Facebook icon
YouTube icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Dal 1 al 13 giugno (domeniche escluse) in San Leopoldo si recita la preghiera della Tredicina di Sant'Antonio: all'eroe 18:00 Santo Rosario e alle 18:30 S.Messa --- Martedì 11/06 l’Azione Cattolica diocesana alle ore 18:30 presso la Chiesa di S.Stefano Protomartire di Giassico propone il secondo dei tre momenti di preghiera “Vespri d’Arte: alle radici della nostra fede” --- Martedì 11/06 alle ore 20:30 presso il Teatro parrocchiale di Mossa incontro dei membri dei Consigli Pastorali e delle Unità Pastorali delle Parrocchie del decanato ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Celebrazione delle Prime Comunioni

Domenica 12 maggio si accosteranno per la prima volta al 
sacramento della Comunione 40 bambini delle nostre Parrocchie. Alle ore 10.00, in Duomo, ci sarà la celebrazione dell’incontro sacramentale con Gesù Eucarestia.
Venerdì 10 maggio alle 20.30 in Duomo, ci sarà un momento di preghiera e la possibilità delle confessioni per i genitori.

In molti sui campanili del Duomo e di San Leopoldo

Campanili apertiIn molti sui campanili del Duomo e di San Leopoldo campanili, che rappresentano spesso un simbolo caratterizzante di un paese, continuano ad avere il loro fascino. Si slanciano nel cielo, alti e possenti come quello di Cormons che registra quasi 54 metri (secondo per altezza in diocesi dopo quello della basilica di Aquileia). E poi toccare le campane che hanno segnato, e per certi versi segnano ancora, i ritmi della giornata.  Toccarle ed anche provare i rintocchi usando il battacchio. Salire sui campanili non è  poi cosa di ogni giorno e quindi in molti hanno colto l’occasione offerta da questa iniziativa ed hanno potuto tra l’alto godere del panorama  dall’alto di Cormons e della sua collina grazie anche a una bella giornata di E così si sono presentati in molti dinanzi agli ingressi dei campanili del Duomo di Sant’Adalberto e della chiesa di San Leopoldo, aperti grazie alla iniziativa di “Campanili aperti” promossa dall’associazione Campanari del Goriziano e giunta alla 12.ma edizione. Il giornalista Franco Femia ha tenuta una breve introduzione storica sulle due torri campanarie, sulle campane e sulle chiese interessate dalla visita.  Nelle celle campanarie gli scampanotadors hanno svolto una dimostrazione eseguendo alcune melodie.

Festa dell’Acqua

Giovedì 9 maggio alle ore 18.00, presso il Duomo di Cormons, si terrà la “Festa dell’acqua”, momento liturgico conclusivo dell’itinerario di catechesi per i bambini che frequentano il primo anno in preparazione alla Comunione. I bambini faranno memoria del loro battesimo.

Sentirsi Famiglia 05/05/2024

BattesimoDomenica scorsa è stato battezzata la piccola Adele presso il Duomo di Cormons. Un caro augurio alla bambina e alla sua famiglia.

Celebrazione delle Cresime

Domenica prossima 5 maggio ci sarà la celebrazione della Cresima per 25 giovani delle nostre Parrocchie. La Santa Messa, presieduta dal Vicario Generale mons. Armando Zorzin, sarà celebrata alle ore 10.00 presso il Duomo di Cormons. Per prepararsi a questo importante momento di incontro con il Signore, venerdì 3 maggio alle ore 20.30 ci sarà una veglia di preghiera per invocare lo Spirito Santo, con la possibilità delle confessioni per genitori e padrini.

Celebrazione delle Prime Comunioni

Domenica 12 maggio si accosteranno per la prima volta al sacramento della Comunione i bambini delle nostre Parrocchie. Alle ore 10.00, in Duomo, ci sarà la celebrazione dell’incontro sacramentale con Gesù Eucarestia.

In queste due settimane che la precedono, ci saranno dei momenti intensi di preparazione:

- martedì 30 aprile alle 18.00 in Ricreatorio i bambini faranno l’esperienza del preparare il pane, mentre ai genitori verrà proposto un momento di formazione;

- venerdì 10 maggio alla sera in Duomo, ci sarà un momento di preghiera e la possibilità delle confessioni per i genitori.

Il giorno ed il suo santo: Santa Caterina da Siena, 30 aprile

Santa Caterina da Siena

Il giorno e il suo santo: Santa Caterina da Siena (30 aprile)

Santa Caterina nacque a Siena nel 1347 e fin da bambina desiderava diventare religiosa ma fu ostacolata dalla famiglia che pensava invece a per lei un buon matrimonio.

Nel 1363, abitando a casa propria, entrò nel Terzo Ordine Domenicano, fra le “Mantellate”, chiamate così perché portavano un lungo mantello nero che copriva l’abito bianco come i frati di San Domenico.

Le sue giornate erano vissute tra la chiesa di San Domenico, la sua casa, l’ospedale della Scala e il lebbrosario di San Lazzaro.

In una visione, Gesù le donò un anello nuziale come sua sposa: sono le “nozze mistiche” di santa Caterina.

Pur essendo analfabeta dettava le lettere ai suoi discepoli e un gran numero di queste sono giunte fino a noi.

Si adoperò per mettere la pace in diverse città; con parole di rispetto e di fuoco, richiamò il papa da Avignone a Roma.

Nel 1378 si stabilì a Roma dando un forte impulso alla riforma dei conventi domenicani.

Morì nel 1380. Nel 1461 fu canonizzata, nel 1939 proclamata patrona d’Italia e, nel 1970, dottore della Chiesa.

A santa Caterina fa riferimento la cormonese Orsola de Grotta quando fonda l’istituto delle Consorelle della Carità e della Dottrina cristiana e alla santa viene intitolata nel 1758 la chiesa che oggi popolarmente è conosciuta come chiesa di Rosa Mistica.

Caterina è venerata con una statua collocata sull’altare maggiore.

Sentirsi famiglia

Questa settimana abbiamo celebrato il rito funebre per la nostra sorella Fabiana Marcuzzi. Per lei e i suoi cari la vicinanza con la nostra preghiera.
Domenica scorsa sono stati battezzati il piccolo Edoardo e la piccola Agnese presso il Duomo di Cormons. Un caro augurio ai due bambini e alle loro famiglie. Mercoledì scorso si sono uniti in matrimonio in Duomo a Cormons Stefano Simoniti e Nicoletta Pagnanelli. Ai novelli sposi la nostra preghiera e i nostri auguri per una serena vita insieme.

Il mese di Maggio (29/4/2024)

Tradizionalmente il mese di maggio è dedicato a Maria e alla recita del Rosario.

Ecco gli appuntamenti nelle varie Parrocchie dell’Unità Pastorale:
- a Borgnano presso la chiesa parrocchiale, alle ore 20.30 dal lunedì al sabato;
- a Brazzano presso la chiesa di San Rocco alle ore 18.00 dal lunedì al venerdì (la terza settimana a Giassico, dove sarà celebrata la Santa Messa la domenica 19 maggio);
- a Dolegna presso le chiese di Dolegna e di Ruttars alle ore 19.30 dal lunedì al venerdì.


Per quanto riguarda Cormons, il Rosario sarà “itinerante” (alle ore 20.00):
- da mercoledì 1 a venerdì 3 maggio nel santuario di Rosa Mistica
- dal lunedì 6 a venerdì 11 presso la ciminiera di via Filanda;
- da lunedì 13 a venerdì 17 nel cortile della signora Moretti in via Friuli;
- lunedì 20, martedì 21, giovedì 23 e venerdì 24 nel cortile del signor Tonasso in via Bancaria;
- lunedì 27, martedì 28, mercoledì 29 e venerdì 31 nel santuario di Rosa mistica (l’ultimo giorno ci sarà il Rosario conclusivo per tutta l’Unità Pastorale).

Riunione della commissione liturgica: il mese di maggio

LiturgiaGiovedì 18 aprile si è riunita la commissione liturgica della nostra Unità Pastorale per predisporre il calendario degli appuntamenti liturgici dei prossimi mesi.
Per quanto riguarda il mese di maggio, alla sera ci sarà la recita del Rosario presso le varie Parrocchie dell’Unità Pastorale:
- a Borgnano presso la chiesa parrocchiale, alle ore 20.30 dal lunedì al sabato;
- a Brazzano presso la chiesa di San Rocco alle ore 18.00 dal lunedì al venerdì (la terza settimana a Giassico, dove sarà celebrata la Santa Messa la domenica 19 maggio);
- a Dolegna presso le chiese di Dolegna e di Ruttars alle ore 19.30 dal lunedì al venerdì.


Per quanto riguarda Cormons, il Rosario sarà “itinerante” (alle ore 20.00):
- da mercoledì 1 a venerdì 3 maggio nel santuario di Rosa Mistica;
- dal lunedì 6 a venerdì 11 presso la ciminiera di via Filanda;
- da lunedì 13 a venerdì 17 nel cortile della signora Moretti in via Friuli;
- lunedì 20, martedì 21, giovedì 23 e venerdì 24 nel cortile del signor Tonasso in via Bancaria;
- lunedì 27, martedì 28, mercoledì 29 e venerdì 31 nel santuario di Rosa Mistica (l’ultimo giorno ci sarà il Rosario conclusivo per tutta l’Unità Pastorale).


Il Rosario verrà sospeso il giorno 22 per la celebrazione di santa Rita e la tradizionale benedizione delle rose a san Leopoldo alle ore 18.30.

Festa di San Giorgio, Patrono di Brazzano

Guarda la galleria fotografica

San Giorgio Patrono di BrazzanoIl 23 aprile è anche la memoria liturgica di San Giorgio, patrono della Parrocchia di Brazzano.

La ricorrenza, com’è tradizione, è stata festeggiata il 25 aprile, con la celebrazione della Santa Messa alle ore 11.00 presso la chiesa di San Giorgio, nonostante il cielo nuvoloso che minacciava pioggia,

La S.Messa è stata anche l’occasione per comunità per fare gli auguri per il 50^ anniversario di matrimonio a Luciano e Rosanna.

Dopo la celebrazione nei locali parrocchiali c'è stato un momento conviviale.

Festa del Patrono Sant'Adalberto

Guarda la galleria fotografica

Sant’Adalberto ci invita a fare del bene

 La comunità di Cormons ha celebrato il suo patrono Sant’Adalberto con una Messa nel Duomo intitolato proprio al vescovo martire di Praga. Il rito eucaristico, presieduto dal parroco don Stefano e concelebrato da don Armando e don Joseph, ha visto la presenza, oltre che dei fedeli, anche del sindaco Roberto Felcaro, dell’assessore comunale Antonietta Fazi, ai rappresentanti di associazioni di volontariato che operano nel centro collinare. E proprio a loro il parroco, all’omelia, ha voluto estendere il suo grazie per l’operato che svolgono a favore della comunità. Fare il bene, ha detto il parroco, non è facile, perché si attirano gelosie e ostilità, e fare il bene è quasi un’accusa nei confronti degli altri che si tirano indietro, si lavano le mani.

“Dobbiamo per questo scoraggiarci? Dobbiamo stare nella massa? – si è domandato don Stefano – Credo di no. Bisogna insistere a fare del bene per costruire una società, una comunità. Non bisogna mai stancarsi di fare del bene, di avere il coraggio di fare del bene, perché il bene costruisce, il bene rimane e arricchisce se stessi e la società”. La corale Sant’Adalberto, che con i canti ha accompagnato la Messa, ha concluso intonando l’inno di Sant’Adalberto e quello di Cormons.

Al termine, nella sala adiacente il Duomo c’è stato un brindisi conviviale.

Il giorno ed il suo santo: San Marco 25 aprile

San Marco

Il giorno e il suo santo: San Marco (25 aprile)

Marco aveva due nomi: Giovanni per gli ebrei, suoi connazionali e Marco per i greci.

Secondo la testimonianza di Luca (Atti 12,12) nella spaziosa casa di sua madre si radunavano i primi cristiani. Cugino di Barnaba, con lui, nel 44, accompagnò Paolo nel primo viaggio missionario a Cipro.

Fu anche discepolo di Pietro, che lo chiama nella sua prima lettera, “mio figlio” e ne fu anche l’interprete, mettendo per iscritto, in modo semplice, vivace e immediato, quanto aveva visto e udito dall’Apostolo, dando inizio così al genere letterario “vangelo”.

Si ritiene, quasi all’unanimità, che quello di Marco sia il primo Vangelo scritto e andrebbe datato tra il 50 e il 60, nel periodo, cioè, in cui era a Roma accanto a Pietro.

Riguardo agli ultimi anni della vita di Marco, la tradizione lo dice fondatore della Chiesa di Alessandria d’Egitto, dove fu vescovo e dove probabilmente subì il martirio.

Da qui il suo corpo fu traslato, nell’828, a Venezia da due mercanti veneziani e divenne, in seguito, emblema dello stato veneto nel simbolo che lo rappresenta, quello del leone.

Nella storia della Chiesa di Aquileia San Marco è ritenuto il fondatore del Patriarcato di Aquileia dopo che nel 699 si ricompose lo scisma dei tre Capitolo riunendo le chiese di Grado e Aquileia.

Sentirsi famiglia

Questa settimana abbiamo celebrato il rito funebre per la nostra sorella Antonia Cont e per il nostro fratello Maurizio Russian. Per loro e i loro cari la vicinanza con la nostra preghiera.

Domenica scorsa è stato battezzato il piccolo Francesco presso la chiesa di Borgnano. Un caro augurio al bambino e alla sua famiglia.

Festa di San Giorgio, patrono di Brazzano

Il 23 aprile è anche la memoria liturgica di San Giorgio, patrono della Parrocchia di Brazzano.

La ricorrenza, com’è tradizione, verrà festeggiata il 25 aprile, con la celebrazione della Santa Messa alle ore 11.00 presso la chiesa di San Giorgio. Ci sarà anche un “servizio navetta”, dalle ore 10.15 alle 10.45, che partirà dalla chiesa di San Lorenzo per portare alla chiesa di San Giorgio chi lo desidera e che magari si trova in difficoltà per la salita.

Dopo la celebrazione ci sarà un rinfresco (chi vuole può portare qualcosa da condividere).

In caso di maltempo la celebrazione si terrà nella chiesa di San Lorenzo.

Il giorno ed il suo santo: San Giorgio 23 aprile

San Giorgio

Il giorno e il suo santo: San Giorgio (23 aprile)

San Giorgio è il patrono della parrocchia e del paese di Brazzano.

A lui è intitolata l’antica chiesa che si trova sul colle.

Innumerevoli e fantasiosi i racconti fioriti intorno alla figura di san Giorgio, fino all’episodio del drago e della fanciulla salvata dal santo che risale al periodo delle crociate.

In esso si narra che nella città di Selem, Libia, vi era un grande stagno dove viveva un terribile drago. Per placarlo gli abitanti gli offrivano due pecore al giorno e più avanti una pecora e un giovane tirato a sorte. Un giorno fu estratta la figlia del re e, mentre la ragazza si avviava verso lo stagno, passò di lì Giorgio che trafisse il drago con la sua lancia. Un gesto il suo che diventa simbolo della fede che trionfa sul male.

Giorgio, il cui nome di origine greca significa “agricoltore”, nasce nella Cappadocia verso il 280 da una famiglia cristiana.

Si arruola nell’esercito di Diocleziano.

Quando, nel 303, l’imperatore emana l’editto di persecuzione contro i cristiani, Giorgio dona tutti i suoi beni ai poveri e, davanti allo stesso Diocleziano, strappa il documento e professa la sua fede in Cristo.

Per questo viene decapitato.

Il giorno ed il suo santo: Sant'Adalberto 23 aprile

Sant'Adalberto

Il giorno e il suo santo: Sant’Adalberto (23 aprile)

Sant’Adalberto (956- 997) è il patrono di Cormons e a lui da almeno sette secoli è intitolata la parrocchiale.

Adalberto. (in polacco Wojciech, in ceco Vojtěch, in tedesco Adalbert) è stato il secondo vescovo di Praga, alla fine del X secolo, ed è molto venerato nel mondo slavo, è considerato patrono di Boemia, Polonia, Ungheria e Prussia.

Cambiò il suo nome in Adalberto in onore del vescovo che lo aveva cresimato e preparato agli ordini sacri.

Consacrato sacerdote a Praga nel 981, due anni dopo fu ordinato vescovo della città.

Entrò a Praga a piedi nudi e condivise la mensa con i poveri.

Per due anni lasciò il vescovado e si ritirò in un monastero benedettino a Roma pregando per la sua città.

Rientrato a Praga si dedicò a evangelizzare regioni ancora pagane.

Risalì il corso della Vistola fino a Danzica, dove si registrarono molte conversioni.

Ostili invece gli furono le popolazioni prussiane: a Tankinetten fu assalito dai pagani che infierirono sul suo corpo con lanche e uno spiedo a sette punte, gli mozzarono il capo e dispersero le membra. Era il 23 aprile 997.

I suoi resti mortali, portati prima a Gniezno, sono conservati ora ella cattedrale di San Vito a Praga.

Dal Messaggio per la Giornata Mondiale di preghiera per le Vocazioni: Chiamati a seminare la speranza e a costruire la pace

[…] La Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni ci invita, ogni anno, a considerare il dono prezioso della chiamata che il Signore rivolge a ciascuno di noi, suo popolo fedele in cammino, perché possiamo prendere parte al suo progetto d’amore e incarnare la bellezza del Vangelo nei diversi stati di vita. Ascoltare la chiamata divina, lungi dall’essere un dovere imposto dall’esterno, magari in nome di un’ideale religioso; è invece il modo più sicuro che abbiamo di alimentare il desiderio di felicità che ci portiamo dentro: la nostra vita si realizza e si compie quando scopriamo chi siamo, quali sono le nostre qualità, in quale campo possiamo metterle a frutto, quale strada possiamo percorrere per diventare segno e strumento di amore, di accoglienza, di bellezza e di pace, nei contesti in cui viviamo. […]

Ai giovani, specialmente a quanti si sentono lontani o nutrono diffidenza verso la Chiesa, vorrei dire: lasciatevi affascinare da Gesù, rivolgetegli le vostre domande importanti, attraverso le pagine del Vangelo, lasciatevi inquietare dalla sua presenza che sempre ci mette beneficamente in crisi. Egli rispetta più di ogni altro la nostra libertà, non si impone ma si propone: lasciategli spazio e troverete la vostra felicità nel seguirlo e, se ve lo chiederà, nel donarvi completamente a Lui. […]

Festa di Sant'Adalberto, patrono di Cormons

Martedì 23 aprile ricorre la memoria liturgica di Sant’Adalberto, patrono della città di Cormons. Lo festeggeremo solennemente, nel Duomo a lui dedicato, durante la Santa Messa che sarà celebrata alle ore 20.00, per dar modo a più persone possibili di parteciparvi. A questa liturgia, com’è tradizione, sono invitate in modo particolare tutte le realtà di volontariato che operano a servizio della collettività. È un modo per ringraziare tutte le Associazioni e le persone che contribuiscono, con il loro impegno, alla crescita umana e sociale della nostra Comunità.

Pagine

Diretta Streaming

 

A causa di un guasto tecnico le dirette dalla chiesa di san Leopoldo sono momentaneamente sospese


Diretta Video Live:

Accesso utente

 

Il Vangelo della settimana

 

09-06-2024

La Parola:
Gen 3,9-15 / Sal 129 / 2Cor 4,13-5,1 / Mc 3,20-35


«Ecco mia madre e i miei fratelli! Perché chi fa la volontà di Dio, costui per me è fratello, sorella e madre»

Siamo chiamati a far parte della famiglia di Dio.
È questa la grande rivelazione che Gesù è venuto a comunicarci, con parole e gesti efficaci.
C’è una condizione, però: fare la volontà di Dio. Impegniamoci quindi a comprendere qual è il volere di Dio per noi, per la nostra vita, ascoltando la Parola di Dio, e cogliendo i segni della sua presenza tra noi. Non è facile, naturalmente: richiede silenzio interiore e apertura di cuore. Ma senza questi atteggiamenti non possiamo sperare di comprendere il messaggio di Dio per noi.

 

La preghiera della settimana

 

09-06-2024

Forse i tuoi parenti, Gesù,
vogliono ricordarti il legame di sangue
che ti unisce a loro e, per questo,
hanno portato con loro tua madre.
Ma ora tu stai formando una famiglia nuova
e quello che conta, ai tuoi occhi,
è la disponibilità a compiere
la volontà del Padre tuo,
a offrire la vita per il suo progetto d’amore.
Tu sei venuto per realizzare
quel disegno di salvezza
che il Padre ha messo nelle tue mani.
Le tue parole e le tue azioni,
i tuoi pensieri e i tuoi gesti
si volgono verso orizzonti ben più vasti.
Hai dato vita a una fraternità più ampia
che raggiunge ogni uomo e ogni donna
pronti ad accogliere un amore senza limiti.
Hai fatto posto a tutti quelli
messi ai margini per la loro condizione,
dichiarati esclusi dalla cerchia degli eletti.
E per loro hai lottato contro il male,
contro tutto ciò che deturpa,
umilia, opprime, sfrutta le persone,
disposto a donarti interamente,
a costo di soffrire e di morire.

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Stillate, cieli, dall’alto, le nubi facciano piovere il Giusto; si apra la terra e germogli il Salvatore. (Cf. Is 45,8)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine, colpite da un forte tifone che ha provocato molti morti e distrutto tante abitazioni. Che il Santo Niño porti consolazione e speranza alle famiglie più colpite. #PreghiamoInsieme.

Francesco, Papa

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/12/2021)

10223
Pagine pubblicate
14129
Foto pubblicate
9742
Megabytes di dati inseriti
935
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Stefano Goina
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon