Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Mercoledì 13/12 ore 18:30 presso la Chiesa di San Giovanni S.Messa per la ricorrenza liturgica di Santa Lucia --- Sabato 16/12 ore 06:50 nel Santuario di Rosa Mistica inizio della Novena del Santo Natale mattutina (proseguiranno ogni giorno tranne la domenica) --- Domenica 17/12 durante le S.Messe della mattina verrà accolta la Luce di Betlemme --- Domenica 17/12 ore 16:00 nel santuario di Rosa Mistica Canto dei Vespri "nella Novena del Santo Natale" --- Domenica 17/12 ore 17:00 a Gradisca d'Isonzo presso il Nuovo Teatro Comunale ultima replica dello spettacolo "Il Re Leone" messo in scena dai Rompiscena --- Lunedì 18/12 ore 18:10 nel Santuario di Rosa Mistica inizio della Novena del Santo Natale serale (proseguiranno dal lunedì al venerdì fino al 22 dicembre) ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Grest 2017: nono giorno –Parco Acquatico di Lignano

Guarda la galleria fotografica

Quest’oggi i bimbi e tutto lo staff del Grest si sono spostati all’Aquasplash di Lignano.

È sempre bello prendersi una giornata di relax… breve ma molto intensa.

Nonostante la stanchezza inesorabile, domani saremo belli pimpanti per ricominciare una nuova fantastica giornata con allegria e tanti giochi.

Attività del Grest

Per la dodicesima edizione del Grest, gli animatori hanno scelto l’inno dell’ormai noto trio Cotichella- Bassetti-Piccirillo “CREDICI”. Non è solo una bella canzone da ballare... è, appunto, una canzone “educativa”: parla ai ragazzi, parla agli animatori, parla all’intera Comunità educante. E ricorda a tutti quanti che ciascuno ha dei numeri, dei talenti, delle possibilità e dei precisi momenti per mettersi in gioco. Quelli sono i momenti in cui, nella vita, è proprio ora di dire: “si va in scena”. In “CREDICI” si canta che “tocca a te”, che devi trovare il coraggio per andare in scena, che lo meriti (come tutti, del resto). “CREDICI” dice che un talento esplode in festa! Dopo un errore, non bisogna mollare, ma bisogna riprendersi! Nella vita non si è mai soli (cioè che il protagonismo di ciascuno è frutto anche dell’aiuto di tutti gli altri!).

“CREDICI” dice che ciascuno di noi è qui, ora! E può arrivare fino in fondo, nella realizzazione di un sogno, nel lasciare un segno indelebile in un mondo che non sempre valorizza le capacità di tutti!

Quando la vita fa il nostro nome, è importante saperci fidare di noi stessi, degli altri, di quanto ci siamo preparati per quel momento. Quando la vita chiama, è davvero importante il nostro “ECCOMI”!

Ci vuole coraggio e forza per superare i limiti, ma a volte basta uno sguardo per fare “miracoli”! Il tutto se si è assolutamente consapevoli di esserci; solo se ci crediamo!

Grest 2017: ottavo giorno

Guarda la galleria fotografica

Infelice oggi era più triste e irritato del solito, “sono stanco di tutti i fallimenti dei miei aiutanti Minions, è ora di agire da solo” ha esclamato, e senza pensarci due volte ha rapito la nostra Mina, e Talento era disperato!

Ha chiesto il nostro aiuto e, si sa, ogni occasione è buona per aiutare il prossimo.

Così i nostri bimbi, dopo una accurata organizzazione, sono partiti alla ricerca di Mina attraverso vari giochi a stand dove potersi cimentare con ogni loro abilità.

Dovevate vedere la faccia allegra e felice di Talento quando siamo riusciti a liberare Mina!

Come dice Papa Francesco, “… non dimentichiamo mai che il vero potere è aiutare il nostro prossimo… bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore …

Ringraziamo “L’Orto di Casa Tua” di Cormons che ci ha fornito le angurie per la merenda.

Domani il Grest si sposta al Parco Acquatico di Lignano, il ritrovo alle ore 08:20 al Palazzetto dello Sport di Cormons.

Formazione catechistica

Arcidiocesi di GoriziaÈ bello, importante e doveroso ricordare la tre giorni di formazione per catechisti ed educatori chiamati ad accompagnare anziani, adulti, giovani e bambini all’incontro con Gesù nella Chiesa.
La proposta formativa si terrà presso il Ricreatorio “Galupin” di Romans d’Isonzo da lunedì 28 a mercoledì 30 agosto, dalle 18.00 alle 22.15, sul tema: “Ti racconto Gesù: la narrazione nell’annuncio e nella catechesi”.
Oltre ai Catechisti sono INVITATI tutti coloro che sentono il bisogno di approfondire la propria formazione. Questo il programma:
Lunedì 28 agosto: Il linguaggio biblico (Don Andrea Albertin, coordinatore presso Settore per Apostolato Biblico della diocesi di Padova)
Martedì 29 agosto: il linguaggio narrativo-autobiografico (Don Alessio Geretti, Direttore Ufficio Catechistico di Udine)
Mercoledì 30 agosto: Catechesi e narrazione: il Vangelo a fumetti (Don Giovanni Berti, Presbitero Fumettista Blogger della diocesi di Verona)
È possibile partecipare ai singoli incontri: basta registrarsi alla segreteria della “Tre giorni”

Grest 2017: settimo giorno

Guarda la galleria fotografica

Ormai viviamo in un mondo dove la tecnologia è alla portata di tutti. Trovare qualcuno sprovvisto di un telefono è a dir poco un’impresa impossibile.

Vi immaginereste un mondo senza la possibilità di comunicare via telefono con le altre persone? Un mondo senza selfie o senza un social su cui condividerli? Probabilmente impazziremmo tutti dopo qualche giorno.

Sicuramente è stato questo il ragionamento di Infelice quando ha tagliato i fili del primo telefono funzionante della storia, inventato da Antonio Meucci.

“Ora nessuno potrà avere un telefono!” diceva, ma è evidente che non ci conosce ancora bene: grazie ai nostri talenti i fili sono stati riparati e Meucci ha finalmente avuto modo di mostrare all’umanità la sua strabiliante invenzione.

Oggi il telefono è senza fili ma l’idea rimane sempre la stessa… collegare e unire due parti.

Aiutando il maestro Meucci abbiamo appreso che è facile “tagliare i fili” con chiunque, annullando la comunicazione fra di noi, ma dobbiamo cercare di rimanere in collegamento con tutti poiché solo così si può vivere con felicità.

Grest 2017: uscita con le medie

Guarda la galleria fotografica

Il Grest di Cormòns si trasferisce al cinema con i ragazzi dell’ultimo anno, accompagnati dagli animatori, dopo una giornata di attività e riflessione sul Ricreatorio.

Un grazie alla direzione del The Space Cinema di Pradamano, che ci ha accolto meravigliosamente.

Grest 2017: sintesi della serata iniziale e ballo Credici!

Ecco il video di sintesi della serata iniziale del GREST edizione 2017.

All'interno del video è presente il ballo integrale del brano di questa edizione: "Credici!".

Buona Visione.

 

Il video completo della serata è disponibile su richiesta

Per altri video puoi consultare il canale dedicato YouTube del sito all'indirizzo: www.youtube.com/user/chiesacormons

Grest 2017: sesto giorno

Guarda la galleria fotografica

Quest’oggi siamo volati nel tardo 1400 insieme a Infelice e ai suoi Minions.

“Volare” è proprio adatto a questa occasione, poiché il personaggio che abbiamo aiutato oggi è proprio l’inventore dell’aereo, nonché uno dei più grandi geni dell’umanità, Leonardo Da Vinci.

I gialli e vivaci aiutanti di Infelice hanno rubato tutti i suoi progetti e li hanno nascosti in giro per la città. Se non fosse stato per i nostri giovani eroi Leonardo sarebbe stato a dir poco spacciato.

Oggi infatti ci siamo cimentati in un’avventurosa caccia al tesoro che si è svolta all’interno del Ric per i nostri piccolini e in giro per Cormons per i talenti più grandicelli.

Comunque sia, i progetti sono stati ritrovati e Leonardo ci ha insegnato che, nella vita, non possiamo sempre improvvisare… dobbiamo avere dei progetti.

Se si costruisce una casa non si può partire dal tetto, ma dalle fondamenta.

Leonardo ha studiato, pensato e, infine, realizzato. La cosa bella? È che ognuno di noi, se volesse, potrebbe essere un nuovo Leonardo: a scuola, nella vita e nel lavoro (un domani).

Bisogna imparare a progettare.

Grest 2017: quinto giorno

Guarda la galleria fotografica

Aah che buona la pizza! Che mondo sarebbe se non ci fosse? Di sicuro Infelice sarebbe molto contento se sparisse dalla faccia della terra… Perciò non ci ha pensato due volte a rovinare i piani di Lele Esposito. La tradizione, infatti, vuole che il signor Esposito fosse il cuoco di corte della regina Margherita, la quale chiese di creare un piatto in suo nome. Data la presenza limitata di ingredienti (vi erano infatti solo farina, acqua, lievito, sale e pomodori) ecco che nacque la pizza.

Infelice pensava che, ampliando il repertorio di ingredienti a disposizione, Esposito avrebbe preparato un piatto che non avesse avuto niente a che vedere con la pizza, rendendo tutti più tristi. Per fortuna che i nostri talenti hanno rubato gli ingredienti in eccesso, in modo che il corso della storia non è stato manomesso.

La pizza infatti, nonostante abbia pochi ingredienti, è amata da tutti!

L’insegnamento di oggi è di usare sempre la testa: non c’è bisogno di avere grandi cose per creare qualcosa di spettacolare.

Non dobbiamo buttare via i nostri talenti.

Grest 2017: quarto giorno – Parco Acquatico di Grado

Guarda la galleria fotografica

E oggi la carovana del Grest si é spostata al mare.

Come tradizione bambini, ragazzi ed Animatori hanno raggiunto il Parco Acquatico.

Giornata di relax ma ... stancante. Pronti per domani per ricominciare una nuova giornata.

Padre Mario: "In carcere vedo il bene che c'è in ogni persona"

Padre Mario PicechE’ rientrato per alcuni giorni, dal Messico, il “nostro” Padre Mario Picech. Come sempre si è messo a disposizione delle Comunità per la celebrazione delle Sante Messe o per incontrare i ragazzi ai Campi Estivi. In questa estate, afosa e strana, Padre Mario è stato provvidenza sia per l’aiuto liturgico sia per il suo essere testimone di una Chiesa che sta in periferia… o forse di una Chiesa che sta al centro mentre noi stiamo in periferia.
Sul numero 31 del 30 luglio 2017 di “Credere, la gioia del Vangelo” , Padre Mario ha rilasciato una bellissima intervista che desideriamo riprendere in parte. Come sappiamo Padre Mario, da alcuni anni, vive la sua esperienza di gesuita come cappellano del carcere di massima sicurezza “Islas Marias", sull’isola Maria Madre, in Messico, una notte di navigazione, a 112 chilometri dalla costa.
Afferma Padre Mario: “Il Signore mi ha dato la grazia di vivere gli stessi sentimenti dei detenuti: la nostalgia per la famiglia, la gratitudine per chi ti ha dato la vita, per le amicizie… la detenzione porta a interiorizzare i sentimenti, a renderli più profondi”.

Grest 2017: terzo giorno

Guarda la galleria fotografica

Considerato che il piano in cui i disegni di Michelangelo dovevano essere rovinati è andato a rotoli, Infelice ha pensato bene di viaggiare un po’ più indietro nel tempo, nell’Egitto del 50 a.C.

L’obbiettivo del suo malefico piano è stata Cleopatra, la regina, simbolo della civiltà egizia. Colei che ha segnato la cultura umana.

Pensava che chiudendola in una piramide si sarebbe liberato di lei, rovinando una volta per tutte la storia dell’umanità. Peccato però che, con l’aiuto dei nostri giovani e talentuosi bambini, siamo riusciti a liberarla, demolendo così l’ennesimo stratagemma di Infelice di bloccare l’evoluzione umana.

Oggi i nostri piccoli eroi hanno salvato ancora una volta la storia e, in modo particolare, la cultura egizia. Ma soprattutto, tutti noi, abbiamo dato coraggio a chi si era perduto.

Come dice il vangelo: se un pastore ha cento pecore e ne perde una, lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finche non la ritrova. Questo perché ci sarà sempre più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.

D’altro canto l’unica serenità quando ti senti smarrito, quando ti perdi, è sapere che qualcuno ti sta cercando!

 

Festa dell'Assunzione a Vencò

Guarda la galleria fotografica

Alle ore 10.00, alla Chiesa di Sant’Elena in Vencò, c'è stata la celebrazione della Santa Messa nella giornata della festa dell'Assunzione dell Beata Vergine Maria.

Grest 2017: secondo giorno

Guarda la galleria fotografica

Come prima tappa del nostro viaggio nel passato, abbiamo pensato di fermarci nella rinascimentale Firenze e, in particolare, in una piccola scuola di pittura in cui, col suo grande talento, vi troviamo il nostro giovane Michelangelo, intento a creare le opere che serviranno per farsi assumere nella bottega del Maestro.

Infelice non si è lasciato sfuggire una così ghiotta occasione per boicottare i suoi lavori, sporcandoli di nero.

I nostri giovani talenti sono subito corsi in aiuto del nostro artista e, con acqua e spirito di squadra, hanno ripulito tutte le opere manomesse da Infelice e dai suoi Minions, salvando così la nostra storia.

Quest’oggi abbiamo imparato che si può usare il pennello in tanti modi… si possono fare opere d’arte ma si possono anche rovinare le cose degli altri. Ma soprattutto abbiamo appreso che, anche di fronte alle difficoltà, non possiamo piangerci addosso. Dobbiamo rialzarci e come Michelangelo lasciare un segno. Tutti noi siamo artisti.

Grest 2017: primo giorno

Guarda la galleria fotografica

Il talento è una dote. Ne siamo naturalmente provvisti, e se non c’è non si può acquisire.

Esso ci viene dato a scopo di donarlo agli altri, per rendere il mondo un posto migliore.

Il talento può nascere in qualsiasi campo: dall’arte alla scienza, dalla musica piuttosto che dalla poesia o dalla cucina… e ognuno di questi talenti è unico e speciale.

I talenti sono il filo conduttore che ci accompagnerà per tutto il nostro cammino con il Grest 2017.

Quest’oggi, abbiamo conosciuto Infelice: il protagonista della nostra vicenda, il quale soffre nel vedere gli altri uomini che stanno bene… “Troppo facile oggi la loro vita!” dice, e si fa venire in mente una geniale idea: viaggiare nel tempo e boicottare coloro che, con i loro talenti, hanno cambiato la storia dell’umanità. Per attuare questo diabolico piano si servirà di giovani e piccoli aiutanti… i minions!

Per fortuna che la “Signora” della storia, capendo il problema, sceglie due dei suoi angeli (Mina e Talento) per riparare ai danni di Infelice.

Grest 2017: serata iniziale

Guarda la galleria fotografica

Domenica sera, 20 agosto, è entrata nel vivo la 12^ edizione del Grest, il Centro estivo del Ric Cormòns.

La serata, presentata da Giulia e Lele, ha visto esibirsi, davanti ai competenti occhi della giuria, alcuni “talenti” che si affronteranno nella gara “Grest’s got talents”.

L’edizione di quest’anno conta 243 bambini/ragazzi e 93 animatori tra i quali ci sono sia quelli che hanno iniziato quest’avventura 12 anni fa, sia chi è alla sua prima esperienza e sia chi fino a due anni fa era tra i bambini e ragazzi ed oggi ha deciso di mettersi a disposizione degli altri con i suoi “talenti”.

La serata si è conclusa con il saluto da parte dell’Amministrazione Comunale, rappresentata dal vicesindaco Antonietta Fazi, e di Mons. Paolo Nutarelli che hanno voluto ringraziare tutti quelli che rendono possibile tutto questo.

Tutte le informazioni relative alle attività che i bambini effettueranno quotidianamente saranno comunicati attraverso i canali social della parrocchia (Facebook, sito internet, ecc.).

Non rimane altro che dichiarare aperto il Grest 2017!

È in partenza la carovana del GREST… Edizione N°12

È tempo di Grest!!! È tempo di andare in scena... Infatti, domenica prossima 20 agosto, prenderà via la dodicesima edizione del Grest…. il “Grest's Got Talent” …. Al "Grest's Got Talent” tutti saranno protagonisti perché tutti hanno TALENTI. Sì! Ognuno di noi è importante… ognuno di noi ha un grande tesoro dentro di sé, che si moltiplica solamente se decidiamo di “mollarlo”, senza trattenerlo per se stessi, ma partecipando insieme agli altri… Il Centro Estivo del Ric Cormòns coinvolge più di 240 bambini e ragazzi con oltre 80 animatori. Tra i vari sponsor, un ringraziamento particolare va alla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia che, anche quest’anno, permette di abbattere i costi e di sostenere, in parte, le attività del Centro Estivo: si pensi, ad esempio, alle uscite: 7 pullman, gli ingressi, i vari materiali ma soprattutto i corsi per la formazione degli Animatori. A tutti loro, l’augurio di un proficuo servizio.

San Rocco a Brazzano

Guarda la galleria fotografica

San RoccoMercoledì 16 agosto nella chiesetta di Brazzano dedicata a San Rocco don Fausto e don Paolo hanno concelebrato la santa Messa ricordando la figura del santo.
E’ una figura molto amata della devozione popolare, sia per quanto riguarda l’agricoltura, sia per quanto riguarda le opere di misericordia. E’ il protettore contro il male della peste e contro tutti quei mali che colpiscono gli animali che operano nel mondo dell’agricoltura. Di famiglia nobile, rinuncia alla sua nobiltà. Orfano di madre e di padre segue l’ordine religioso. Fa parte del 3° ordine Francescano e si mette al servizio degli altri. Durante la sua vita si dedica in maniera importante all’assistenza e diventa segno attraverso il quale Dio agisce, compiendo miracoli di guarigione.
Nelle iconografie San Rocco viene spesso rappresentato assieme ad un cane. Il santo, ammalatosi di peste lui stesso, si ritira in luogo isolato per non contagiare altre persone. Un cane, quotidianamente, gli porta del cibo. Il proprietario, incuriosito dal comportamento del proprio cane, decide di seguirlo, scopre il santo, lo soccorre, lo cura e diventa a sua volta discepolo.
Il nostro compito, come ricorda il Vangelo di oggi (e prendendo anche spunto dalla vita di San Rocco), è quello di far conoscere la parola di Cristo attraverso fatti concreti, mettendo noi stessi al servizio dei bisognosi.

420 anni fa il crocefisso della Subida incominciò a sudare...

Esattamente 420 anni da quel 23 luglio del 1597  il Crocifisso della Subida, che in quel tempo doveva trovarsi in un capitello abbandonato sito nella zona, incominciò a sudare “come una persona che, nel mese di luglio, suda per il caldo”. La leggenda vuole che dinanzi a questo crocifisso si siano inginocchiati i buoi di un contadino che passava con il suo carro. Venerazione del crocefisso della Subida

Quanto accadde il 23 luglio e nei giorni successivi lo conosciamo grazie alla cronaca ricca di particolari che il vicario di allora don Mattia Cisilin riportò nei registri parrocchiali tuttora conservati nell’archivio. Il sacerdote cita, oltre alle persone che assistettero alla miracolosa sudorazione comprese le autorità religiose. anche ad alcuni miracoli, che non sono mai stati riconosciuti dalla Chiesa e come tali restano nella leggenda e nella tradizione di questa piccola chiesa eretta nella stretta gola della strada che da Cormons porta a Medana e nel Collio, ancora oggi aperta al culto.

La chiesa venne eretta sulla spinta emozionale di quegli eventi prodigiosi tanto che la prima pietra, come riporta don Cisilin, fu posta il 25 agosto dello stesso anno

San Rocco a Brazzano: sedici Agosto

Mercoledì 16 agosto, la S.Messa della sera verrà celebrata, come ogni mercoledì, a San Rocco a Brazzano, alle ore 18.30. Come avevamo già ricordato, all’interno della chiesetta brazzanese c’è una pala d'altare in cui troviamo San Rocco. Il suo culto si diffuse straordinariamente nell'Italia del Nord, legato in particolare al suo ruolo di protettore contro la peste, le malattie del bestiame e le catastrofi naturali.

Pagine

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

03-12-2017

L' Avvento è un appello a riscoprire la gioia per una casa abitata, non più solo dalla nostra persona, ma da quell’ospite che è Dio, capace di sconvolgere piacevolmente, con le sue sorprese, una routine che a volte diviene insopportabile. Se siamo questo tipo di argilla accondiscendente, Dio è un vasaio raffinato e dalla nostra povertà sa trarre fuori un capolavoro. Questa è una nostra responsabilità, sul presente e sul futuro. Rendiamo grazie al Signore, che non ci consente di essere cristiani fannulloni; che ci dona una coscienza lucida per discernere ciò che non siamo e ciò che non facciamo; che denuncia la nostra mancanza di disponibilità, di attenzione e di impegno – ciò che frena la sua venuta; che ci invita ad essere una spina nel fianco di questo nostro secolo, e le sentinelle di questo mondo assonnato; perché lui è capace di vincere il nostro letargo, di riaccendere la nostra speranza, anche solo con il grido che da generazioni scandisce questo tempo sacro: «Maràna tha, vieni, Signore Gesù».

 

 

La preghiera della settimana

 

03-12-2017

È facile addormentarsi, Gesù:

le fatiche quotidiane, le preoccupazioni,

le ansie, le paure, gli affanni

mettono alla prova la nostra resistenza

e così cediamo alla stanchezza,

rinunciamo a tenere gli occhi aperti,

a scrutare l’orizzonte nonostante il buio

che avvolge ogni cosa.

Le nostre giornate sono colme

di attività e occupazioni:

così non abbiamo più tempo per te,

per intendere la tua Parola,

per pensare e riflettere

andando oltre alla superficie degli eventi.

Veniamo travolti da quanto ci accade,

non vediamo ciò che ci viene incontro,

lasciamo che la nostra esistenza

si limiti a seguire la corrente,

adottiamo le scelte altrui,

facciamo nostre le reazioni

di chi ragiona con la pancia,

ci lasciamo sedurre dagli slogan

e da tante parole d’ordine.

Svegliaci, Gesù, strappaci al sonno.

Allora usciremo dal nostro torpore,

ritroveremo la forza di lasciarci guidare

dalla tua Parola, dal Vangelo.

Donaci di uscire dalle nebbie

che ci avvolgono e raggiungono

le profondità dell’anima.

Accendi la nostra lampada

perché affrontiamo i passaggi oscuri,

senza scoraggiarci e lanciare la spugna.

 

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2017

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Molti verranno dall’oriente e dall’occidente

e siederanno a mensa nel regno dei cieli. (Mt 8, 11)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

La fede diventa tangibile quando si concretizza nell’amore, in particolare nel servizio ai fratelli e alle sorelle in difficoltà.

Francesco, Papa

[19:51, 4/12/2017] +39 392 257 0022: Dal sito chiesacormons.it è possibile ascoltare in diretta SOLO AUDIO... fb.me/7VES8cYuJ

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon