurante di Rosa Mistica, a fianco dell’altare quello sofferente di Gesù crocifisso, dall’altro lato l’icona di Sant’Adalberto con accanto il gonfalone della municipalità: sono stati questi simboli, così cari ai cormonesi, a rappresentare la comunità cormonese nella sua interezza, credente o laica, nel giorno della festa patronale di Sant’Adalberto celebrata con solennità ma in una chiesa desolatamente vuota ravvivata solamente dai canti di alcune suore. In comunione ideale con la celebrazione centinaia di cormonesi si sono collegati via streaming e hanno seguito il rito eucaristico presieduto dal parroco monsignor Paolo Nutarelli, che aveva a fianco come concelebranti don Fausto Furlanut e don Mauro Belletti. C’è da ricordare che l’icona, realizata nel millenario del martirio del santo, fu benedetta da ppa Giovanni Paolo II durante un’udienza del mercoledì nella sala Nervi alla presenza tra gli altri del sindaco di allora Maurizio Paselli, del paroco don Paolo Bonetti e di Giacomo Busilacchio.
Proponiamo di seguito l’omelia tenuta dal parroco nella solenne messa patronale.
Dalla celebrazione del millenario del martirio di Sant’Adalberto, nel 1997, nel Duomo a lui dedicato, e questa sera eccezionalmente qui nel santuario, è sempre esposta alla venerazione l’icona di Sant’Adalberto, icona che è presente in una tavoletta in tante famiglie cormonesi.

AAA Cristiani Cercasi: quale identikit per i cristiani del XXI secolo?

don Federico GrossoGiovedì 7 maggio con inizio alle ore 21.00, l’Azione Cattolica invita gli adulti a continuare la riflessione “virtualmente” per tratteggiare l’identikit del cristiano oggi!!!

Ad aiutarci in questo cammino è don Federico Grosso della Diocesi di Udine; anche questo ultimo incontro si svolgerà in videoconferenza sulla piattaforma ZOOM, con inizio alle ore 21.00 (dopo il Santo Rosario in Diocesi): chi avesse desiderio di partecipare è invitato a scrivere una e-mail a adulti.acgorizia@gmail.com : riceverà le indicazioni tecniche per partecipare agli incontri, i quali sono aperti a tutti, specialmente a chi cerca un “luogo... virtuale ma reale” di confronto e di stimoli per la mente e, soprattutto, per il cuore!

Pagine

Calendario annuale

 

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Pastorale

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Il Vangelo della settimana

 

25-10-2020

In questa domenica risuona solenne la proclamazione del comandamento dell’amore. Il Signore lo indica come centro e cuore della Fede cristiana, fonte di ispirazione e di normatività per parole, gesti ed atteggiamenti, sia del culto che della vita. Vale la pena, a questo proposito, ricordare una frase di sant’Agostino: «Signore, di ogni cosa si deve dire che non la si ama se non la si conosce. Ma di Te si deve dire anche il contrario: non ti si conosce se non ti si ama». È questo amore che Gesù mette al centro del nostro rapporto con Dio. Il suo richiamo non ha nulla di nuovo, ma va a pescare nella tradizione viva dell’Antico Testamento. L’inedito sta piuttosto nel legare insieme, a doppio filo, l’amore per Dio e quello per il prossimo. Ma attenzione: qui non si tratta di un amore qualsiasi, ma di amare Dio «con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutta la mente» e di amare il prossimo «come se stessi». Qualcuno dirà: si può veramente amare fino a questo punto? Ed a noi verrebbe da rispondere: sì, se ci si sente amati da Lui, da Dio, di un amore forte, sicuro, tenero e misericordioso. Perché bisogna ricordarlo: solo chi si sente amato, diventa capace di amare. A guardare da vicino certe scuse, accampate da piccoli e grandi, verrebbe da dire che non si tratta della nostra vita odierna, così convulsa, ma di un deficit, di una mancanza d’amore (in questo caso anche il più piccolo sassolino sulla strada diventa un macigno).  

La preghiera della settimana

 

25-10-2020

C'è un labirinto
di leggi e di regole
nel quale possiamo perderci, Gesù,
o che eventualmente sfruttiamo
a nostro vantaggio per sottrarci
a quell’unico comandamento
che ci invita ad amare Dio
con tutto il cuore, l’anima e la mente
e ad amare il prossimo
perché è proprio come noi.
Non è un comandamento complesso,
difficile da decifrare, da capire:
ma quando si tratta di viverlo
arriva il bello.
Sì, perché Tu non chiedi
di riservare a Dio solo uno scampolo,
un rimasuglio del nostro tempo,
ma di investire tutti noi stessi
in un rapporto unico con Lui.
Al punto che le nostre decisioni,
i nostri pensieri, i sentimenti,
ciò che risulta essenziale alla nostra vita,
è indirizzato verso Lui, orientato da Lui.
Non c’è a questo punto
nulla e nessuno
che possa mettersi di mezzo,
accaparrarsi qualcosa di noi
mettendosi in concorrenza con Lui.
Anche la richiesta di amare il prossimo
appare a prima vista piuttosto semplice,
ma non è affatto così:
mette a dura prova il nostro egoismo,
ci obbliga a compiere scelte difficili,
che non ignorano i nostri doveri,
ma neppure gli elementari diritti
di ogni uomo.
Gesù, aiutami a prenderti sul serio,
ad aprirmi totalmente a Dio,
che mi è Padre,
e ad ogni uomo, che è mio fratello. 
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon