Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Martedì 30/06 alle ore 20:00 nei locali del Ric incontro dell'Equipe Campi Fusine 2020 --- Giovedì 02/07 alle ore 20:30 nei locali del Ric incontro Presidenza Diocesana AC ---

La preghiera in famiglia

[wysiwyg_imageupload:59:]

Notte di Pasqua

O notte, notte di silenzio, in cui le creature tacciono, stupite ed attonite, prima di prorompere nel grido di gioia: Alleluia! Cristo è risorto!

O notte, notte di luce, in cui solo per un momento il buio e le forze oscure del male sembrano dominare la terra, ma poi appaiono sconfitte da una fiamma che incendia e fa ardere il cuore di ogni discepolo.

O notte, notte percorsa da una storia di salvezza, da un racconto a più voci destinato a rivelarci il mistero di un amore che non si dà per vinto e a comunicarci una speranza viva.

O notte, notte bagnata da un lavacro di rigenerazione, notte che offre l’acqua viva che trasforma i discendenti di Adamo in figli di Dio, eredi delle promesse, destinati ad una pienezza sconosciuta.

O notte, notte del banchetto di festa, che anticipa il giorno del compimento: il Cristo, ancora una volta, spezza il suo pane per noi e ci invita a bere al calice del vino per essere trasfigurati dal suo Corpo e dal suo Sangue e partecipare così alla gioia di Dio per l’eternità.

 

Tutto si è svolto rapidamente, Gesù: come un torrente in piena una violenza ingiusta e crudele si è scatenata contro di te.

In poche ore tu sei stato catturato, giudicato, condannato, giustiziato. Piovono su di te le percosse, gli insulti, gli scherni.

Eppure non ti lasci travolgere dagli avvenimenti, non sei in balia di chi vuole fermarti per sempre, né appari nelle mani dei potenti di turno. Sei, fino in fondo, il testimone fedele. Testimone mite e disarmato che avanza con la forza dell’amore e della verità. Testimone fedele e generoso che accetta sofferenze inaudite per sconfiggere, una volta per tutte, il potere devastante del male, per liberarci dal peso del peccato che grava sulla nostra storia. Testimone pronto a donare tutto, fino all’ultimo respiro, fino a lasciarti inchiodare al legno della croce, fino a versare il tuo sangue per bagnare e rigenerare a vita nuova un’umanità malata e ferita.

Signore Gesù, dal patibolo tu riveli l’autentico volto di Dio, la forza inaudita della sua bonta

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico