Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Dal 01/07 al 07/07 Campo “Uno Ric” a Fusine per i ragazzi della 1 e 2 media --- Mercoledì 25/07 il Ric Cormons organizza una giornata di svago a Gardaland, per informazioni e iscrizioni rivolgersi all'Ufficio Parrocchiale di Cormons ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Tempo di Quaresima… tempo per noi

QuaresimaÈ duro riconoscere, Gesù, che il mio corpo tornerà in cenere perché la mia esistenza attraverserà il passaggio oscuro della morte e sarò deposto nella terra come un seme che marcisce in attesa di una nuova vita.

È difficile ammettere, Gesù, che il mio peccato ha ridotto in cenere tante splendide possibilità solo perché mi sono lasciato guidare dal mio egoismo, dalla smania di prevalere, dalla voglia di vincere, dalla gelosia e dall’orgoglio.

Guardando tante macerie, che io stesso ho provocato, avverto una sensazione amara di fallimento e di tristezza. Ecco perché oggi sono venuto a farmi segnare con la cenere: per dirti che ho capito dove porta il mio peccato, la mia infedeltà, la mia cattiveria; per chiederti di cambiare il mio cuore perché io mi converta al tuo Vangelo, a quella parola che trasforma e  trasfigura la mia vita.

Solo tu, Gesù, puoi trarre dalle mie ceneri di morte la forza e la gioia della risurrezione.

L’itinerario di fede percorso dai cristiani, anno dopo anno, durante il tempo quaresimale ripropone, per così dire, l’esperienza della storia della salvezza: è l’itinerario che dà senso alla storia del mondo e alla loro storia personale di fede, è al tempo stesso un itinerario di conversione, di crescita interiore, e cammino comunitario, perché lega i credenti tra di loro impegnandoli in una comune missione di trasfigurazione del mondo quotidiano. E tutto questo richiede una continua lotta con se stessi e con le tentazioni che vengono dall’esterno: tentazioni di dare più importanza all’esteriorità che all’interiorità, tentazione del potere e del possesso, tentazione di cercare scappatoie e compromessi.

Preghiamo la Quaresima

Quaresima

24 aprile – Pasqua di Risurrezione

Siamo esseri che desiderano e quindi viviamo di speranza.

La speranza non è un attesa improbabile di qualche lieto evento,

ma un modo serio e determinato di costruire quello che non è ancora stato svelato,

quello che non è ancora stato espresso e vissuto.

La speranza ci pone oltre noi stessi, ci fa scoprire le nostre potenzialità,

ci fu capire le potenzialità degli altri.

La speranza è fatta di tempo, ma ci collega all'eternità.

Nasce nel finito e sbocca nell'infinito.

Amen

Mercoledì delle Ceneri - Orari delle Celebrazioni

In cammino verso la PasquaMercoledì 9 marzo inizia la Quaresima con il gesto “austero” dell’Imposizione delle Ceneri. In tutte la parrocchie dell’Unità Pastorale verrà celebrata l’Eucarestia Solenne:

  • a Brazzano alle 18,50;
  • a Borgnano e Dolegna alle ore 19.00;
  • a Cormons la Celebrazione della sera sarà alle ore 20.00, per permettere a coloro che lavorano di partecipare a questo importante momento della Comunità.

 

La Santa Messa a Rosa Mistica delle ore 18.30 viene sospesa.


Vengono allegate alcune foto della celebrazione di mercoledì sera in Duomo a Cormòns.

Prepariamo la Quaresima

[wysiwyg_imageupload:48:]Iniziamo mercoledì prossimo, con il gesto dell’imposizione delle Ceneri, il tempo forte della Quaresima. Sono giorni che ci “regaliamo” come Comunità per poter vivere un serio cammino di conversione a Cristo e alla Sua Parola. In antichità la Quaresima era il tempo in cui coloro che avevano commesso peccati gravi compivano un cammino di penitenza e conversione: all’inizio dei quaranta giorni, di domenica, essi ricevevano sul capo il segno delle ceneri e il giovedì santo la riconciliazione. Nel V secolo il rito romano anticipò la Quaresima di quattro giorni (da cui l’origine del “mercoledì delle ceneri”) e la posticipò di due (fino al “sabato santo”): quarantasei giorni in tutto, di cui quaranta effettivi perché le domeniche (Pasqua della settimana) erano escluse dal computo. Questo periodo divenne anche momento propizio per la preparazione dei “catecumeni”, cioè di coloro che sarebbero stati battezzati durante la Veglia Pasquale. Attualmente, nel rito romano (il nostro) la Quaresima inizia il “mercoledì delle ceneri” e si conclude alla mattina del giovedì santo.

L'UNITA' PASTORALE DI CORMONS SI PREPARA AD AQUILEIA 2

Convegno di Aquileia 2 DOVE E QUANDO E NOSTRE COMUNITA' HANNO FATTO ESPERIENZA DI CRISTO RISORTO?

Domenica 20 febbraio alle 15.00 presso l'Oratorio della Parrocchia di Brazzano si sono riuniti i quattro consigli pastorali dell'Unità Pastorale di Cormòns per rispondere alle richieste che la Conferenza Episcopale del Trveneto ha posto ai C.pa.pa. del nordest italiano in vista del Convegno Ecclesiale di Aquileia. L'incontro è iniziato con un'introduzione di don Franco Gismano, direttore del Centro Pastorale diocesano. Don Franco ci ha ricordato che lo scopo della Chiesa è costruire la speranza e rispondere alle domande di senso dell'uomo. I convegni ecclesiali hanno, quindi, l'obiettivo di rileggere la storia di una comunità cristiana alla luce della fede e della speranza.

Nel suo intervento don Franco Gismano, direttore del Centro Pastorale della nostra diocesi, ha sintetizzato con una domanda la traccia di lavoro richiesta ai Consigli pastorale per preparare il convegno ecclesiali delle Chiese del Triveneto: quando e dove le nostre comunità cristiane hanno incontrato Gesù e hanno fatto esperienza della speranza cristiana? In altre parole è richiesto ai Consigli pastorali di rileggere la propria storia alla luce della fede. Al termine della relazione di don Gismano i quattro consigli pastorali parrocchiali dell'Unità Pastorale (Dolegna, Brazzano, Borgnano e Cormòns) si sono riuniti, proprio, per rileggere la storia della loro comunità alla luce della fede in Gesù Cristo.

Festa di Carnevale 2011

Si è svolta nel pomeriggio di oggi, 6 marzo, presso il Palazzetto dello Sport di Cormòns, la festa di Carnevale organizzata dagli animatori del GREST in collaborazione con l’Agesci “Cormòns 1°”, l’A.C.R. Cormòns e il Patrocinio del Comune di Cormòns.

Tra montagne di dolci, annaffiati da fiumi di bibite, i numerosi ragazzi e ragazze intervenute hanno dato sfogo alla loro fantasia con variopinti abiti. Il pomeriggio è stato animato inoltre da giochi a premi organizzato dai vulcanici animatori del GREST.

Al termine oltre a premiare i vincitori dei giochi, una attenta giuria ha assegnato premi speciali alla migliore maschera maschile e femminile, al miglior gruppo tematico e alla migliore maschera “fai da te”.

Grazie a tutti e arrivederci al prossimo anno.

Cliccare sul titolo per vedere tutte le foto dell'evento.

Catechesi - Inizio Quaresima

In cammino verso la PasquaIn questa settimana gli incontri di catechesi verranno sospesi per dare centralità al mercoledì delle Ceneri.

Mercoledì 9/03 in Duomo, alle ore 16.30, ci sarà la Liturgia della Parola rivolta prevalentemente ai bambini delle Elementari.

I ragazzi dei Gruppi Medie e i giovani della Cresima sono invitati alla Celebrazione Eucaristica delle ore 20.00.

La settimana successiva riprenderanno gli incontri nei soliti orari.

 

 

 

Coro "Meleretum"

Foto d'archivio del Coro "Meleretum"Domenica 13/03 la Messa Vespertina delle ore 18.30 in Duomo sarà accompagnata dal Coro “Meleretum” di Mereto di Capitolo che fin d’ora ringraziamo per la loro presenza.

 

 

 

Concerto Spirituale

Concerto SpiritualeL’Ascolto della Parola, la dolcezza di un’immagine, la profondità della musica sono “gli ingredienti” del momento di spiritualità in programma domenica prossima 13/03 alle ore 16.30 presso il Santuario di Rosa Mistica.

Desideriamo che diventi un appuntamento costante per le nostre comunità.

 

 

Genitori a Confronto - Prossimi incontri

Genitori a confrontoRiprende il confronto tra genitori sul tema delicato ma fondamentale dell’educazione dei figli.

In questa “prima fase” desideriamo partire dal vissuto delle nostre famiglie cercando di riflettere su temi importanti quali il rispetto delle regole, il rapporto con gli altri, la comunicazione dei “valori”. Abbiamo messo in calendario due appuntamenti: domenica 20/03 e domenica 10/04 dalle ore 11.00 alle ore 12.30 presso le sale accanto al Duomo (Cjase dal Plevan). Sarà con noi la dott.ssa Gabriella Burba che condurrà la riflessione tra i genitori.

Durante gli incontri sarà attivo il servizio di animazione per i bambini e ragazzi che necessitano di sorveglianza.

Festa dei giovani a Jesolo: Ecco la nostra esperienza

Festa dei Giovani 2011Domenica 27 Febbraio si è svolta, a Jesolo, la Festa dei Giovani 2011, evento che unisce ogni anno circa 5.000 giovani; lʼavventura, però, non comprende solo i ragazzi che vi partecipano la Domenica, ma anche i giorni di lavoro e organizzazione precedenti, la cui partecipazione è aperta a chiunque.

Le finalità di questa festa sono unire i giovani delle varie Diocesi e condividere i principi di Don Bosco.

Il tema di questʼanno era la ricerca di una relazione speciale con il Signore, rappresentata dagli stessi ragazzi nello spettacolo “Venite e Vedrete”, che ha aperto e chiuso la giornata.

Erano presenti molti stand, circa una settantina, dei più svariati tipi e temi: dai giochi, con a disposizione vari premi, sia a scopo informativo solidale, per rendere maggiormente coscienti i giovani riguardo ai volontariati e alle attività missionarie, aiutando nella raccolta di fondi.

 

 

 

 

CORSO ANIMATORI 2011

Corso Animatori 2011

 

Ecco a voi la galleria fotografica dell'ultimo corso animatori.

Come potete vedere sta riscuotendo un grande successo.

Buona visione a tutti ed un grazie a Giorgio per le foto!!!

 

 

 

LA TESTIMONIANZA DI UNA COPPIA DI NOVELLI SPOSI

Festa della FamigliaEcco la testimonianza di Laura e Franco che hanno detto il loro sì l'anno scorso, il 24 aprile.

Laura e Franco che cosa vi ha spinto a sposarsi?

Franco: L'amore sicuramente. Ci siamo subito letti dentro. Abbiamo percepito subito che il nostro è un amore vero, importante. Tutti e due vogliamo dare noi stessi all'altro.

Laura: Sposarsi era la volontà di suggellare il nostro amore davanti a Dio. Era lo scopo finale del nostro progetto insieme. Non ci siamo sposati per la festa, i fiori, il vestito ecc., ma perché credevamo al matrimonio come sacramento. Sentivamo di voler donare noi stessi all'altro e desideravamo iniziare a costruire insieme una famiglia. Nel fidanzamento percepivamo che ci mancava qualcosa: il matrimonio. Dopo il matrimonio ci siamo sentiti più uniti come se fossimo un tutt'uno.

Franco: Non bisogna cercare l'anima gemella, ma Dio ci fa incontrare. Noi ci siamo incontrati quando sia io che lei eravamo sfiduciati nel poter trovare una storia d'amore vera.

Che consiglio dareste a una coppia che non sa se sposarsi o convivere?

Franco: Pensare alla convivenza significa già pensare che la storia d'amore debba finire. Chi inizia a pensare a un matrimonio significa che ritiene che la sua storia d'amore non avrà una fine. Noi siamo credenti e crediamo che c'è Qualcuno che ci può aiutare e abbiamo fede che la nostra storia sarà tale anche dopo la morte. Quindi bisogna pensare sempre che una storia di matrimonio non si è in due, ma in tre, perché c'è tra gli sposi Dio che aiuta e guida la storia d'amore.

Laura: Il matrimonio va inteso come sacramento e non un contratto giuridico.

ANNAMARIA E BRUNO: 45 ANNI DI VITA ASSIEME

Matrimonio di RaffaelloA margine della Festa delle Famiglie, celebrata domenica scorsa a Cormòns, abbiamo voluto portare la testimonianza Bruno e Annamaria che vantano 45 anni di vita insieme

Bruno e Annamaria quali sono stati le motivazioni, i valori e le esperienze che hanno permesso di arrivare al traguardo di 45 anni di vita insieme?

Bruno: Prima di rispondere a questa domanda vorrei raccontare la nostra storia insieme. Veniamo da due mondi diversi. Io sono veneto e frequentavo l'ITI Malignani. Quando ci siamo conosciuti vivevo a Udine in collegio per studenti fuori sede nel periodo della scuola, mentre nelle vacanze tornavo in Veneto dai miei. Annamaria era di Gorizia e frequentava lo Slataper, le scuole magistrali. Ci siamo incontrati alla cena di matura. Nel primo periodo di fidanzamento ci vedevamo molto poco, perché abitavamo in due posti molto distanti e in quegli anni la possibilità di viaggiare e di spostarsi non era facile. La nostra vita insieme è cambiata quando ho trovato lavoro a Torviscosa. Dopo 4 anni di fidanzamento ci siamo sposati. Il prossimo anno saranno 50 anni che ci conosciamo. Dobbiamo ringraziare Dio che ci ha donato due figli.

Sabato 26 febbraio, pomeriggio con don Sergio

Visita a don Sergio (26/2/2011)Si, le foto sono tante, come l'emozione di Don Sergio nel rivedere i "suoi bambini", come la gioia di questi bambini nel rincontrare di nuovo il "loro Padre", l'amico che li ha guidati nel cammino.

Partiti da Cormòns, con il treno, si sono ritrovati a Gorizia, presso la Stella Mattutina dove hanno avuto l'incontro con Don Sergio.

Le domande dei ragazzi sono state tante, interessanti ed anche talvolta imbarazzanti.

"Povero" Don Sergio, è stato "tirato" a destra e a sinistra. Tutti lo volevo. Tutti volevo una parola da lui.

Sono senza chierichetti nella mia chiesa, ha detto Don Sergio, ed ecco che, come per incanto si è trovato con tre di loro al suo fianco a servir messa!

Questo è lo spirito che aleggiava ieri a gorizia: spirito di fratellanza, di amore ed aiuto verso il prossimo.

Caro Don Sergio, ci hai insegnato molto, ci hai lasciato tanto.

Questi ragazzi, cresceranno, ma non ti dimenticheranno mai, e poi, come anche tu ha detto: non ve la cavate solo con questa visita, vi aspetto a braccia aperte ancora ed ancora.

Corso Animatori 2011

[wysiwyg_imageupload:41:]“Viste le situazioni intervenite! Il volontariato, fatto così meraviglioso del nostro tempo, è vivo tra di voi.

Solo abbiate: la purezza delle motivazioni, che vi renda trasparenti; il respiro della speranza, che vi fa costanti; l'umiltà della carità, che vi rende credibili.

Oso dire che un giovane della vostra età che non dia, in una forma o in un'altra, qualche tempo prolungato al servizio degli altri, non può dirsi cristiano, tali e tante sono le domande che nascono dai fratelli e sorelle che ci circondano.”

(Giovanni Paolo II)

 

 

Anche quest'anno viene organizzato il corso per animatori.

I livelli previsti dal corso sono 3

  1. Base (senza esperienza, quest’anno farò il mio primo anno di animatore)
  2. Intermedio (da 1 o 2 anni animatore, quest’anno farò il mio secondo e terzo anno)
  3. Avanzato (da 3 o più anni animatore, quest’anno farò il mio quarto anno o più)

L'età minima richiesta è per i nati del 1995

Il corso si terrà presso la Parrocchia dei SS. Nicolò e Paolo a Monfalcone dalle ore 20.00 alle ore 22.30 nei giorni:

  • Martedì 8 febbraio 2011
  • Martedì 15 febbraio 2011
  • Martedì 22 febbraio 2011
  • Martedì 1 marzo 2011

E' possibile iscriversi compilano il modulo allegato o tramite il sito internet

Alleghiamo il modulo di iscrizione.

 

Vita di Associazione

Le associazioniDomenica 20 Febbraio gli Scout della nostra parrocchia hanno riflettuto insieme sul tema dell’uguaglianza e sulla ricchezza che ognuno di noi è per l’altro.

L’attività dei gruppi continua la domenica mattina sia con i Lupetti che con il Reparto.

L’AcR ieri pomeriggio ha vissuto un pomeriggio particolare andando con gli Educatori e le Famiglie a “trovare” don Sergio a Gorizia nella parrocchia di san Giusto.

Domenica 27, a Jesolo, un bel gruppo di giovani cormonesi, accompagnati, da don Giovanni partecipa alla Festa dei Giovani 2011 dal tema “Venite e Vedrete”

 

 

 

 

 

Insieme

Chiesa Insieme“Sono salito sul campanile e da lì sopra ho guardato verso giù… mi sono accorto che in Centro Pastorale molti uomini potano le piante, altri spazzano via le foglie e aggiustano ciò che i ragazzi qualche volta rompono…

Ho osservato che tanti altri stavano mettendo a posto il Chiosco o preparando le varie feste… Dall’alto del campanile mi son voltato verso il monte… vedo persone che montano una Croce che illumina i cuori e le mente della gente…

Poi ho guardato verso le Chiese… c’è chi ogni settimana lava i pavimenti, le tovaglie e prepara i fiori ma c’è, anche, chi come falegname, elettricista, pittore, muratore mette a disposizione le proprie capacità per tenere in ordine, consolidare e far crescere il senso di comunità tra le persone.

Sempre dal Campanile, adesso guardo in su e a Dio Creatore dico il mio grazie per tutte queste persone che con passione e spirito di gratuità aiutano la Parrocchia ad andare avanti: Signore benedici queste persone, benedici le loro famiglie… aiutaci a camminare… non da soli ma INSIEME”.

FESTA DELLA FAMIGLIA 2011

Festa della famiglia

LA FAMIGLIA LUOGO DELLA VOCAZIONE

Ecco la galleria d'immagini relative alla "FESTA DELLA FAMIGLIA 2011" svolta presso il Duomo di Cormòns.

Nell'omelia della Celebrazione Eucaristica di domenica 27 febbraio dedicata per la parrocchia di Cormòns alla festa delle famiglie, Mons. Paolo Nutarelli ha ricordato che la nostra comunità cristiana deve essere una famiglia di famiglie. Nel nostro tempo vige una cultura della “privacy allargata”: tutto è privacy e ognuno vive la sua vita nella strettissima cerchia di amici. Anche festeggiare 25 anni, 45 o 60 anni di matrimonio è diventato un fatto privato da condividere solo con le persone più vicine. Se la comunità deve stringersi intorno alle famiglie che vivono un momento di difficoltà, è giusto che anche i momenti gioiosi, come la festa dell'anniversario di matrimonio, diventino una festa da condividere con la comunità.

Don Paolo ha ricordato che il matrimonio non è un contratto giuridico, ma una vocazione. Tutti siamo chiamati a vivere la nostra vocazione, solo così saremo veramente felici, perché potremo vivere la nostra vita come un dono. La vocazione matrimoniale, nello specifico, significa essere chiamati a realizzare la propria vita donandosi all'altro in primis vero il coniuge e verso i figli. La famiglia diventa, quindi, il luogo ove una persona può realizzare la propria vocazione

Tutti in maschera a Borgnano

Carnevale a Borgnano 2010Domenica 27 febbraio nella palestra di Borgnano dalle ore 15.00 si terrà una festa in maschera.

Si festeggerà il Carnevale con "crostui" & "friuttulis", musica e giochi.

Verrà dato un riconoscimento alla maschera che "ha mancul o plui carnevai su la schene!".

La festa è aperta a tutti, grandi e bambini e l'ingresso è libero.

Pagine

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

15-07-2018

La liturgia di questa domenica ci invita a riconoscerci discepoli del Signore, chiamati a fare esperienza Lui per essere nel mondo annunciatori miti e forti del Vangelo che salva. Gesù invia i suoi discepoli, la sua nuova famiglia, a diffondere il suo messaggio. Ha dato loro alcune linee guida, che avrebbero dovuto essere in accordo con lo stesso messaggio che trasmettevano. Sono due i presupposti fondamentali di questo “discorso della missione”.
Il primo elemento si riferisce agli inviati ed al loro modo di presentarsi. Devono portare con sé solo l’imprescindibile: bastone e sandali per il cammino ed un vestito indosso, ma nessuna provvista di denaro. Non è ascetismo né esemplarità ma fducia nella Buona Notizia. Il profeta Gesù ed i suoi fedeli, seguaci di tutti i tempi, incontrano il rifuto e la persecuzione dei potenti e dei loro vassalli. Anche oggi sono i martiri per la giustizia e le persone vicine a tutti gli emarginati del mondo i testimoni credibili della speranza di questo mondo diverso.
Il secondo presupposto è la fiducia nella buona volontà dei destinatari. Si spera che vi sia sempre tra loro chi li accolga. Lo slogan che riporta la “fonte comune” sarebbe il fondamento teorico di questa fducia: «l’operaio merita il suo salario». Anche oggi il cristianesimo più vivo e più credibile si trova nei missionari, rappresentati molte volte da gruppi di giovani, che condividono le proprie capacità con i più poveri, bisognosi ed emarginati. La nuova società che Gesù intende stabilire non si baserà sul dominio degli uni sugli altri. Le armi non serviranno più, come già sognavano i profeti e cantavano alcuni salmisti. Cambieranno radicalmente anche le relazioni economiche se gli esseri umani passeranno a formare una sola famiglia. Abbiamo spezzato la Parola ed il Pane: il Signore ci invia nel mondo confdando nell’esperienza della Sua presenza in mezzo a noi.
La nostra azione apostolica di annuncio e di testimonianza evangelica sia credibile e contagiosa.

La preghiera della settimana

 

15-07-2018

Tu li mandi in missione, Gesù:

disarmati e disarmanti,

senza denaro, senza provviste,

privi di tutto quello che garantisce

un minimo di sicurezza.

Sai di inviarli

in mezzo ai pericoli

eppure non concedi loro nulla

che permetta di far fronte

alle ostilità, alla penuria, agli insulti.

Chiedi loro solo di essere pronti

a fare strada perché il tuo Vangelo

raggiunga ogni persona.

Un bastone e un paio di sandali:

ecco la loro attrezzatura.

Ma perché esporli in questo modo

alle contrarietà che incontreranno?

Forse perché appaia

qual è veramente la loro forza,

la sorgente della missione ricevuta:

la tua parola che esige

cambiamento, conversione,

ed il potere che hai loro trasmesso,

potere di contrastare le forze del male,

di liberare, di sanare, di guarire.

Ancor oggi, Gesù,

tu esigi dai tuoi discepoli lo stesso stile,

un comportamento identico.

E quando ci attardiamo

a procurarci

mezzi sofisticati e costosi,

quando ci affanniamo a dotarci

di consensi, di appoggi, di sostegni,

tu destini tranquillamente al fallimento

tante preoccupazioni inutili.

Grazie, Gesù,

perché tu rimani accanto

agli operai del Vangelo

che si affidano a Te

e rendi fecondo il loro annuncio.

 

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon