Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Mercoledì 21/02 alle ore 15:30 presso la cappella della Casa di riposo primo incontro sul tema "Stare accanto ai malati" --- Mercoledì 21/02 alle ore 20:30 presso il Centro Pastorale "Trevisan" Scuola di Teologia Diocesana --- Giovedì 22/02 alle ore 17:30 presso il Centro Pastorale "Trevisan" incontro sul tema "Vedere il bene dentro ogni uomo" --- Ogni giovedì alle ore 18:00 Via Crucis nel Santuario di Rosa Mistica --- Ogni venerdì alle ore 15:00 Via Crucis nella Chiesa della Subida e alle ore 18:30 Via Crucis a Borgnano --- Ogni venerdì alle ore 17:45 in Rosa Mistica riprende la Preghiera di Adorazione Eucaristica --- Venerdì 23/02 Via Crucis cittadina a Cormons --- Domenica 25/02 ore 10:00 a Mernico si celebrerà l'Eucarestia in ricordo di don Silvano Pozzar ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Aiutaci a fare Centro!

Dal 12 dicembre fino alle festività natalizie, tutte le famiglie cormonesi troveraInaugurazione del Centro Pastoralenno nella propria cassetta la stessa busta bianca. Al suo interno un semplice foglio colorato con la non semplice missione di far conoscere di più e meglio il Centro Pastorale “G. Trevisan” all’intera comunità cormonese.

 

Il Centro, dal settembre del 2007, è stato oggetto di numerosi lavori, sia al suo interno che all’esterno, per rendere la struttura più sicura, agevole e attraente: dalla messa a norma degli impianti, alla rimozione delle barriere architettoniche; dalla creazione di nuovi campi da gioco, al rifacimento dell’intera pavimentazione esterna. Tutto questo nell’ottica stabilita dallo stesso Consiglio Pastorale sotto l’allora guida di Mons. Ambrosi: rendere il Centro fulcro della vita della Comunità (appunto “Pastorale”).

Santa Lucia

Santa LuciaLunedì 13/12 ricorre la memoria di Santa Lucia, la martire cristiana che ha testimoniato con la vita la propria coerenza di fede. Nella nostra parrocchia, presso la chiesa di S. Giovanni, c’è un affresco che presenta la santa martire e la chiesa stessa è conosciuta anche come la “chiesa di S. Lucia”.

Per solennizzare questa memoria, la S. Messa vespertina è stata celebrata presso la chiesa di S. Giovanni, invece di Rosa Mistica. La S. Messa è stata  accompagnata dai canti eseguiti dalla “Corale di S. Adalberto”.

 

 

 


Segue la galleria fotografica dell'evento. Ringraziamo Giorgio per le foto.

L'infanzia di Gesù, il vangelo di Matteo

Gianfranco Ravasi

 

L'autore di questo podcast è il neo Cardinale Gianfranco Ravasi.

Viene commentata l'infanzia di Gesù attraverso i capitoli 1 e 2 del Vangelo di Matteo.

E' un ascolto veramente adatto al periodo natalizio che ci aiuta a cogliere la vera essenza di questo periodo.

Che dire...buon ascolto !!!

 

Cliccare qui per ascoltare il podcast

 

Grotta o capanna?

[wysiwyg_imageupload:23:]Nè Marco, né Luca nei loro Vangeli parlano di grotte o di capanne. Il fatto è che l’intento dei due Evangelisti non era quello di “fare cronaca”, ma di “annunciare un evento”: la venuta al mondo del Salvatore.

Nella Palestina dei tempi di Gesù, le stalle erano per lo più costruzioni precarie di legno appoggiate ad anfratti naturali o scavati nella roccia, così che dire “grotta” o “stalla” era praticamente la stessa cosa ed è anche per questo che nelle immagini paleocristiane della “natività”, e sui sarcofagi, in occidente la nascita viene collocata in una stalla a forma di tettoia, mentre in oriente nelle antiche icone il Bambino è avvolto in fasce dentro una grotta profonda e buia.

Probabilmente questa duplice iconografia delle origini ha risentito della narrazione della nascita di Gesù quale risulta descritta nel vangelo apocrifo del V-VI secolo detto dello “Pseudo Matteo”, ove si racconta che il Santo Bambino viene partorito in una grotta, dove resta tre giorni, ma poi deposto dalla madre in una stalla, dove pure rimane tre giorni:

“ Tre giorni dopo la nascita del Signore nostro Gesù Cristo, la beatissima Maria uscì dalla grotta e, entrata in una stalla, depose il fanciullo in una mangiatoia, e il bue e l’asino l’adorarono.”

La tradizione presepistica, soprattutto napoletana dei secoli XVI-XVII , offrono alla grotta e alla stalla un’alternativa, che consiste nell’ambientare la scena della natività non più in una stalla o in una grotta, ma all’interno di ruderi e di rovine di edifici della classicità greco-classica.

Il Pennarello…

[wysiwyg_imageupload:14:]A Messa con il pennarello (12/12/2010)Domenica 12/12 durante la Messa delle ore 10.00 in Duomo, i bambini della catechesi, hanno portato un (1) pennarello colorato che è servito a colorare la scritta della “III domenica di Avvento”.

Segue la galleria fotografica dell'evento.

Ringraziamo Dino per il servizio fotografico.

 

Dolegna: Inaugurazione dell'Albero di Natale

Dolegna: Inaugurazione dell'albero di Natale

 

Sabato 11/12 alle ore 17:00 le famiglie ed i bambini di Dolegna si sono incontrati in piazza per appendere sull’enorme abete i pacchi accuratamente preparati sabato 4/12 presso la Casa canonica di Ruttars.

All’evento ha partecipato, oltre ai genitori ed i bambini, il Sindaco di Dolegna e Mons. Paolo Nutarelli.

Alleghiamo la galleria fotografica dell’evento.

 

Aiutaci a fare Centro!

Aiutaci a fare Centro!Nei prossimi giorni, attraverso le Poste Italiane, verrà recapitato ad ogni famiglia cormonese un depliant riguardante il Centro Pastorale “Trevisan”. L’idea, nata già alcuni mesi fa, ed oggi finalmente concretizzata, nasce dal desiderio di far conoscere a tutti i cormonesi l’esperienza del “Ric” che, rinnovato nelle strutture esterne, desidera essere a servizio di tutta la Comunità. In questi anni, molto è stato investito in idee, tempo, mezzi per ridare centralità a questo luogo ma ancora molto deve essere fatto, specialmente nel “sentire proprio” questo ambiente. L’occasione del depliant diventa il lancio anche di una riflessione a lungo termine sul ruolo degli oratori nella comunità ecclesiale, riprendendo il tema dell’emergenza educativa, tema/progetto pastorale della Chiesa Italiana per il prossimo decennio.

A tutti i cormonesi, chiediamo l’aiuto perché quest’ambiente possa diventare sempre più il cuore delle attività, il centro da cui partire e a cui tornare. Molteplici sono i modi per far si che questo nostro ambiente diventi luogo di accoglienza, di formazione e di aggregazione. Ma uno deve rimanere il fine: rendere “bella” la nostra esperienza di comunità.

Incontro di Natale

VVillaggio Scout "Aldo Braida" - Cuel dal Niblienerdì 10/12 alle ore 19.00 presso il Centro pastorale “Trevisan” tutti gli Amici volontari del Villaggio Scout “Aldo Braida” di Cesclans sono invitati per un momento di fraternità alla vigilia delle Feste Natalizie. L’occasione nasce per ringraziare quanti in questi anni, con spirito di gratuità, hanno permesso al Villaggio di crescere e di diventare un punto di riferimento per il mondo scout e non solo.

 

 

ALLA CATTEDRA DEI "PICCOLI"

CENTRO DI ASCOLTO

A colloqui con al alcune volontarie del Centro di Ascolto

In occasione della Giornata della Caritas territoriale abbiamo voluto intervistare Giorgia, Elisabetta e Manuela, tre volontarie della Caritas Territoriale che prestano il loro servzio al Centro di Ascolto, che è aperto il martedì pomeriggio dalle 16:30 alle 18:00 e il venerdì mattina dalle 9:00 alle 11:00.

Il Centro di Ascolto è un'antenna per osservare le povertà in un territorio. Come è cambiata la povertà a Cormòns negli ultmi anni? Chi si rivolge al Centro di Ascolto?

Elisabetta: percepiamo un cambiamento delle persone si rivolgono al Centro di Ascolto a Cormòns. Oltre agli stranieri e alle persone in grave emargeninazione sociale, nell'ultimo periodo, si sono aggiunte famiglie di italiani che hanno perso il lavoro. Purtroppo ci sono molte persone bisognose che non conoscono i servizi che la Caritas parrocchiale di Cormòns offre alle persone con lo sportello del Centro di Ascolto. Ci sono persone che pur vivendo in povertà non si sono mai rivolte al Centro di Ascolto queste persone devono sapere che il CdA della Caritas è un luogo in cui poter parlare in riservatezza.

Giorgia: Il Centro di Ascolto aiuta circa 120 persone all'anno alcune di queste sono delle parrocchie esterne all'Unità pastorale Mariano, Capriva, San Lorenzo e Medea.

 

Il Centro di Ascolto è un crocevia di storie e di volti. C'è qualche storia che vi è rimasta più impressa?

IL FONDO STRAORDINARIO DI SOLIDARIETA' DIOCESANO A CORMONS

FONDO SOLIDARIETA'Il Fondo diocesano straordinario di solidarietà è uno strumento che cerca di dare qualche risposta alle pesanti difficoltà economiche, con le quali molti nostri fratelli devono convivere a causa della perdita del lavoro. Molto spesso i rapporti famigliari entrano in crisi a causa della perdita di quel minimo di disponibilità economica in grado di garantire una vita dignitosa. I fratelli che esperimentano tale tragica situazione spesso perdono l'autostima e perfino la capacità di reagire a questa vera e propria ingiustizia sociale.

La crisi economica che stiamo vivendo ormai da troppo tempo e della quale non si vede ancora la soluzione ci fa vivere un senso di impotenza e di incertezza che ci porta a racchiudersi in noi stessi. Mette in crisi quei valori come la solidarietà cristiana e favorisce comportamenti di individualismo.

Le istituzioni fanno molto poco per cercare di rendere più sopportabile questo periodo, basti pensare alla fornitura di servizi essenziali per la vita delle persone, se pur gestiti da società a capitale pubblico, mettono comunque in atto procedure amministrative nei confronti degli utenti morosi, che non tengono in alcun conto della situazione delle persone e delle famiglie.

Il fondo non ha potuto che risolvere qualche momento di emergenza. Al termine della percezione delle quote del contributo, la quasi totalità dei beneficiari si è ritrovata nelle medesime condizioni di miseria. Coloro che bussano alle parrocchie chiedendo l'aiuto sperano soprattutto di avere indicazioni per trovare un lavoro e/o un alloggio.

On the Road

Cristo in cammino con i dispepoliContinuano gli incontri di riflessione e preghiera proposti dalla Pastorale Giovanile Diocesana, a cui sono invitati i giovani delle nostre parrocchie. Il prossimo appuntamento è giovedì 9/12 a Cervignano nel Duomo di “Nostra Signora di Fatima”. All’omelia iniziale seguirà il momento di adorazione o la riflessione nei gruppi. La proposta viene rivolta in particolare ai giovani di AC, agli Educatori, Animatori, all’Alta squadriglia del Reparto, al Clan e ai Capi Scout.

Per chi desiderasse partecipare il ritrovo è alle ore 20.00 al Parcheggio Sfiligoi.

Festa degli Avieri

Festa degli AvieriCome da tradizione si è svolta anche quest'anno durante la Santa Messa delle ore 10.00 il ricordo dell'associazione degli Avieri con successiva deposizione di una corona presso l'ancona della Madonna di Loreto che si trova in Piazzale Patriarchi. Al termine della celebrazione è seguito un momento conviviale presso il Centro Pastorale Mons. Trevisan.

Di seguito alcune immagini della giornata odierna scattate da Giorgio.

 

 

 

 

 

IL SERVIZIO ALLA CASA DI RIPOSO

L’animazione nella Casa di Riposo di Cormòns, “La Cjase”, è tenuta da volontari della Caritas Parrocchiale, solitamente SERVIZIO IN CASA DI RIPOSO

cinque persone fisse, a cui però si aggiungono o sottraggono volontari a seconda del periodo dell’anno. Nel giorno di Venerdì 26 Novembre si è svolta la S. Messa festiva, come ogni Venerdì della settimana, presieduta da Don Claudio Cidin, a cui poi si è aggiunto Don Fausto Furlanut, ricoverato qui in riabilitazione dopo l’incidente stradale che ha subito. L’altare viene preparato dai volontari della Caritas, che poi portano gli anziani dalle loro camere alla Cappella, assistendoli premurosamente. Le persone qui ricoverate si dimostrano contente di partecipare alla S. Messa, ed anche i pazienti più gravi provano un momento di serenità non appena sentono nominare il Signore, pregandolo soprattutto durante la Consacrazione. Come ospite c’è anche Noemi, 91 anni, attiva volontaria della Caritas, sia della Parrocchia che nella Casa di Riposo.

Alla S. Messa possono partecipare sia i parenti degli anziani ricoverati che persone esterne, ci partecipano dalle 75 alle 85 persone ogni Venerdì. L’Eucarestia viene distribuita, oltre che nella Cappella ai malati presenti, anche girando stanza per stanza in ogni piano dell’edificio, per permettere a tutti i pazienti di poter pregare il Signore.

Libro di preghiere e canti per la liturgia

Canti e preghiere per la liturgiaE' stato pubblicato il libro delle preghiere e dei canti per la liturgia.

Questo libro può essere scaricato e stampato nelle parti di proprio interesse.

Questo libro arrichisce ed integra la sezione dedicata ai canti liturgici che viene continuamente aggiornata.

Ricordiamo che diversi canti presenti nella sezione multimedia/canzoniere sono provvisti di accordi e partiture musicali.

Festa dell'Adesione

[wysiwyg_imageupload:13:]Come è tradizione mercoledì 8/12, Festa dell’Immacolata Concezione, i ragazzi dell’ACR e i tesserati dell’AC vivranno la “Giornata dell’Adesione”. Lo slogan per quest’anno “Accendi l’AC” diventa impegno e responsabilità per la vita della Chiesa, che oggi è chiamata a emanare una luce particolare che illumini il cammino nella nostra società travagliata. Dopo la Messa delle ore 10.00 in Duomo verranno consegnate le “tessere”.

Seguirà presso il Centro pastorale il pranzo delle famiglie AC.

Festa dell'Immacolata Concezione

[wysiwyg_imageupload:12:]Nel cammino verso il Natale, la Chiesa ci invita mercoledì prossimo 8/12 a riflettere su Maria come Colei che, per grazia, non è stata intaccata dal male. L’Immacolata diventa per noi un segno di sicura speranza e ci testimonia che il male non avrà l’ultima parola. Al di la del “dogma” la festa di mercoledì prossimo diventa una bella occasione di riflessione sulla figura della Madre di Gesù Se Maria avesse resistito a quella proposta iniziando ad addurre schemi teologici («Dio non può nascere dall’uomo!»), motivi personali («Ma chi sono io, Signore, perché avvenga tutto questo in me?»), preconcetti razionalistici («Non ce la faccio; ho paura!»), ragioni sociali («Cosa dirà la gente, cosa si penserà di me?») e se non si fosse “arresa”, Dio non avrebbe potuto compiere in lei la sua opera. Viene un momento nella vita in cui dobbiamo abbandonarci, lasciarci portare e fidarci. Ciò che possiamo capire non basta per controllare ciò che succede, non sappiamo bene dove andremo e dove saremo condotti... Ma dobbiamo lasciarci condurre. Questa è la fede.

Le sante Messe avranno gli orari che potete vedere qui

A margine di una Immagine

Apparizione della Madonna a Bernadette“Je suis l’Immaculèe Conception”.

“Io sono l’Immacolata Concezione” è la scritta che, nell’immaginetta devozionale qui riprodotta, circonda l’aureola che incornicia il volto della Madonna.

La Vergine disse quelle poche parole a Santa Bernardette rispondendo alla domanda “Chi sei?” e quella risposta venne puntualmente riferita dalla giovane veggente al suo Parroco, che ne rimase stupito e che incominciò seriamente ad interrogarsi sulla possibile verità delle apparizioni.

Quattro anni prima, l’8 dicembre 1854, a Roma il Papa Pio IX proclamava il Dogma della “Immacolata Concezione” con la Bolla “Ineffabilis Deus”, ponendo in tal modo il definitivo sigillo su una disputa teologica che appassionò e fece discutere per quasi 14 secoli l’Oriente e l’Occidente cristiano.

“Declaramus, pronuntiamus et definimus, doctrinam quae tenet beatissimam Virginem Mariam in primo instanti suae conceptionis fuisse singulari omnipotentis Dei gratia et privilegio, intuitu meritorum Christi Iesu Salvatoris humani generis, ab omni originalis culpae labe praeservatam immunem, esse a Deo revelatam atque idcirco ab omnibus fidelibus firmiter constanterque credendam.”

CENTRO DI ASCOLTO DELLA CARITAS TERRITORIALE

LA CARITAS PARROCCHIALEMons. Paolo Bonetti aveva formato in parrocchia dei collaboratori in varie attività che spaziavano dal volantinaggio via per via e porta a porta all’ affiancarlo nella benedizione delle case alla visita e la distribuzione dell’ Eucaristia agli ammalati. A contatto con i parrocchiani bisognosi, in special modo con i nuovi arrivati: gli immigrati, nacque l’esigenza di costituire uno sportello “Caritas” dove iniziò la raccolta di indumenti, scarpe, mobili, elettrodomestici etc. etc.

In Consiglio Pastorale si decise di allestire nell’ allora “Cappella Feriale” la sede Caritas e nel retro il magazzino per gli ingombranti e il laboratorio per la cernita degli abiti usati. La struttura venne intitolata a S. Luigi Scrosoppi. Iniziamo in un bel gruppo di operatori, le donne erano all’accoglienza ed alla raccolta dell’usato e relativa cernita e conseguente distribuzione agli utenti, gli uomini si impegnarono, con il furgone degli scout, nella raccolta dei mobili ed elettrodomestici e successiva consegna a domicilio con l’ aiuto dei ragazzi dell’Agesci : un grosso impegno per tutti. Successivamente iniziamo a confezionare e distribuire le “borse spesa” con il contributo di singoli cittadini e del “Banco Allimentare” di Udine. Venne dimessa la raccolta di mobili a causa dell’inagibilità del magazzino adibito ad altri usi.

Brazzano

Chiesa di S.LorenzoLunedì 6/12 alle ore 20.30 presso la Casa canonica San Giorgio si riunisce il direttivo della Polisportiva durante il quale verranno presentati al Parroco le iniziative svolte in questi anni e pianificare “il lavoro” dei prossimi appuntamenti.

 

 

 

Concerto Spirituale d'Avvento

Concerto spirituale a Rosa Mistica Domenica 5/12 alle ore 17.00 nel Santuario a Rosa Mistica, la musica, Organo e Violoncello, “commentata” dalle Immagini, ci ha aiutato a prepararci al Natale.

È un momento in cui l’arte diventa strumento dell’incontro tra l’uomo e il Mistero di Dio.

Segue una galleria fotografica dell'evento.

Un grazie a Giorgio per gli scatti fotografici.

Pagine

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

18-02-2018

Adifferenza degli altri evangelisti che raccontano le tentazioni di Gesù, Marco è straordinariamente sobrio per quanto riguarda i particolari, ma aggiunge qualcosa che ci induce a riflettere. Non precisa infatti alcune tentazioni, le più significative, ma presenta il tempo passato da Gesù nel deserto come un periodo prolungato di tentazione. Non una realtà puntuale, dunque, la tentazione, ma una prova continua a cui non è sottratto neppure il Messia. In questa 1a domenica di Quaresima, dunque, noi siamo messi di fronte ad una verità della nostra esistenza cristiana: dobbiamo fare i conti con la tentazione. Senza scandalizzarci, senza impaurirci, senza piangerci addosso. La tentazione
è legata alla nostra debolezza, alla debolezza del corpo e dell’anima, dell’intelligenza e della volontà. Quando ci confrontiamo con la sofferenza ed il dolore, quando siamo aggrediti in prima persona dalla malattia e dallo sfinimento, dal venir meno delle forze, è allora che siamo chiamati a reagire nella pazienza e nella speranza;
è legata alle molteplici sollecitazioni che raggiungono i nostri sensi, alle pulsioni che ci portiamo dentro ed a cui non possiamo cedere il timone della nostra barca. È in quel momento, dunque, che siamo chiamati a lottare, con determinazione e lucidità, con perseveranza e fortezza, a vagliare, a discernere ed a compiere scelte importanti, decisive;
è legata a tanti bisogni che ci assalgono: bisogno di approvazione e di consenso, di stima e di riconoscenza, di onori e di appoggi. Non è facile accettare la solitudine di certe prese di posizione, i rischi che comportano la fedeltà a Dio ed agli uomini.
Qual è la risorsa segreta che permette a Gesù di vincere la tentazione, di attraversare vittorioso il tempo della prova? Non la sicurezza riposta in se stesso, ma la fiducia incrollabile nel Padre suo, nel suo amore, nella sua vicinanza. È la stessa strada che possiamo percorrere anche noi: percorso non di rigidità, di esibizione di muscoli, di certezza delle proprie risorse, ma di abbandono fiducioso a Colui che ci ha chiamati ad una vita nuova e ci ha rigenerati ad una speranza viva proprio attraverso il Vangelo di Gesù. È questa la Buona Notizia (ovvero un Dio che prende a cuore la nostra sorte), il faro che ci accompagna nell’oscurità di ogni tempesta.

La preghiera della settimana

 

18-02-2018

Gesù,

c’è sempre qualcosa che si mette di mezzo

tra me e il Dio che mi hai rivelato

e che ha i connotati di un Padre.

C’è sempre qualcosa

che ostacola un rapporto autentico,

liberato dalla maschera dell’idolo,

strappato alla voglia di possedere,

purificato dall’intenzione

di piegare Dio alla mia volontà,

di farlo entrare

in una transazione commerciale.

Non è facile, lo ammetto,

aprire ogni giorno il cuore all’ascolto,

essere disposto a cambiare,

a leggere la realtà in modo nuovo,

a lasciarmi condurre da una parola

che decisamente non è comoda

e che porta per strade insolite.

C’è sempre qualcosa che mi spinge

a considerare la mia vita una proprietà,

di cui disporre liberamente,

secondo i miei capricci e le mie voglie,

ogni giorno in cerca di esperienze esaltanti.

C’è sempre qualcosa che mi induce

ad ignorare il fratello, a metterlo da parte,

soprattutto quando è scomodo,

quando mi irrita col suo modo di fare,

quando mi provoca con le sue richieste,

quando mi assilla con le sue parole.

Eppure lo so

che non potrò mai

vivere in relazione con Dio

se non sono pronto ad amare i suoi figli.

Anche tu, del resto,

hai conosciuto la tentazione

e l’hai superata, affidandoti del Padre.

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Ascoltatemi tutti e comprendete bene! Non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa renderlo impuro. Ma sono le cose che escono dall’uomo a renderlo impuro (Mc 7,14-15)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Man mano che cresciamo nella vita spirituale, comprendiamo che la grazia ci raggiunge insieme agli altri ed è da condividere con gli altri.

Francesco, Papa

iccormons.goiss.it/annunci-2/sospensioneattivitadidattica-2 … https://fb.me/EHNdpmzI

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon