Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
In seguito al D.P.C.M. 08/03/2020 e alle disposizione dell'Arcivescovo Carlo, tutte le celebrazioni e le attività programmate in parrocchia vengono sospese fino al 3 aprile 2020. --- Le celebrazioni possono essere seguite in streaming su questo sito o sul canale You Tube. --- Le chiese restano aperte per le preghiere personali. ---

I 40 anni della latteria di borgnano

Nel mese di novembre sono state numerose le comunità che hanno celebrato la Giornata del ringraziamento anche se i legami, conborgnano anni '50 un’economia che ha mutato notevolmente i connotati della società, con il mondo della terra si sono affievoliti. Ma la storia del passato non va dimenticata e non si può dare un taglio netto con le proprie radici che in molti paesi sono, e per tanti tratti, restano ancora contadine.
Un mondo che cambia dunque e Borgnano, frazione di nemmeno 500 abitanti, ne è un esempio. Fino a qualche decennio fa la sua popolazione si può dire che legata al mondo dell’agricoltura legata a filo doppio con l’attività della Satca, l’azienda di Angoris proprietaria della campagna che circonda il paese oltre che di buona parte delle case dove vivevano i mezzadri e i salariati. Ma era nel secondo dopoguerra vitale anche il comparto degli allevatori come ha raccontato Livio Tofful alla recente Giornata del ringraziamento celebratasi all’ombra di Santa Fosca. Grazie ad alcuni documenti ha delineato la storia della “Latteria sociale turnaria di Borgnano, sorta il 19 luglio 1954 con l’atto sottoscritto dinanzi al sindaco Angelo Guerra da 64 allevatori (13 portavano il nome di Battistutta e c’era una sola donna, Iolanda Battistutta) compresa la Satca. Ciò significa che tra Borgnano, Monticello e Villaorba c’erano almeno 64 stalle con almeno una vacca da latte.
Nonostante la ragione sociale, la latteria non funzionò come turnaria, ma semplice con centro di raccolta del latte. La sede, un’unica stanza, si trovava in piazza della Repubblica, difronte alla parrocchiale, era stata concessa a uso gratuito dalla Satca.. .
Dai dati conservati nel 1958 i 56 soci compresi i mezzadri di Angoris avevano conferito 12mila 977 chilogrammi di latte dei quali 2.500 venduti in latteria e il resto veniva conferito alla Latterie friulane di Udine a un prezzo di 40 lire al chilo. Dieci anni più tardi il latte conferito dai soci era diminuito a 10mila 703 chili, di cui circa il 15% venduto direttamente in latteria e il resto venduto all’ingresso a 60 lire al chilogrammo. Nel 1978 i soci si erano più Casa colonica anni '50che dimezzati per la progressiva chiusura delle stalle, ma la quantità di conferimento è rimasto sostanzialmente uguale con il prezzo che era salito a 250 lire al kg. Continuava ad assottigliarsi il numero dei soci che nel 1988 era sceso a 18 unità, ma il conferimento del latte saliva a 19.719 kg quasi interamente venduto all’ingresso al prezzo di circa 550 lire al kg.
Nel frattempo il 10 luglio 1974, dinanzi al notaio Giacomo Vittorio Busilacchio, veniva fondata la Cooperativa agricola di Borgnano srl sottoscritta da Luigi Battistutta, Leonida Tofful, Guido Mucchiut, Ernesto Paviot, Arrigo Gon, Oliviero Visintin, Guido Canesin, Ranieri Bernardis, Melchiorre Battistutta e Modesto Brandolin, Primo presidente fu Guido Mucchiut avvicendato poi da Elio Simonit e Giuseppe Zoff mentre segretario rimase sempre Leonida Tofful. La cooperativa, che aveva inglobato anche il servizio raccolta latte, rimase in vita venti anni, e il 31 dicembre 1994 venne chiusa. I tre soci rimasti portarono il latte a Medea.
Oggi a Borgnano esiste un solo allevamento, quello di Giuseppe Zoff che produce una quantità di latte probabilmente il doppio di quello che producevano gli allevatori di Borgnano negli anni Sessanta e Settanta.

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Pastorale

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico