Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Dal 01/07 al 07/07 Campo “Uno Ric” a Fusine per i ragazzi della 1 e 2 media --- Mercoledì 25/07 il Ric Cormons organizza una giornata di svago a Gardaland, per informazioni e iscrizioni rivolgersi all'Ufficio Parrocchiale di Cormons ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

C.pa.pa. riflette sul rapporto tra giovani e sport

C.pa.pa.Alla luce del cammino ecclesiale in preparazione del Sinodo dei Giovani e alla formazione proposta dalla diocesi, nell’ultima seduta del Consiglio Pastorale Parrocchiale della comunità cristiana di Cormòns, convocato per martedì 23 gennaio, si è riflettuto sul rapporto dei giovani con il mondo dello sport. Per questa ragione è stata costituita una commissione di quattro persone che avrà il compito di analizzare le associazioni sportive giovanili cormonesi con lo scopo di creare dei momenti di condivisione con gli educatori del mondo dello sport finalizzata alla creazione di alleanze educative per il bene dei ragazzi e dei giovani.

Nel corso della riunione si è svolta una verifica delle iniziative pastorali per i tempi di Avvento e Natale. In particolare per quanto concerne la solennità dell’Epifania si è pensato di posticipare di mezzora, alle 15.30, la Benedizione dei bambini e dei ragazzi concludendo il rito con la Celebrazione Eucaristica in modo da favorire la partecipazione alla Santa Messa delle famiglie dei bambini e dei ragazzi.

Per quanto concerne la programmazione dei tempi liturgici di Quaresima e Pasqua si è stabilito di mantenere il calendario previsto negli anni precedenti. Il Consiglio Pastorale ha, inoltre, deciso che venerdì 23 marzo la Via Crucis cittadina si svolgerà nel quartiere al di là della ferrovia e più precisamente nella zona compresa tra via Bancaria, via Filanda, via Gramsci e via Ara Pacis. Si è costituita una piccola commissione tra i componenti del consiglio con lo scopo di coinvolgere le famiglie che vivono nel quartiere oltre la ferrovia e con loro definire in modo più puntuale il percorso della Via Crucis, dove collocare e allestire le stazioni e preparare le riflessioni e le preghiere.

Il decimo spettacolo dei Rompiscena sarà Mary Poppins

I Rompiscena, il gruppo teatrale del Ricreatorio di Cormons, taglia quest’anno un altro importante traguardo: l’allestimento del decimo spettacolo che stanno preparando da alcuni mesi e Re Leone dei Rompiscenache sarà presentato il 30 aprile e il 1 maggio al Teatro Comunale di Cormons prima di girare, come nelle passate edizioni, in altre località della diocesi.

Quest’anno il gruppo, che celebrerà il decennale con una manifestazione ad hoc che si terrà a settembre, si cimenterà ancora con un musical, “Mary Poppins”, tratto dai racconti di P.L. Travers e reso famoso dal celebre film interpretato da una impareggiabile Julie Andrews. Tutti conoscono la trama e le canzoni di questa tata che prova a raddrizzare la vita di una borghese famiglia londinese, anche con l’aiuto di un pizzico di magia. Un musical che, come lo scorso anno per “Il Re Leone”, sarà impegnativo anche sul fonte scenografico. C’è già curiosità su come il regista Andrea Femia e i suoi collaboratori Francesco Marcon e Camilla Tuzzi faranno volare Mary Poppins: lo si scoprirà solo la sera della prima. Intanto una anticipazione dello spettacolo la si avrà a “E se una notte il Musical”, l’appuntamento annuale in cui i gruppi teatrali delle parrocchie della Diocesi presentano i loro nuovi lavori teatrali. Quest’anno l’appuntamento è per domenica 18 febbraio, alle 17, al Teatro Comunale di Cormons.

Per questo decimo spettacolo il cast sarà arricchito da cinque nuovi membri che affiancheranno il gruppo storico.

XXVI Giornata Mondiale del Malato

Giornata mondiale del malato 2018Il tema scelto da Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Malato 2018 di domenica prossima 11 febbraio (Beata Vergine Maria di Lourdes), è contenuto nelle parole del Vangelo secondo Giovanni:

"Ecco tuo figlio...Ecco tua madre". E da quell'ora il discepolo l'accolse con sé.

Con questa immagine, Papa Francesco vuole ricordarci, ancora una volta, la vocazione materna di Maria per tutta la Chiesa e l'umanità intera (Mater Ecclesiae) e la nostra vocazione di “figli", a cui è affidato il compito di portare avanti, nel tempo e DENTRO la storia, la medesima vocazione materna della Chiesa. Così, nella carità fraterna, siamo invitati a dedicarci con premurosa sollecitudine a coloro che soffrono nel corpo e nello spirito, per essere segno luminoso di consolazione e speranza.

Nella nostra Collaborazione Pastorale celebreremo la SANTA MESSA, dedicata a questa giornata, venerdì 9 febbraio alle ore 16.00 presso la Cappella "Sacra Famiglia” al IV piano della casa di riposo "La Cjase".

Sabato 10 febbraio, con la materna intercessione di Maria, pregheremo il Santo Rosario alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Leopoldo.

Un invito particolare è rivolto agli operatori sanitari, ai familiari degli ammalati ed a tutti coloro che si dedicano alla cura di chi soffre.

Festa con i consacrati e le consacrate della Diocesi a Rosa Mistica

Festa con i consacrati e le consacrate della Diocesi a Rosa Mistica

Venerdì scorso, 2 febbraio, abbiamo celebrato la festa della Presentazione di Gesù al tempio. In questa data ricorre anche la Giornata della vita consacrata, che richiama l’importanza per la Chiesa di quanti hanno accolto la vocazione a seguire Gesù da vicino, sulla via dei consigli evangelici. Nella nostra Diocesi, è stato il Santuario di Rosa Mistica, nel pomeriggio di domenica 4 febbraio, ad accogliere tutti i religiosi e religiose che “operano” nella nostra Chiesa goriziana.

A guidare questo importante momento di preghiera, iniziato alle ore 15.00 in Santuario con la preghiera dei Vespri, è stato il Vicario Generale della Diocesi, mons. Armando Zorzin. Il Signore benedica tutte le famiglie religiose con nuove e sante vocazioni affinché gli uomini e le donne del nostro tempo (che ricercano, attendono, portando nel cuore ansie ed inquietudini) possano sperimentare l'amore di Dio, incontrando quel Cristo che consacrati e consacrate sono chiamati a riproporre nella nostra vita, umanità fecondata dell'esperienza dell'amore divino.

Scuola Animatori Diocesana

Scuola Animatori DiocesanaSi concluderà mercoledì 7 febbraio la Scuola Animatori 2018 che, anche quest’anno, sta coinvolgendo oltre 200 i giovani della nostra Diocesi negli spazi del Centro Pastorale “Trevisan” di Cormòns. Fare l’animatore non è un obbligo, ma una SCELTA. Bisogna avere la VOLONTÀ di stare a contatto con i più giovani e viverci in mezzo, come diceva San Giovanni Bosco: “qui con voi mi trovo bene, è proprio la mia vita...” .

Festa Patronale a Borgnano

Mercoledì 7 febbraio, giovedì 8 febbraio e venerdì 9 febbraio a Borgnano, verrà vissuto il Triduo in preparazione alla Festa di Santa Fosca, con la preghiera del Santo Rosario alle ore 18.30 a cui seguirà la S.Messa alle ore 19.00. La festa culminerà domenica prossima 11 febbraio con la Solenne Concelebrazione Eucaristica alle ore 15.00 presieduta da don Franco Gismano, Direttore dell’Ufficio Missionario che, in questi giorni, rientrerà dalla visita alle Missioni in Thailandia. Al termine della S.Messa, seguirà la Processione, con l’immagine della Santa Patrona lungo le vie del paese per poi concludersi alla chiesetta sul colle (la S.Messa delle ore 11.00 viene sospesa).

Appuntamenti di Catechesi

Percorsi di CatechesiMartedì 6 febbraio alle ore 20.30, presso la Sala Muhli del Centro Pastorale “Trevisan”, sono invitati i genitori dei bambini che stanno frequentando il Primo Anno della Catechesi, Tappa del Battesimo.

Comunione ai malati ed anziani in casa

La condizione della malattia e/o dell’anzianità, come tutte le condizioni di fragilità, ci fa incontrare, in modo più profondo, con le domande importanti della vita, sia chi è ammalato/anziano, sia le persone che sono vicine. Nella Collaborazione Pastorale, oltre ai Sacerdoti, il Vescovo ha istituito i Ministri straordinari dell’Eucarestia che sono disponibili a portare la Comunione nelle case. Si contatti il sacerdote alla S.Messa oppure ci si può rivolgere all’Ufficio Parrocchiale (0481-60130).

Festa della Madonna Candelora: presentazione al Tempio di Gesù

Guarda la galleria fotografica

San Leopoldo celebrazione Festa Madonna CandeloraIn San Leopoldo è stata celebrata la S.Messa per la Festa della Madonna Candelora che cade il 2 febbraio, esattamente 40 giorni dopo il Natale.

È la festa liturgica della Presentazione al Tempio di Gesù, raccontata dal Vangelo di Luca (2,22-40), e popolarmente detta "candelora" perché in questo giorno si benedicono le candele, simbolo di Cristo luce del mondo, come viene chiamato il Bambino Gesù dal vecchio profeta Simeone: "I miei occhi han visto la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli, luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele".

Al termine del rito, i fedeli hanno potuto portare le candele benedette nelle proprie case con l'invito ad accenderle nei momenti più importanti della vita familiare.

Un libro sul Duomo e i suoi sotterranei

Sotterranei del DuomoDa una conferenza tenuta da Franco Femia e Giovanni Battista Panzera nel novembre di due anni fa sul Duomo e i suoi sotterrane è nato un libro. È questo grazie all’Unitre. che ha voluto dedicare a questo argomento l’annuale pubblicazione che viene donata ai soci.

Nel libro vengono ampliati e approfonditi i temi affrontati nella conferenza grazie anche a un lavoro di ricerca effettuata nell’archivio parrocchiale ricco di documenti sulla storia di Cormons e della sua pieve. Gli autori, dopo un breve inquadramento storico del Settecento, hanno affrontato le vicende dell’antica pieve e poi quelle del nuovo duomo. L’inizio dei lavori della nuova parrocchiale sono stati preceduti da polemiche -. il parroco di allora era contrario – e anche da divergenze sui progetti tanto che il cantiere venne aperto nel 1756, più di 30 anni dopo che la comunità cormonese aveva manifestato la volontà di sostituire la vecchia pieve con una più ampia.

Particolare spazio viene dato alle cripte esistenza nei sotterranei del Duomo dove, fino al 1784 sono stati sepolti gli appartenenti ad alcune famiglie nobiliare, gli aderenti alla confraternita del Santissimo Sacramento e i sacerdoti. Alcune salme poste nelle celle che si trovano sotto la navata centrale sono mummificate come testimonia la ricca documentazione fotografica, in gran parte inedita, che accompagna il testo. Si tratta della pubblicazione più ampia e completa sulla storia del Duomo di Sant’Adalberto edita fino ad oggi.

Monsignor Zorzin: "Dobbiamo gratitudine alle suore!"

L'ottavario di Rosa Mistica anche quest'anno ha richiamato anche questo numerosi fedeli, giunti nell’arco della settimana nel santuario di Cormons, dove si venera la statua miracolosa della chiusura dell'Ottavario di Rosa Mistica 2018Madonna. Una tradizione che si perpetua da oltre 120 anni nel segno di una devozione alla “madonute da muinis” che non è mai venuta meno. I numerosi ex-voto, visibili nel corridoio a sinistra dell’altare, sono una testimonianza della grande devozione di tante persone che, in questo Santuario, hanno affidato le loro preghiere e intercessioni e hanno saputo dire grazie a Maria Rosa Mistica. Sono molti che durante la giornata entrano in chiesa per una breve preghiera, c’è chi fa il segno della croce passando dinanzi alla chiesa.

In occasione della Messa solenne di chiusura dell’Ottavario presieduta dal vicario generale monsignor Armando Zorzin, che ha sostituito il vescovo Carlo impegnato fuori diocesi. Tra i celebranti anche il parroco monsignor Paolo Nutarelli, monsignor Mauro Belletti e don Fausto Furlanut. Richiamandosi al vangelo di Marco monsignor Zorzin ha detto che bisogna convertirsi per “cercare il sole di Dio, la sua misericordia, la sua pazienza, la sua bontà”. Il sacerdote ha sottolineato pure che, rifacendosi al libro “Vietato lamentarsi”, non possiamo avvilupparci in una rete che ci fa perdere il senso delle cose positive che pure ci sono. Ed una di queste è Cristo che “è una continuazione di sì” come hanno fatto gli apostoli alla sua chiamata.

Festa della Madonna Candelora - Presentazione al tempio del Signore

Festa della Madonna CandeloraIl 2 febbraio saranno trascorsi quaranta giorni dalla festa del Natale; da quando, cioè, abbiamo contemplato la nascita del Bambino Gesù, che è venuto al mondo per la salvezza di noi tutti.

Ed ecco che quel Bambino viene finalmente portato nel tempio di Gerusalemme, nella casa di Dio e viene a Lui presentato, offerto e consacrato. Ed è in questo giorno che Lui, potremmo dire, inizia ad occuparsi delle "cose del Padre suo" e Padre nostro. Questo riempirà sempre più il suo cuore, tanto che un giorno da grande dirà: "Mio cibo è fare la volontà del Padre mio", come a dire: "questo è il mio desiderio più grande: fare ciò che fa contento Dio".

Fa tenerezza immaginare la coppia di Nazareth incedere timidamente negli ampi spazi del ricostruito tempio, in mezzo ad un viavai di gente indaffarata, alle preghiere pronunciate ad alta voce, all'odore acre dell'incenso mischiato alla carne bruciata... Sono lì ad assolvere un gesto di obbedienza secondo la Legge mosaica: un'offerta da compiere per riscattare il primogenito, un rito che ricorda che la vita appartiene a Dio ed a Lui ne va riconosciuto il dono. Gesù obbedisce alla Legge, Dio si sottomette alle tradizioni degli uomini. Nell'obbedienza vuole cambiare le regole, nel solco della tradizione vuole ridare vitalità e senso ai gesti del suo popolo. Gesù è offerto al Padre, è donato da subito e quel gesto si ripeterà infinite volte nella sua luminosa vita. Gesù è e resta dono, diventa dono al Padre che ne fa dono all'umanità.

Scuola Animatori Diocesana

Sono oltre 200 i giovani della nostra Diocesi, che negli spazi del Centro Pastorale “Trevisan” di Cormòns il mercoledì sera, frequentano la Scuola Animatori 2018. Come abbiamo ripetuto in questi anni, dal confronto con altri giovani, che vivono il servizio dell’animazione, si può imparare molto. Per poter fare bene un servizio è necessario riflettere sulle motivazioni che portano a farlo. Il secondo inconScuola Animatori Diocesanatro si terrà il 31 gennaio alle ore 20.15.

Presentati i bambini alle comunità pastorali

Guarda la  galleria fotografica

presentazione bambini prima comunione

- Vengono oggi presentati alla nostra Comunità i fanciulli che a maggio si accosteranno per la prima volta alla Mensa Eucaristica. Desiderano manifestare alla nostra famiglia

 parrocchiale la loro disponibilità e la loro gioia ad accogliere Gesù, che si fa Pane di Vita. Affidiamoli al Signore, in questa celebrazione, mentre cerchiamo di essere per loro luminosi testimoni di ascolto, di sacrificio e di fedeltà al Vangelo.

- "Lasciate che i bambini vengano a me" disse un giorno Gesù ai discepoli che volevano allontanarli, quasi disturbassero il Maestro di Nazareth. Ancora oggi il Signore Gesù vuole i nostri fanciulli accanto a sé, li accoglie alla sua mensa, si dona loro in quel cibo; quel cibo che il mondo non sa dare, cibo che sazia la fame di amore, di giustizia e di pace. L'incontro con Gesù nell'Eucarestia è una tappa significativa nel loro cammino cristiano. I Ragazzi aspettano con gioia e trepidazione quel giorno. Ora sono chiamati per nome, perché il Signore li conosce e li ama da sempre.

In Duomo, durante la S.Messa delle ore 10.00 si sono presentati in 41;

A Borgnano, in 6;

A Brazzano, in 5.

Presentazione bambini Prima Comunione a Brazzano

Guarda la galleria fotografica

Presentazione bambini Prima Comunione a BrazzanoAnche a Brazzano oggi domenica 28 gennaio 2018 i bambini che si stanno preparando a vivere la loro Prima Comunione sono stati presentati alla Comunità. Con questo gesto i bambini, fiduciosi in noi adulti, chiedono di essere aiutati in questo loro percorso per mezzo della preghiera ed attraverso le azioni della nostra vita affinché rappresentino un buon esempio da imitare.

Don Paolo, che ha presieduto l’Eucarestia, ha voluto chiamare per nome ognuno dei bambini in quanto ognuno di noi (loro) è unico ed irripetibile ed assieme alla catechiste ha fatto dono del libro di catechismo.

Con grande gioia vogliamo comunicare che nel prossimo mese di maggio celebreremo la festa di Prima Comunione. Con l’aiuto del Signore e di Maria Rosa Mistica ci impegnamo a partecipare agli incontri di catechesi per prepararci in modo adeguato a ricevere il Santo Sacramento.
Alle comunità chiediamo la preghiera ed il buon esempio. Dipende anche da voi se la nostra Prima Comunione porterà buon frutto. Dipende anche dal vostro buon esempio se riusciremo a mantenerci nell’amicizia con il Signore
”.

Cari Leandro, Christian, Marco, Elia, Valentino, a voi l’augurio da parte di tutta la comunità che il Signore porti a compimento il vostro proposito.

Presentazione bambini Prima Comunione

Prima ComunioneDomenica 28 gennaio 2018, i bambini del II anno di catechesi, Tappa della Festa di Prima Comunione, che a partire dal mese di ottobre tutte le settimane stanno frequentando gli incontri di catechesi per prepararsi a ricevere il Sacramento dell’Eucarestia, si presenteranno alle Comunità nelle S. Messe domenicali:

In Duomo, durante la S.Messa delle ore 10.00 si presenteranno in 41;

A Borgnano, durante la S.Messa delle ore 11.00 si presenteranno in 6;

A Brazzano, durante la S.Messa delle ore 11.00 si presenteranno in 5.

La Prima Comunione non è un avvenimento religioso che interessa soltanto i bambini che la vivono ma tutte le nostre Comunità Parrocchiali: i genitori, le famiglie e tutta la Comunità ecclesiale. Per questo, i bambini vengono presentati alle Comunità per domandare a tutti l’aiuto della preghiera e del buon esempio.

Lectio Divina

Lectio DivinaOgni lunedì alle ore 20.30, in sala caminetto del Centro Pastorale Trevisan, don Mauro guida la Lectio Divina settimanale, sui testi della domenica. Ricordiamo che la Lectio ci aiuta ad entrare nei dettagli del racconto evangelico, lasciandoci guidare dalle “immagini” e da ciò che esse suscitano, per comprenderle dall’interno nel loro profondo significato. La Lettura della Parola e la sua meditazione potranno essere seguite anche via streaming, solo audio, su www.chiesacormons.it .

Chiusura ottavario Rosa Mistica

Guarda la 
galleria fotografica

ottavario Rosa Mistica

l Santuario di Rosa Mistica è un luogo “pieno” delle tante preghiere che i cormonesi e le suore della Provvidenza recitano ogni giorno; è un luogo nel quale poter sperimentare il miracolo della conversione e della speranza. Gli ex-voto, visibili nel corridoio a sinistra dell’altare, ci rimandano alla grande devozione di tante persone che, in questo Santuario, hanno affidato le loro preghiere ed intercessioni.

I tesori dell'Armenia, la terra di Genesi

ArmeniaUn viaggio in Armenia non è un semplice viaggio: si tratta di incontrare e conoscere un popolo e di assaporarne l’anima.

Scrive il poeta, letterato e saggista russo Osip Mandelstam: “L'Armenia è una terra dal paesaggio affascinante. È la terra in cui la tradizione biblica colloca il Giardino dell’Eden. È la terra da cui, nelle giornate limpide, si può perfino immaginare sull’Ararat la sagoma dell’arca di Noè. Immerso tra i monti nel Sud del Caucaso, quest’antico Paese è sempre stato testimone di avvenimenti storici, Paese che ha pagato lo scotto degli incontri e degli scontri tra civiltà diverse, naturale ponte tra l'Occidente e l'Oriente, tappa d’obbligo sulla via della seta”.

Con questa premessa viene proposto un PELLEGRINAGGIO in ARMENIA da lunedì 16 a lunedì 23 luglio 2018.

In Ufficio Parrocchiale e sul portale www.chiesacormons.it è disponibile il programma dettagliato del viaggio che verrà organizzato dalla Flumen viaggi.

Questa la sintesi del Programma di massima:

Lunedì 16 luglio 2018: Italia – Yerevan Incontro dei partecipanti a Cormòns e trasferimento in aeroporto a Venezia. Disbrigo delle formalità doganali e partenza con volo di linea con scalo per Yerevan. All’arrivo trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.

Martedì 17 luglio 2018: Yerevan – Garni – Geghard – Yerevan

Mercoledì 18 luglio 2018: Yerevan – Saghmosavank – Amberd – Dzoraget

Giovedì 19 luglio 2018: Dzoraget – Akhtala – Haghpat – Sanahin – Dilijan

Ottavario di Rosa Mistica

Guarda la 
galleria fotografica

 

ottavario Rosa Mistica

Domenica pomeriggio, con il canto dei Vespri in onore della Beata Vergine Maria, è iniziato l’ “Ottavario di Rosa Mistica”. Otto giorni nel quale il Santuario cormonese sarà il centro della vita spirituale delle Parrocchie del Decanato e della Diocesi. Ricordiamo che la festa ruota intorno agli avvenimenti accaduti in questo luogo, a partire dal 15 gennaio 1737.

La sera, accompagnata dalla Corale “San Giorgio” di Brazzano, è stata celebrata la S.Messa Solenne di apertura. In settimana, da lunedì a sabato, alle ore 18.00 ci sarà la recita del Santo Rosario e di seguito la celebrazione della S.Messa, presieduta da un sacerdote parroco ed accompagnata dal coro delle relative Parrocchie. Il pellegrinaggio” ufficiale delle Parrocchie della nostra Collaborazione Pastorale avverrà sabato 20 gennaio. Ad accompagnare l’Eucarestia, sarà laCorale di Borgnano

Pagine

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

15-07-2018

La liturgia di questa domenica ci invita a riconoscerci discepoli del Signore, chiamati a fare esperienza Lui per essere nel mondo annunciatori miti e forti del Vangelo che salva. Gesù invia i suoi discepoli, la sua nuova famiglia, a diffondere il suo messaggio. Ha dato loro alcune linee guida, che avrebbero dovuto essere in accordo con lo stesso messaggio che trasmettevano. Sono due i presupposti fondamentali di questo “discorso della missione”.
Il primo elemento si riferisce agli inviati ed al loro modo di presentarsi. Devono portare con sé solo l’imprescindibile: bastone e sandali per il cammino ed un vestito indosso, ma nessuna provvista di denaro. Non è ascetismo né esemplarità ma fducia nella Buona Notizia. Il profeta Gesù ed i suoi fedeli, seguaci di tutti i tempi, incontrano il rifuto e la persecuzione dei potenti e dei loro vassalli. Anche oggi sono i martiri per la giustizia e le persone vicine a tutti gli emarginati del mondo i testimoni credibili della speranza di questo mondo diverso.
Il secondo presupposto è la fiducia nella buona volontà dei destinatari. Si spera che vi sia sempre tra loro chi li accolga. Lo slogan che riporta la “fonte comune” sarebbe il fondamento teorico di questa fducia: «l’operaio merita il suo salario». Anche oggi il cristianesimo più vivo e più credibile si trova nei missionari, rappresentati molte volte da gruppi di giovani, che condividono le proprie capacità con i più poveri, bisognosi ed emarginati. La nuova società che Gesù intende stabilire non si baserà sul dominio degli uni sugli altri. Le armi non serviranno più, come già sognavano i profeti e cantavano alcuni salmisti. Cambieranno radicalmente anche le relazioni economiche se gli esseri umani passeranno a formare una sola famiglia. Abbiamo spezzato la Parola ed il Pane: il Signore ci invia nel mondo confdando nell’esperienza della Sua presenza in mezzo a noi.
La nostra azione apostolica di annuncio e di testimonianza evangelica sia credibile e contagiosa.

La preghiera della settimana

 

15-07-2018

Tu li mandi in missione, Gesù:

disarmati e disarmanti,

senza denaro, senza provviste,

privi di tutto quello che garantisce

un minimo di sicurezza.

Sai di inviarli

in mezzo ai pericoli

eppure non concedi loro nulla

che permetta di far fronte

alle ostilità, alla penuria, agli insulti.

Chiedi loro solo di essere pronti

a fare strada perché il tuo Vangelo

raggiunga ogni persona.

Un bastone e un paio di sandali:

ecco la loro attrezzatura.

Ma perché esporli in questo modo

alle contrarietà che incontreranno?

Forse perché appaia

qual è veramente la loro forza,

la sorgente della missione ricevuta:

la tua parola che esige

cambiamento, conversione,

ed il potere che hai loro trasmesso,

potere di contrastare le forze del male,

di liberare, di sanare, di guarire.

Ancor oggi, Gesù,

tu esigi dai tuoi discepoli lo stesso stile,

un comportamento identico.

E quando ci attardiamo

a procurarci

mezzi sofisticati e costosi,

quando ci affanniamo a dotarci

di consensi, di appoggi, di sostegni,

tu destini tranquillamente al fallimento

tante preoccupazioni inutili.

Grazie, Gesù,

perché tu rimani accanto

agli operai del Vangelo

che si affidano a Te

e rendi fecondo il loro annuncio.

 

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon