Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Mese Mariano nelle nostre Parrocchie: ore 18:00 nella Chiesa di San Rocco a Brazzano: ore 18:30 nella Chiesa di Santa Fosca a Borgnano; alle ore 20:00 nella Chiesa di San Giuseppe a Dolegna; alle ore 20:00 nella Chiesa di SS. Vito e Modesto a Ruttars; alle ore 20:00 in Via Bancaria 15 a Cormons --- Martedì 21/05 ore 18:30 conclusione del Primo Anno di Catechesi, ritrovo in Ricreatorio e successivamente ci si sposterà in Duomo --- Mercoledì 22/05 festa liturgica di Santa Rita: alle ore 18:00 in San Leopoldo verrà pregato il santo Rosario e a seguire la S.Messa Solenne --- Giovedì 23/05 conclusione del Secondo Anno di Catechesi con la S.Messa al Santuario di Montegrisa a Trieste: ritrovo alle ore 16:30 presso la Stazione dei Treni di Cormons --- Giovedì 23/05 alle ore 20:30 presso il Centro Pastorale "Mons. Trevisan" incontro preparatorio del Pellegrinaggio in Terra Santa previsto nel luglio 2019 --- Domenica 26/05 XVII Campagna nazionale "Abbiamo riso per una cosa seria": al termine delle Celebrazioni Eucaristiche si potrà acquistare una confezione di RISO --- Giovedì 30/05 alle ore 20:30 presso il Centro Pastorale "Mons. Trevisan" incontro preparatorio del Pellegrinaggio in Terra Santa previsto nel luglio 2019 --- Martedì 04/06 alle ore 18:30 sotto il Tendone del Ric iscrizioni al GREST 2019 --- Domenica 09/06 alle ore 18:30 in Duomo Festa degli Anniversari di Matrimonio ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Celebrazione Decanale della Confessione

Afferma Papa Francesco: “Poniamo di nuovo al centro con convinzione il sacramento della Riconciliazione, perché permette di toccare con mano la grandezza della misericordia. Sarà per ogni penitente fonte di vera pace interiore. Non mi stancherò mai di insistere perché i confessori siano un vero segno della misericordia del Padre”. Alla vigilia della Settimana Santa, a livello decanale, nella Chiesa di San Valeriano a Gradisca d’Isonzo, giovedì 11 aprile alle ore 20.00, verrà vissuta una Celebrazione Decanale del sacramento della Riconciliazione con la Confessione individuale. Dopo un momento di preghiera e di riflessione sulla Parola di Dio, infatti, ci sarà la possibilità di accedere personalmente al Sacramento della Riconciliazione. Saranno presenti i sacerdoti del Decanato. Si tratta di una preziosa occasione in vista delle festività pasquali.

Via Crucis Cittadina

VenerdVia Crucis Cittadinaì 12 aprile 2019, alle ore 20.30 a Cormòns, vivremo la Via Crucis cittadina che, quest’anno, si snoderà dal parcheggio del Polo Scolastico per proseguire per Via Nievo, Via Gorizia (Parco della Pace), Viale Roma, Via Officine, Viale Friuli e concludersi nei Giardini in Piazza Libertà. Confidiamo nella partecipazione di tutta la Comunità.

La "Festa della Famiglia" a Brazzano

Guarda la galleria fotografica

DOMENICA 7 APRILE 2019, desideriamo celebrare insieme la FESTA DELLA FAMIGLIA. Come Comunità di Brazzano, sentiamo l’importanza di rendere grazie a Dio per il DONO della VITA, dal concepimento all’incontro definitivo con LUI. L’appuntamento è per le ore 11.00 nella Chiesa di San Lorenzo per la S.Messa a cui seguirà, in casa canonica, un momento conviviale aperto a tutti. In particolare sono invitate le Famiglie dei bambini nati o battezzati nella Comunità.

I 10 fantastici anni dei Rompiscena

10 anni dei RompiscenaI Rompiscena, giovani del gruppo teatrale del Ric, metteranno in scena, presso il Teatro Comunale di Cormòns, l’attesissimo spettacolo che desidera festeggiare i primi dieci anni di attività! Il primo appuntamento è per sabato 6 aprile alle ore 20.30. Ricordiamo che, vista l’alta richiesta di prenotazioni, viene fissata una replica dello spettacolo per domenica 7 aprile alle ore 17.30 sempre al Teatro Comunale. Ringraziamo di cuore l’Amministrazione Comunale per il sostegno all’iniziativa e per la concessione del Teatro. L’ingresso allo spettacolo è, come sempre, gratuito: è necessario, però, avere il biglietto che si può ritirare in Ufficio Parrocchiale, ogni pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.00, fino ad esaurimento dei posti.

Il Gruppo Medie sul podio alla Festa dei Ragazzi 2019 di Jesolo

Festa dei Ragazzi 2019 di JesoloPer il terzo anno consecutivo, i ragazzi del Gruppo Medie del Ric Cormòns sono stati premiati alla Festa dei Ragazzi, raggiungendo il podio con un secondo posto, al Concorso 2019 che il Movimento Giovanile Salesiano ha proposto a tutti i partecipanti! In compagnia degli scritti di Marco Gallo (un ragazzo scomparso prematuramente) nelle settimane precedenti l’evento di Jesolo, i ragazzi si sono lasciati sorprendere dalla bellezza che è attorno a loro, sia quella della natura e dell’arte ma anche delle persone. Alla fine del percorso è stato chiesto di fare una piccola impresa ovvero organizzare, come gruppo, qualcosa che renda felice qualcuno facendo un piccolo video che testimoni la realizzazione dell’evento. I ragazzi del Ric hanno scelto di lavare le automobili delle suore, portando allegria e stupore alle consorelle. La Giuria ha premiato il video con la medaglia d’argento valutando la partecipazione di tutto il gruppo, l’originalità dell’idea, il coinvolgimento delle persone e soprattutto… il divertimento vissuto!!!

Il Video premiato è visibile sul portale www.chiesacormons.it

Ai ragazzi ed agli Animatori, che li hanno seguiti, un grande plauso e l’invito a continuare questo percorso di… “stupore”: il Signore doni a questi ragazzi un cuore bello, puro e generoso per non tirarsi indietro davanti alla fatica; un cuore solidale per lavorare bene insieme, per la gioia di tutti.

I bambini della Prima Comunione ricevono la tunica

Guarda la galleria fotografica

Domenica 31 marzo 2019, durante la S. Messa delle ore 10.00 in Duomo, i bambini che, nel mese di maggio si accosteranno per la prima volta alla mensa del Signore, hanno ricevuto “la Tunica della Prima Comunione”, simbolo della nuova dignità che ogni cristiano ha assunto nel giorno del proprio Battesimo. La consegna della Tunica ci ricorda quanto il raggiungimento della Tappa della Prima Comunione, per questi nostri bambini, è vicino.

consAPEvolmente

Guarda la<br />
galleria fotografica

“Se un giorno le api dovessero scomparire, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”

(frase attribuita ad Albert Einstein)

consapevolment5eMai come in questo momento storico, è sotto gli occhi di tutti la responsabilità in capo a ognuno di noi di impegnarsi in prima persona per la difesa dell’ambiente,  questo dovere non possiamo più rimandarlo, e questo per permettere a noi e  soprattutto ai nostri figli e nipoti di non dover pagare sulla propria pelle l’immobilità della nostra generazione.

Tutto l’insieme dell’ambiente che ci circonda ci è necessario e ci sarà sempre necessario ed indispensabile,  è assurdo non tutelarlo.

Le proposte squisitamente tecniche su come affrontare o cosa proporre le lasciamo a chi ne ha le competenze, la proposta di Cuormòns va ben oltre questo, ciò che abbiamo affermato è che sarebbe auspicabile costituire un tavolo di lavoro  in cui tutti fossero presenti e d’accordo sulle iniziative da intraprendere , mondo contadino in primis, tutte le forze politiche, il mondo imprenditoriale e anche il semplice cittadino.

Fervono i preparativi per la Via Crucis cittadina

La sera del venerdì che precede la Domenica degli Palme per la Comunità cristiana cormonese è dedicata alla Via Crucis cittadina: il momento di preghiera e riflessione dà inizio ufficiale al Tempo di Passione che precede la celebrazione della Pasqua. In questi giorni sistanno incontrandoVia Crucis cittadina alcune famiglie che vivono nelle vie dove quest’anno si svolgerà la Via Crucis per iniziare a riflettere sui brani del Vangelo che saranno proclamati nelle cinque stazioni. Da queste riflessioni le famiglie prenderanno spunto per scrivere i commenti, le preghiere che saranno lette durante la Via Crucis e per preparare il luogo dove si sosterà in ascolto, preghiera e riflessione. Si ricorda che la Via Crucis cittadina si svolgerà secondo un itinerario che partirà dal piazzale del polo scolastico e percorrerà via Nievo, via Gorizia (sosta nel Giardini della pace), viale Roma, vie Officine, viale Friuli con arrivo e conclusione della funzione nei giardini di Piazza Libertà. Le cinque stazioni saranno preparate in via Nievo, la seconda nel Parco della Pace (ex Caserma Amadio), la terza in Piazzale degli Alpini, la quarta in viale Friuli e l’ultima nei giardini di piazza Libertà. Le cinque stazioni ripercorreranno alcuni incontri fatti da Gesù durante la Sua Passione

Gli studenti del Pascoli ospiti della Camera dei Deputati

Nella sala "Boegan" dell'Istituto comprensivo di Cormons, gli alunni e gli insegnanti delle classi terze Incontro con l'on. Pettarindella scuola media “Pascoli” che hanno partecipato al viaggio d'istruzione a Roma hanno ricevuto, per mano dell'onorevole Guido Germano Pettarin, l'attestato di partecipazione alla visita culturale-didattica alla Camera dei deputati. È stata un’occasione per ricordare l'importanza delle istituzioni nell'Italia di ieri, oggi e di domani. Nel portare il saluto di tutti i deputati, l'on. Pettarin ha invitato i ragazzi a spendersi per un futuro migliore, a fare politica per promuovere il bene sociale. Un passaggio molto apprezzato dai ragazzi e dagli insegnati presenti è stato il richiamo alla diversità come occasione di crescita e di confronto: "la nostra terra è un incrocio di lingue, popoli e storie. In Parlamento ho portato con me la Costituzione italiana in sloveno, in friulano e in tedesco: questa è la peculiarità della nostra terra che deve diventare ricchezza per tutti". Ad ogni ragazzo e alla scuola è stato, quindi, consegnato l'attestato di partecipazione che diventa, così, il sigillo e uno dei ricordi più belli della visita d'istruzione a Roma.

La Bellezza dell’essere Chiesa. La sfida ad essere Chiesa … oggi prepariamo insieme la Veglia Pasquale

Veglia PasqualeErri De Luca, scrittore non credente, così parla della Pasqua: «Pasqua è voce del verbo ebraico “pèsah”, passare. Non è festa per residenti, ma per migratori che si affrettano al viaggio. Da non credente, vedo le persone di Fede così, non impiantate in un centro della loro certezza ma continuamente in movimento sulle piste. Chi crede è in cerca di un rinnovo quotidiano dell’energia di credere, scruta perciò ogni segno di presenza. Chi crede, insegue, perseguita il Creatore costringendolo a manifestarsi. Perciò vedo chi crede come uno che sta sempre su un suo “pèsah”, passaggio…».

La nostra Chiesa Diocesana, come tante altre in Italia, sta vivendo un nuovo passaggio epocale. L’Arcivescovo Carlo, nella sua Lettera pastorale “…anch’io mando voi”, ha fatto rifermento chiaro e preciso alle Unità Pastorali viste, in un’ottica di Fede, come un disegno provvidenziale: l’occasione per tornare alle origini e, soprattutto, per rinnovarsi alla luce del Vangelo.

Accanto la fragilità

Mercoledì 27 marzo alle ore 15, presso la sala animazione del terzo piano della Casa di Riposo, continuano gli incontri dedicati al tema della “fragilità”. In questo appuntamento le riflessioni, proposte da don Mauro Belletti sul tema delle "opere di Misericordia”, ci aiuteranno a "leggere" la nostra quotidianità alla luce della Fede. Accompagnare chi sta vivendo momenti di grande fragilità o viverli in prima persona non è semplice, per questo il clima amichevole e la condivisione di gruppo ci sosterranno a percorrere il nostro cammino con maggiore serenità. Gli incontri sono aperti a tutti: volontari, familiari, operatori, ministri dell Eucaristia.

Dolegna festeggia il patrono San Giuseppe

Guarda la galleria fotografica

Domenica 24 marzo, la Comunità di Dolegna del Collio, durante la S.Messa della III Domenica di Quaresima, ha ricordato in modo particolare San Giuseppe a cui è anche intitolata la chiesa e che è il Patrono della Parrocchia.

L’Assemblea Parrocchiale di Dolegna, per permettere una maggior partecipazione delle famiglie e di chi è impossibilitato nei giorni feriali ad essere presente per impegni lavorativi, ha spostato la festa patronale dal 19 marzo alla prima domenica successiva: una bella occasione per festeggiare tutti i papà del paese!!!

Il programma della giornata ha iniziato verso le ore 9 con un concerto di campane suonate ad arte dai componenti dell’Associazione Suonatori Campane “Grup Cultural Furlan Scampanotadors Mossa” seguito poi dalla S. Messa Solenne delle ore 10.00 presieduta da Mons. Paolo Nutarelli e da don Fausto.

Ricordiamo che San Giuseppe è il patrono anche degli artigiani, carpentieri, ebanisti, economi, esiliati, falegnami, operai, pionieri, procuratori legali, senzatetto e, ovviamente, i padri di famiglia.

San Giuseppe è stato definito dalla Chiesa come uomo giusto e fu dichiarato patrono della Chiesa Cattolica dal beato Pio IX l’8 dicembre 1870.

Durante la celebrazione tutta l’assemblea ha voluto ricordare con affetto il Vescovo emerito Dino de Antoni, che ha fatto ritorno al Padre questo venerdì.

Alla benedizione finale, è seguito un convivio offerto dalle famiglie del paese.

La Gioia dell’Amore e la Famiglia … le prospettive di un Papa

Guarda la galleria fotograficaAmoris Laetitia

Venerdì sera 22 marzo, presso la sal Basso del Centro Pastorale “Mons. Trevisan” l’Azzione Cattolica ha proposto alla Comunità il primo incontro di riflessione sul magistero di Papa Francesco.

È intervenuta la dott.ssa Annamaria Rondini che ha aiutato i presenti a rileggere il Documento Postsinodale “AMORIS LAETITIA” di Papa Francesco con cui il Santo Padre ha inteso ribadire con forza non l’«ideale» della famiglia, ma la sua realtà ricca e complessa.

Riposa in pace, caro Vescovo Dino

Guarda la galleria fotografica

Grazie Vescovo DinoGrande cordoglio ha suscitato nelle nostre Comunità la notizia della scomparsa del Vescovo emerito Dino de Antoni che, in questi ultimi mesi, abbiamo potuto abbracciare da vicino prima di essere ricoverato in ospedale e poi presso la Casa Sacerdotale di Gorizia.
Amava il Collio e, soprattutto le sue Comunità!


Con il suo sorriso e, soprattutto la sua affabilità e tanta umiltà, si è messo in ascolto delle Parrocchie e delle loro esigenze e, negli anni del suo proficuo ministero, è sempre stato vicino a tutti noi. Nei momenti delicati di Borgnano, nelle feste patronali di Cormòns e Dolegna, nel rapporto confidenziale con i parrocchiani di Brazzano ha sempre manifestato un legame forte ed affettuoso con la nostra terra: da noi, si sentiva a casa, come in una famiglia!


In un’ultima delle sue uscite pubbliche il Vescovo De Antoni ha ricordato questo legame con le Comunità Cormonesi: con grande serenità e fiducia in Dio aveva tratteggiato i suoi ultimi metri in questa vita: “quando una persona cara sta lasciando i suoi li chiama a sè per sentire abbracci, affetto e preghiere; io qui con voi mi sento a casa e vi chiedo di accompagnarmi con la l’affetto e la preghiera”.
E ancora “forse questo sarà il mio ultimo Natale insieme a voi ma dal cielo continuerò a pregare insieme a voi”. Queste parole, oggi, risuonano ancora nel cuore di tantissime persone che, il giorno di Natale, gremivano il Santuario di Rosa Mistica. Siamo certi, che da lassù, continuerà a vegliare sulle nostre Comunità.

Grazie Vescovo Dino!

Le Esequie si terranno lunedì 25 alle ore 15.30 presso la chiesa del Sacro Cuore a Gorizia. La Veglia di preghiera in Cattedrale sabato 23 ore 20,30. A Cormons, In San Leopoldo sabato sera ore 18.00 verrà pregato il Santo Rosario.

E se una notte un musical

"Il teatro continua ad esistere, e non soltanto come abitudine, come modo d'impiego del tempo libero, ma come esigenza profonda ed ineliminabile della vita sociale" (L.Lucignani, regista e sceneggiatore italiano).

Verrà vissuta, domenica prossima 24 marzo, alle ore 17.00 presso il Teatro Comunale “Verdi” di Gorizia, la Rassegna Teatrale “E se una notte un Musical”, che coinvolge, in un’unica serata, i Gruppi Teatrali della Diocesi di Gorizia. La rassegna vuole - nel suo piccolo - ribadire il ruolo del teatro come esperienza educativa, sociale, di aggregazione e di crescita per tanti bambini, ragazzi ed adulti delle nostre Comunità. A tutto questo, si aggiunge ora un nuovo stimolo: il confronto. L'obiettivo della Rassegna è proprio la messa in comune di esperienze diverse e quindi portatrici della propria unicità all'interno di un palinsesto capace di racchiudere quanto di meglio la realtà della Diocesi di Gorizia possa offrire.

Alla scoperta dei luoghi della Grande Guerra

Oltre cent’anni sono passati dalla fine del primo conflitto mondiale e sabato 23 marzo visiteremo a Borgnano alcune linee difensive poco conosciute e poco valorizzate: due bunker e l’osservatorio del Re. Riguardo a quest’ultimo in molti conoscono l’osservatorio situato vicino all’Ara Pacis, dal quale il Re Vittorio Emanuele III controllava il conflitto sul Carso, mentre in pochi sanno che esiste un secondo osservatorio, situato ad un centinaio di metri dalla chiesetta di Santa Fosca, utilizzato dal Re per osservare la zona nord-est.

Infine visiteremo la grotta che, durante la prima guerra mondiale, era utilizzata come ricovero di animali mentre, durante la seconda guerra mondiale,come rifugio antiaereo.

Saremo accompagnati da uno storico che ci illustrerà l’importanza del colle fin dai tempi dei romani, in quanto sfruttato per l’estrazione della pietra, e ci parlerà delle linee difensive della prima guerra mondiale.

Durante la passeggiata sarà presente anche un naturalista che ci mostrerà la flora del colle che in questo periodo si prepara a sbocciare.

Saremo accompagnati infine dai nostri amici speleologi del gruppo “Centro ricerche carsiche C. Seppenhofer” di Gorizia che da anni collaborano con la locale e vivace associazione “Chei Dal Poz-Borgnano”.

Per questa breve e interessante passeggiata vi diamo appuntamento sabato 23 marzo a Borgnano in piazza della Repubblica alle ore 14.30

Festività di San Giuseppe a Pradis

Guarda la<br />
galleria fotografica

San Giuseppe

Il 19 marzo è una data da segnarsi sul calendario. Si festeggia infatti la festa di San Giuseppe, nota anche come la festa del papà. La festa prende origine, come si evince dal nome, da Giuseppe,una figura molto importante della chiesa cattolica. Nato dalla stirpe di Davide, il falegname Giuseppe fù lo sposo di Maria ed i padre di Gesù, accettando il miracolo del concepimento divino. Dedicò la sua esistenza al lavoro ed alla famiglia, proteggendola da ogni pericolo e portandola fino in Egitto per sfuggire alle persecuzioni di Erode. Col tempo, questa figura è diventata simbolo di laboriosità e paternità al servizio della famiglia. Stamane, a ricordo è stata celebrata la Santa Messa all’aperto in località Pradis, dove sorge l’icona della Madonna delle Vigne.

Festa di San Giuseppe

Martedì 19 marzo, la liturgia ci propone un gigante di ineguagliata ed insuperabile Fede: San Giuseppe, padre di Gesù. Uomo semplice e di poche parole che nei Vangeli non parla mai, Giuseppe ha voluto piegare la sua vita ai progetti di Dio. Senza recriminare, senza lamentarsi, senza fuggire, Giuseppe ha fatto della realtà il suo metro di giudizio.

Quanta Fede ci vuole nel prendere fra le proprie braccia muscolose il proprio bambino che impara a camminare e credere che si tiene fra le braccia la presenza stessa di Dio? Quanta Fede nell'insegnargli le preghiere del pio israelita prima di coricarsi! Quanta Fede nel muovere un rimprovero all'adolescente Gesù! Giuseppe ci mostra che è possibile santificarsi senza fare cose grandi, senza grandi scoperte o miracoli eclatanti, ma prendendo a bottega Dio ed insegnandogli a seguire la vena del legno con la pialla. Giuseppe insegni, a tutti noi, a vivere la vita che abbiamo come opportunità di scrutare l’infinito nella storia.

Nella mattinata del 19 marzo, in località Pradis (a Cormòns), le famiglie del “borgo”, come tradizione, si troveranno per la Celebrazione Eucaristica alle ore 10.30, presso l’Icona della Madonna dei Vigneti, a cui seguirà un momento di agape fraterna.
A Dolegna, invece, il Santo Patrono verrà ricordato domenica prossima 24 marzo durante la S.Messa delle ore 10.00 alla quale, in modo particolare, sono stati invitati tutti i papà!

Prepariamo insieme la Via Crucis cittadina

Venerdì 12 aprile 2019, alle ore 20.30 a Cormòns, verrà vissuta la Via Crucis cittadina che quest’anno, si snoderà dal parcheggio del Polo  Scolastico per proseguire per Via Nievo, Via Gorizia (Parco della Pace), Viale Roma, Via Officine, Viale Friuli e concludersi nei Giardini in Piazza Libertà. Per PREPARARE INSIEME questo importante EVENTO sarebbe bello ed opportuno incontrarci GIOVEDÌ 14 MARZO 2019 alle ore 20.30 in Ric (entrata da p.le Sfiligoi - parcheggio): l’incontro è aperto a tutti, specialmente a coloro che abitano lungo il percorso della Via Crucis!! Facciamo Passaparola... più siamo, più bello è!!!

Festa dei Giovani & Festa dei Ragazzi

Eventi Jesolo 2019Domenica scorsa, a Jesolo, più di 8000 giovani, tra cui diversi delle nostre Comunità, si sono ritrovati insieme per vivere un grande appuntamento: la Festa dei Giovani 2019.

Domenica prossima, invece, saranno i ragazzi delle Scuole Medie a vivere questa coinvolgente esperienza (Festa dei Ragazzi 2019).

Nell’edizione di quest’anno, il tema della missione sarà centrale e, più precisamente, punterà sull'interrogarsi sulla realtà che ci circonda e su come cogliere in essa tutta la Bellezza del Mistero, che ci chiama ad uscire ed a vivere per gli altri.

Come da tradizione, il filo conduttore degli eventi di Jesolo sarà un testimone, una figura che aiuterà giovani e ragazzi con la sua storia a capirne di più e che li provocherà: Marco Gallo, un ragazzo pieno di vita, di domande, di desiderio di felicità.

Aveva uno sguardo attento che puntava verso l'Alto, uno sguardo curioso e profondo.

OGNI GIORNO SCEGLI TU DOVE GUARDARE: ecco, infatti, la frase di Marco che è stata scelta per gli Eventi Jesolo 2019.

Pagine

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

19-05-2019

Come testamento e come impegno per i discepoli, Gesù ha lasciato il comandamento dell’amore: «Che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi». È la strada per costruire con Dio un mondo nuovo, una umanità nuova, grazie ad uno straordinario modo di amare, mostrato e reso possibile dall’amore inedito di Gesù stesso. Il “come” del comandamento non crea però un paragone, ma indica l’origine di questo amore, il suo fondamento: occorre radicarsi in questo amore per rendere migliore il nostro mondo. Questa speranza è chiaramente espressa nel Vangelo: Gesù non vuole essere solamente un modello per noi, ma Egli si propone come il fondamento stabile di una Comunità fraterna: l’amore con cui Egli ci ha amati può diventare nostro se lo accogliamo, non come esigenza morale, ma come dono da vivere, dando così una dimensione significativa alla nostra vita.



La preghiera della settimana

 

19-05-2019

Ai tuoi discepoli non hai affidato
un distintivo da esibire,
né una divisa da indossare
e neppure un documento particolare
che serva da contrassegno.
Come riconoscerli, allora, Gesù,
mescolati alla folla
variopinta e multietnica?
Ciò che li rivela
perché segnala in modo chiaro
la loro identità
non è una tessera di partito,
né una parola d’ordine,
ma l’amore che dimostrano
gli uni per gli altri,
in qualsiasi frangente.
Un amore fraterno, nonostante
le differenze di condizione sociale,
di provenienza,
di cultura, di lingua.
Un amore capace
di superare ogni ostacolo
pur di offrire solidarietà,
un amore che vince la paura,
che supera la diffidenza,
che ignora pregiudizi e sospetti.
Un amore che si esprime
mediante sfaccettature diverse:
diventa misericordia
verso chi ci ha offeso,
si fa servizio umile dei più disagiati,
sa offrire tenerezza
per sostenere
chi vacilla e chi è caduto,
chi ha commesso sbagli terribili.
Un amore che non è sottomesso
a criteri formulati da noi,
ma si gioca fino in fondo
proprio come hai fatto Tu.

 

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon