Facebook icon
YouTube icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Riprende l'apertura dei Campi esterni del RIC dal lunedì al venerdì dalle ore 15:30 alle ore 18:30 --- Domenica 03/07 alle ore 10:00 in Duomo a Cormons la S.Messa sarà celebrata da fra Piero Russian --- Mercoledì 06/07 Rinnovo Promesse Cormons 1: ore 18:30 S.Messa in Duomo, ore 19:30 Rinnovo Promesse in Rosa Mistica, ore 20:00 Momento Conviviale in Ricreatorio ---

Il mese di Maggio, si sa, è il mese della natura che rifiorisce e, secondo una tradizione mariana risalente al XVIII secolo è il mese dedicato alla Vergine Maria, che, dopo Cristo, è il fiore più bello e profumato di tutto il Creato.

Chiesa delle sposalizio della VergineIn onore della Madonna anche a Cormons è d’uso pregare in comunità in questo mese il S. Rosario e durante la prima settimana di maggio questa antica preghiera mariana è stata recitata sul far della sera da moltissime persone sotto la guida del Parroco Mons. Paolo Nutarelli nella piccola, ma suggestiva, Chiesa dello Sposalizio della Vergine, detta comunemente di San Giuseppe, sita in Via Sauro e costruita nella seconda metà del millesettecento dalla famiglia Del Mestri come oratorio privato, ma in molte circostanze anche luogo di culto pubblico.

La nostra comunità di Cormons ha vissuto in questa chiesa il 23 gennaio 1866 un momento molto importante della sua storia e di quell’avvenimento è rimasta colorita traccia nella cronaca che ne fa il giornale “La libertà cattolica” edito a Venezia.

Eccone la trascrizione come riportata a pagina 301 del libro “Padre Luigi Scrosoppi” di Guglielmo Biasutti edito nel 1979 dalle “Arti Grafiche Friulane” di Udine:

"Alle ore 8 antimeridiane si radunarono le suore della Provvidenza (è il giorno del loro insediamento ufficiale a Cormons ndr.) nella cappella pubblica del conte Del Mestri dedicata allo sposalizio di Maria (del quale proprio quel dì cadeva la festa), di dove, ascoltata la s. messa, processionalmente accompagnate dal clero, dalle dame ed altre signore di Cormons, nonché dalla scolaresca di ambidue i sessi e da numeroso popolo, furono introdotte nella chiesa del convento e condotte nel presbiterio. Di lì a poco arrivò alla detta chiesa (quella di Rosa Mistica ndr) l’arcivescovo e, fatta l’aspersione del popolo, si portò all’altare maggiore dove, adorato il santissimo Sacramento, ascese poscia al trono che a tal uopo era stato preparato. Allora il m.r. parroco-decano (don Antonio Marocco ndr.) presentò le suore all’arcivescovo (Andrea Gollmayr ndr.) pregandolo di voler accettarle per sue figlie e d’impartire ad esse la sua paterna benedizione. Ciò fatto, la rev.da superiora della casa matrice di Udine si presentò ai piedi di sua altezza rev.ma (ndr l’arcivesco di Gorizia e quello di Trento avevano il titolo di principi dell’Impero) per ringraziarla della sua bontà che dimostrò inverso di esse e per prestarle il suo omaggio baciandole il s. anello; ciò che fecero pure tutte le altre suore, alle quali l’arcivescovo diresse tosto analogo discorso, ricordando loro i voti fatti e la loro mansione quali educatrici della tenera gioventù femminile.

Dopo ciò, l’arcivescovo indossò i sacri abiti per la s. messa prima della quale fu cantato il Venit Creator. Alle parti principali del s. sacrifcio le suore cantarono a sole voci dei devotissimi inni composti dal celebre maestro di Cividale d. Giacomo Tomadini che dirigeva le commoventi cerimonie.

Non si può esprimere quanto gli abitanti di Cormons e dei vicini villaggi esultassero per questo benefizio e come tutte le signore di Cormons gareggiassero nel provvedere le suore di mobili e vettovaglie. Questa è una prova che le famiglie religiose sono desiderate e amate e ch’è conosciuta la loro utilità per la cristiana educazione. Ciò valga a confusione di coloro che vorrebbero distrutte le famiglie religiose per condurre facilmente il popolo ad una totale demoralizzazione”

Diretta Streaming

 

3/7/2022 - Per motivi tecnici le celebrazioni da Rosa Mistica sono sospese. Siamo confidenti che un componente dedicato alla trasmissione venga riparato entro la prossima settimana. Ci scusiamo per il disservizio non dipendente dalla nostra volontà.
Diretta Video Live:

Accesso utente

 

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Stillate, cieli, dall’alto, le nubi facciano piovere il Giusto; si apra la terra e germogli il Salvatore. (Cf. Is 45,8)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine, colpite da un forte tifone che ha provocato molti morti e distrutto tante abitazioni. Che il Santo Niño porti consolazione e speranza alle famiglie più colpite. #PreghiamoInsieme.

Francesco, Papa

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico