Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Ogni lunedì alle ore 20:30, in presenza, presso il Centro Pastorale "Mons. Trevisan" gli incontri del "Gruppo della Parola" --- Martedì 9/11 alle ore 20:30 presso la Canonica di Brazzano primo appuntamento del Corso Cresime per adulti --- Mercoledì 10/11 alle ore 20:15 nella sala parrocchiale di Mosso formazione teologico-pratica sul tema della sinodalità --- Giovedì 11/11 Festa del Ringraziamento a Dolegna: ore 11:00 S.Messa --- Domenica 14/11 Festa del Ringraziamento a Brazzano --- Lunedì 15/11 ricordo del XIV anniversario della "Pasqua" di mons. Trevisan: ore 18:30 S.Messa nel Santuario di Rosa Mistica --- Domenica 21/11 Festa del Ringraziamento a Cormons --- Domenica 28/11 alle ore 15:30 in Duomo a Cormons l'Arcivescovo Carlo presenterà ufficialmente il nuovo Parroco, mons. Stefano Goina, a tutta la Collaborazione Pastorale ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Festa del Ringraziamento - Subida - 2021

Guarda la galleria fotografica

Sabato sera, nella chiesetta della subida si è tenuta la festa del Ringraziamento da parte della comunità slovena. La Santa messa officiata da don Marijan, è stata allietata dal coro dei bimbi. Gli agricoltori hanno così voluto ringraziare il Signore per i doni della terra. Una festa del ringraziamento non solo per il nostro signroe, ma è stata anche l’occasione per un saluto ed un ringraziamento a don Paolo, che domani ci lascia per passare alla parrocchia di Grado. Grazie don Paolo, sono state le parole degli agricoltori e non solo, per averci sostenuto. Per aver sostenuto la nostra comunità la cui lingua principale è lo sloveno. Per aver colto i nostri figli, coltivati come si fa con un seme, ed averli educati nel bene.

200 anni Duomo parte 05

Guarda la galleria fotografica

Chi era Sant’Adalberto

La parrocchiale precedente, come quella attuale, era dedicata a Sant’Adalberto (956-997), vescovo di Praga e martire in terra di Prussia, il cui nome di battesimo era Vojtech. Secondo alcune fonti il tempio fu costruito nel Duecento, anche se la prima citazione della centa di Sant’Adalberto risale al 1327 riportata in un rogito notarile.

Chi era sant’Adalberto? Considerato l’apostolo della Prussia. Il suo nome era Vojtech che significa “splendente nell’esercito”. Cambiò il nome in Adalberto in onore del vescovo che lo aveva cresimato e preparato agli ordini sacri. Fu consacrato sacerdote a Praga nel 981 e due anni dopo ordinato vescovo della città. Entrò a Praga a piedi nudi e condivise la mensa con i poveri. Per ottenere che gli abitanti della città giungessero a condurre una vita più cristiana, si sottoponeva a penitenze e digiuni e dormiva sulla nuda terra. Per due anni lasciò il vescovado e si rifugiò in Italia con l’intenzione di raggiungere poi la Terra Santa. Lungo il percorso sostò al monastero benedettino di Montecassino e di qui raggiunse a Roma il monastero dei santi Alessio e Bonifacio. A Roma gli fu affidata dal papa l’educazione del giovane Stefano d’Ungheria, in seguito re e santo.

Giornata del Ringraziamento

LODATE IL SIGNORE DALLA TERRA (…) VOI, BESTIE E ANIMALI DOMESTICI” (SAL 148,10)
                       GLI ANIMALI, COMPAGNI DELLA CREAZIONE

È dedicato alla cura per gli animali il Messaggio per la 71ª Giornata Nazionale del Ringraziamento 7 novembre 2021: “Lodate il Signore dalla terra (...) voi, bestie e animali domestici” (Sal 148,10). Compagni di creazione, “la persona non può fare a meno di lodare il Signore per il dono degli animali” scrivono i Vescovi italiani. Nel testo, dopo un excursus letturistico ed agiografico, si parla del distacco dagli animali che viviamo nella civiltà urbana rispetto a quella contadina che però “ha portato talvolta a eccessi opposti, con un’attenzione per gli animali da compagnia talvolta superiore a quella per gli esseri umani”.
La questione è anche “che a volte l’atteggiamento umano è predatorio nei confronti degli animali come verso le persone” e “un approccio di ecologia integrale dovrà tornare, invece, a valorizzare un orizzonte equilibrato, superando la riduzione moderna del vivente a oggetto di consumo, per riscoprirne il valore proprio”.
L’invito è anche a salvaguardare antichi mestieri “che sanno prendersi cura del territorio”.
Cura per gli animali e cura per l’uomo “evitando forme vergognose di sfruttamento e di caporalato”. Un grazie quindi “per avere in dono la possibilità di riconoscere e custodire questi compagni della creazione”.

Ingresso di Don Paolo a Grado

Domenica prossima 7 novembre 2021, alla presenza dell’Arcivescovo Carlo, don Paolo farà il “suo” ingresso nella nuova Parrocchia. L’appuntamento è per le ore Saluto di don Paolo a Cormòns 15.30 all’esterno della Basilica di Santa Eufemia a Grado. Don Paolo, prima di arrivare a Grado, “vivrà” un pellegrinaggio personale che inizierà alle ore 12.00 dal Santuario di Rosa Mistica per poi proseguire al Cimitero di Cormòns (sulla tomba di Mons. Giuseppe Trevisan), al Cimitero di Cervignano del Friuli (sulla tomba di Mons. Silvano Cocolin) ed al Cimitero di Fiumicello (sulla tomba di don Fausto Furlanut).
Fino all’ingresso del nuovo Parroco, Mons. Stefano Goina, don Paolo, comunque, rimarrà come supporto a don Mauro e don Joseph nella gestione ordinaria della
Parrocchia.

Attenzione:

la S.Messa di domenica prossima 7 novembre 2021
delle ore 18.30 in Rosa Mistica è sospesa.



Giornata del Ringraziamento

Ringraziamento“LODATE IL SIGNORE DALLA TERRA (…) VOI, BESTIE E ANIMALI DOMESTICI” (SAL 148,10)
                          GLI ANIMALI, COMPAGNI DELLA CREAZIONE

Nelle nostre Comunità, il mese di novembre è l’occasione per ricordare la bellezza del creato e come questo sia stato affidato all’uomo. In questa festa, occasione attesa per benedire il Signore per i frutti della terra, diciamo il nostro grazie a tutti coloro che operano tra i campi ed i filari, che credono nel futuro investendo, anche con grande rischio, i propri sacrifici per il bene della famiglia e della società intera.
Ci aiuti San Martino il cui gesto di condivisione del mantello è simbolo di ogni dono perfetto che viene dall’alto e che ci rende solidali.
Ecco il Calendario degli appuntamenti:

• Sabato 6 novembre, alla Subida (Comunità slovena):
ore 17.45 Chiesa della Subida verrà celebrata l’Eucarestia del grazie presieduta da don Marijan
• Domenica 7 novembre, a Borgnano:
ore 10.30 Chiesa di Santa Fosca, Celebrazione Eucaristica.
(Attenzione la S.Messa è anticipata di mezz’ora per permettere a don Paolo di poter arrivare “con calma” a Grado)
Giovedì 11 novembre a Dolegna:
ore 11.00, nella Chiesa di San Giuseppe verrà celebrata l’Eucarestia;
• Domenica 14 novembre a Brazzano;
• Domenica 21 novembre a Cormòns.

Adorazione Eucaristica

Adorazione EucaristicaOgni venerdì, dall’apertura del Santuario (ore 08.30) fino alle ore 11.00 (ed il terzo sabato del Mese, in San Leopoldo dalle ore 17.45 -20 novembre), viene vissuta la Preghiera Silenziosa di Adorazione per le vocazioni di speciale consacrazione. Lasciamoci avvolgere dal Signore e contempliamo l’Amore che si fa pane e che diventa presenza in mezzo a noi.

Il saluto di don Paolo alla comunità di Brazzano

Guarda la galleria fotografica

Oggi domenica 31 ottobre 2021 don Paolo, in attesa di "prendere servizio" a Grado, incontra per l'ultima volta la piccola comunità di Brazzano, che lo accoglie in chiesa con un fragoroso applauso. Il momento dei saluti è arrivato, ma la miglior cosa da fare è ringraziare il Cielo per questi 17 anni di vita assieme trascorsi nella collaborazione ed aiuto reciproco.

Ora, secondo don Paolo, la comunità dovrà sviluppare e mettere a frutto le numerose potenzialità presenti affinchè sempre più questa possa diventare una vera famiglia di famiglie.

Dopo la celebrazione della santa Messa l'assemblea si è spostata presso la casa canonica per un momento di agape fraterna.

200 anni Duomo - parte 04

Guarda la galleria fotografica

Nel 1756 iniziarono i lavori del nuovo Duomo (4)

Se l’arcidiacono Del Mestri nel 1730 diede l’assenso per costruire la nuova chiesa parrocchiale. si dovettero attendere 28 anni per veder l’inizio dei lavori.  Non tragga in inganno la lapide che si trova a sinistra della facciata del Duomo che porta la data del 1736: è sbagliata almeno se non s’intenda i lavori che furono fatti al campanile che cambiò la cuspide sostituendo quella a punta con la cupola attuale. Don Francesco Saverio barone de Terzi, pievano dal 1733 e primo parroco a risiedere stabilmente a Cormons, riporta nelle sue memorie, dopo una nota di incasso dell’anno 1743, una serie di spese straordinarie. Fra queste “la costruzione della cupola del campanile della veneranda parrocchiale” per un totale di 670 fiorini allemani. Non è dato sapere se la spesa si riferisce al 1743 o ad anni precedenti quali il 1736. Non è escluso che la ristrutturazione della torre campanaria fu propedeutica all’ampliamento del Duomo, ma dai documenti trovati e da alcune pubblicazioni è certo che i lavori della nuova chiesa non iniziarono prima del 1756.

GIORNI DELLA MEMORIA: 1 E 2 NOVEMBRE 2021

***ATTENZIONE*** Causa maltempo, le liturgie del pomeriggio del 1/11/2021 vengono sospese.


La comunione dei santi abbraccia anche tutti quei fedeli defunti che non sono scritti sul calendario, ma che sono sia nostri amici e parenti, sia sconosciuti dei quali tutti si sono ormai dimenticati. La consapevolezza di questo legame significa, anche, assunzione di responsabilità da parte nostra: in Cristo risorto l’unione dei battezzati supera le barriere della morte e permette uno scambio fatto, soprattutto, di intercessione reciproca.

ORARIO DELLE CELEBRAZIONI
Domenica 31 ottobre 2021 - Vigilia di Tutti i Santi
Ore 18.30 Chiesa di Rosa Mistica: S.Messa
(S.Messa degli Angeli: ricordo di chi è mancato prematuramente)

Lunedì 1° novembre 2021 - Solennità di Tutti i Santi
Orario Festivo delle S.Messe
(a Dolegna, dopo la S.Messa, delle ore 10.00, seguirà la benedizione delle Tombe)

Nel pomeriggio:
- a Borgnano (in cimitero) ore 14.00: Preghiera di Suffragio e Benedizione delle Tombe
- a Brazzano (in cimitero) ore 14.00: Preghiera di Suffragio e Benedizione delle Tombe
- a Cormòns (in cimitero) ore 15.00: Preghiera di Suffragio e Benedizione delle Tombe

Parrocchia di Dolegna:
- a Ruttars (in cimitero) ore 14.00: Preghiera di Suffragio e Benedizione delle Tombe
- a Mernico (in cimitero) ore 15.30: Preghiera di Suffragio e Benedizione delle Tombe

In caso di maltempo, le Celebrazioni in Cimitero saranno sospese
e sarà possibile ritrovarsi nel Santuario di Rosa Mistica alle ore 18.00, per la preghiera del Santo Rosario

Defunti di un anno: dal 1 ottobre 2020 al 30 settembre 2021

Commemorazione dei defuntiIn questi giorni dedicati al ricordo di tutti i defunti, la speranza è la Luce pasquale che abita i nostri cuori. Non li abbiamo perduti per sempre: un giorno ci ritroveremo noi e loro trasfigurati dalla bontà e dalla misericordia di Dio. Dietro a ciascun nome, c’è un ricordo che, ancora una volta, deve diventare preghiera.

Festa al Ric: Grazie Donpi

Guarda la galleria fotografica

Grazie Donpi.

Grazie per esserci stato. Grazie per tutti questi  anni che ci hai dedicato con impegno ed amore. Tanto amore. Per tutti. Questa giornata è stata dedicata a te. A te che ci hai fatto da padre, da fratello e da figlio. Per molti sei un punto di riferimento. E’ stato un meraviglioso cammino durato ben diciassette anni. E’ stata una giornata piena di sole ed anche di commozione. Si, è stata una giornata di sole, di festa ed anche di lacrimuccia. Un ric pieno di gente, come non si era visto da molto tempo. Non avremmo voluto ritrovarci per un saluto, ma per continuare a camminare insieme. Ci siamo ritrovati al ric dove don Paolo a realizzato il suo sogno di creare un luogo aperto a tutti. Dove tutti si possono ritrovare in sicurezza. Dove i genitori sono sicuri che i loro figli sono sulla giusta strada. Pensiamo agli scout, all’acr, al grest. Grazie don per averci donato tutto questo.

Duomo di Cormòns – il saluto di don Paolo alla comunità visto da sopra

Guarda la galleria fotografica

Saluto don Paolo alla comunitàLo scorso fine settimana don Paolo Nutarelli ha salutato la comunità cormonese.

Vi proponiamo la Santa Messa di domenica 24 ottobre da un punto di vista diverso.

Duomo Cormòns - il saluto di Don Paolo

Guarda la galleria fotografica

In queste comunità chiamate a collaborare insieme ho sentito l’emozione e la gioia di essere contemporaneamente figlio, amico, compagno di viaggio, fratello, padre. Non so se sono state un buon prete per voi, ma so per certo che mi avete sopportato e supportato. Mi sono sentito amato. Sono stato ‘graziato’ dal Signore diventando parroco dove sono stato cappellano (…) Non dimenticherò mai che mi avete permesso di gioire, di piangere con voi. Ho imparato molto: ho avuto il dono di poter conoscere persone che per me erano presenza di Dio per tutti noi

“Oggi si volta pagina di un libro che è la storia di questa ampia comunità, Le relazioni, però, non possono e non devono terminare, devono evolversi ringraziandosi reciprocamente. I preti passano, la Comunità resta e sono certo che don Stefano e don Armando riusciranno a inserirsi in questo contesto meraviglioso che sono Borgnano, Brazzano, Dolegna e Cormons.

Registrazione del saluto della comunità a don Paolo di domenica 24 ottobre 2021

Domenica 24 ottobre alle ore 11.30 presso il Centro Pastorale "Mons. Trevisan” è stato dato il saluto dell’Amministrazione Comunale di Cormòns e dei Consigli Pastorali ed Affari economici a mons. Paolo Nutarelli (donPi).

Ecco la registrazione integrale dell'evento.

Buona Visione.

 

Per altri video puoi consultare il canale dedicato YouTube del sito all'indirizzo: www.youtube.com/user/chiesacormons

Una mostra fotografica sui Domenicani a Cormons

Mostra sui Domenicani a CormonsDopo il libro su “I Domenicani a Cormons”, anche una mostra fotografica e documentale racconta i 110 anni di presenza dei padri predicatori sul nostro territorio. La rassegna è curata dalla Società Cormonese Austria ed è visitabile fino a domenica 7 novembre ogni giorno (escluso il lunedì) dalle 10 alle 18. Le immagini, alcune delle quali inediti, riguardano in gran parte la chiesa di San Leopoldo e il convento, costruiti agli inizi del Settecento dai Domenicani e nel secolo scorso utilizzati anche dai Francescani. Si possono ammirare i quadri restaurati di sei santi domenicani, alcuni dei quali attribuiti al Pavona, che si trovavano all’interno della chiesa. Inoltre c’è un interessante dipinto di Ermete Zardini, poco conosciuto, che ritrae una funzione religiosa dinanzi al coro.

Paoletta, generosa zelatrice è tornata alla Casa del Padre

Giampaola MerlinoIn parrocchia ci sono tante persone che lavorano e s’impegnano in vari settori. In silenzio e con grande generosità. Una di queste era Giampaola Merlino per tutti Paoletta, che è tornata nella Casa del Padre. Zelatrice del seminario, ha pregato e ha raccolto fondi per i giovani che lo frequentavano e si preparavano al sacerdozio e raccolto molte offerte. Non si tirava indietro quando c’era da dare una mano al Gruppo missionario e alla Caritas. E amava il canto e fin quando la salute glielo ha permesso, ha fatto parte della corale Sant’Adalberto. Ma, come ha sottolineato Nadia Riitano nl saluto al termine del rito di commiato, “ci piace ricordarti lungo la scalinata di questo Duomo insieme al tuo amato Mario a curare e innaffiare i fiori che la decorano. Magari in testa un simpatico cappello per difenderti dal sole… Avevi un sorriso e una parola per tutti e con tutti trovavi parole adatte per coinvolgerli. Con dedizione ti sei dedicata a Mario, ai tuoi cari, ai tuoi tanti, tanti amici. Per tutto questo vogliamo ringraziarti”.

Offerte per le missioni

Le notizie che ci pervengono quotidianamente dalle diverse parti del mondo, ci ricordano che tanti fratelli e sorelle vivono in situazioni difficili a causa di guerre, conflitti e della pandemia che ancora segna pesantemente la sorte di tante persone. Nelle celebrazioni del 30 e 31 ottobre, siamo invitati a dimostrare la nostra solidarietà verso di loro, con gesti concreti di carità e di compassione, e soprattutto con le nostre preghiere, nella consapevolezza che ogni vita è preziosa agli occhi del Signore. In particolare vogliamo ricordare tutti i missionari che stanno spedendo la propria vita per l’annuncio del Vangelo, e preghiamo affinché anche le nostre Comunità diventino sempre più missionarie.

200 anni Duomo parte 03

Guarda la galleria fotografica

La doppia centa che circonda la parrocchiale  (3)

Nella scorsa puntata sulla storia del Duomo è stata citata la presenza di una centa. Cos’era una centa? La centa, dal latino cintus (racchiuso, circondato), era una minimale struttura difensiva formata da una linea pressoché continua di edifici, a forma più o meno circolare, che si sviluppava attorno a una chiesa. Questo sistema difensivo, chiamato anche cortina, nato nell’Alto Medioevo, è esistito fino al XVI secolo in molte località rurali dell’Italia Settentrionale. Molte sono scomparse, ma ve ne sono conservate ancora, almeno in parte, in alcuni paesi dell’Isontino come a San Pier d’Isonzo, Ruttars e Capriva del Friuli.

A Cormons esistevano tre cente: di Sant’Adalberto, di San Giovanni e di Santa Maria (detta anche di Sant’Apollonia). Le prime due sono ancor oggi chiaramente individuabili, mentre quella di Santa Maria è stata praticamente demolita.

La centa di Sant’Adalberto, come quella della parrocchiale di Santa Maria a Capriva del Friuli, è una delle cente più facilmente individuabili e ben conservate. Anzi, per quanto riguarda Cormons si tratta di una centa doppia, cioè costituita da un duplice schiera di case sorte attorno a un rialzo naturale al centro del quale si trovava fin dalle origini la chiesa (secolo XIII). La prima citazione documentata è del 1289 e riguardo un atto siglato “nella villa di Cormons davanti alla chiesa di Sant’Adalberto”.

Il saluto di don Paolo in diretta streaming domenica 24 ottobre 2021

Live StreamingDomenica 24 ottobre alle ore 11.30 presso il Centro Pastorale "Mons. Trevisan” verrà dato il saluto dell’Amministrazione Comunale di Cormòns e dei Consigli Pastorali ed Affari economici.

Il saluto si svolgerà all’aperto nel rispetto delle normative vigenti che prevedono, tra l’altro, l’uso della mascherina, il distanziamento e l’esibizione del green pass all’ingresso
in Ricreatorio.

L'evento verrà trasmesso in diretta streaming su You Tube e su Facebook per dare modo a tutti quelli che lo desiderano di poter partecipare.

Testimoni e Profeti

"Tutto in Cristo ci ricorda che il mondo in cui viviamo e il suo bisogno di redenzione non gli sono estranei e ci chiama anche a sentirci parte attiva di questa missione", ed ancora "nessuno è estraneo, nessuno può sentirsi estraneo o lontano rispetto a questo amore di compassione”: lo scrive il Papa nel messaggio per la 95.ma Giornata Missionaria Mondiale 2021, che, in tutto il mondo, verrà vissuta domenica prossima 24 ottobre!

Il tema della Giornata Missionaria Mondiale di quest’anno per il Papa è un invito a ciascuno a “farsi carico” ed a far conoscere ciò che portiamo nel cuore: “La nostra vita di fede si indebolisce, perde profezia e capacità di stupore e gratitudine nell’isolamento personale o chiudendosi in piccoli gruppi; per sua stessa dinamica esige una crescente apertura capace di raggiungere e abbracciare tutti”.

Fin d’ora ricordiamo che sabato 30 ottobre alle ore 18.00
nelle Chiesa di San Leopoldo verrà pregato
il Santo Rosario per le Missioni

Pagine

Calendario annuale

 

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Pastorale

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Il Vangelo della settimana

 

05-12-2021

In questa seconda domenica di Avvento il protagonista del Vangelo è Giovanni il Battista.
Su di lui, dice la Scrittura, scende la parola di Dio, che lo porta a predicare, invitando alla conversione tutti coloro che incontra.
Ma l’annuncio più bello che Giovanni ci porta, facendosi voce dello Spirito, è che ogni uomo vedrà la salvezza di Dio. Si tratta dell’annuncio della salvezza universale: fin dalle origini i cristiani hanno compreso che il grande tesoro della grazia e dell’amore di Dio non era qualcosa che essi potevano tenere per sé soli, nascosto, ma era una ricchezza per tutta l’umanità.
Ricordiamocelo a vicenda: se vogliamo davvero essere ricchi di gioia e speranza, dobbiamo condividere l’annuncio che abbiamo ricevuto.

La preghiera della settimana

 

05-12-2021

Non si tratta di una favola,
e dunque non troviamo il classico
«C’era una volta…».
È nella storia degli uomini che tu, Gesù,
hai voluto vivere un’avventura pericolosa,
quella di farti uomo per condividere
in tutto e per tutto la nostra esistenza.
I nomi dei potenti dell’epoca
non sono lì per distrarci
ma solo per darci le coordinate del tempo.
In quel momento stabilito
la parola di Dio,
l’unica vera protagonista della storia,
l’unica capace di trasformare
il corso degli eventi e il cuore degli uomini,
è scesa con forza su Giovanni
e ne ha fatto un profeta,
l’ultimo dei profeti della prima Alleanza.
Lo ha raggiunto nel deserto
perché è lì che da sempre
Dio dà appuntamento agli uomini
per rivelare il suo volto,
proprio quando avvertono la loro precarietà.
Gli ha affidato un messaggio
che è un impegno a togliere di mezzo
ogni impedimento al tuo arrivo.
Ma è anche una promessa meravigliosa:
ogni uomo vedrà la salvezza di Dio.

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon