Facebook icon
YouTube icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Durante la Quaresima la Via Crucis con i seguenti orari: ogni giovedì a Brazzano alle ore 18:00 nella chiesa di San Rocco, ogni venerdì a Cormons alle ore 15:00 nella Chiesa della Subida, alle ore 17:50 nel Santuario di Rosa Mistica e alle ore 18:30 a Borgnano nella di Santa Fosca --- Durante la Quaresima sarà attiva l'oasi delle ascolto il venerdì dalle ore 09:30 alle ore 11:00 nel Santuario di Rosa Mistica e il sabato dalle ore 17:30 alle ore 18:15 nella chiesa di San Leopoldo --- La Caritas Parrocchiale nell'ambito dell'iniziativa "Una Pasqua per tutti" invita la Comunità a donare un dolce pasquale alle famiglie assistite: questi doni possono essere posti nelle ceste che si trovano in Duomo e nella chiesa di San Leopoldo --- Dal 16 al 22 giugno la Parrocchia di Cormons propone per adulti e famiglie una settimana in montagna a Fusine. Per iscrizioni rivolgersi entro il 17 marzo alla segreteria parrocchiale o alle suore Pastorelle --- Martedì 5 e 12 marzo alle ore 20:30 presso la chiesa parrocchiale San Valentino Martire di Fiumicello si terranno due incontri di formazione per lettori --- Mercoledì 06/03 alle ore 20:15 presso l'oratorio San Michele di via Mazzini 2 a Monfalcone si incontreranno i Consigli Pastorali delle Unità Pastorali --- Venerdì 22/03 alle ore 20:00 a Brazzano Via Crucis cittadina: la celebrazione partirà e si concluderà nella chiesa di San Lorenzo, percorrendo le strade del paese ---

Il Collio-Brda patrimonio dell'umanità

Collio“Paesaggio rurale Collio-Brda tra Isonzo e lo Judrio” è questo il progetto che punta a inserire questo territorio collinare nella lista del patrimonio dell’Unesco. Se ne parla da alcuni anni, alcune iniziative per far conoscere il progetto si sono svolte sia nel versante italiano che in quello sloveno del Collio. Ora si tratta di concretizzarlo in una piattaforma comune in modo da arrivare in tempi relativamente brevi, si indica il 2017, a formalizzare la proposta di candidatura che dovrà essere presentata poi a Parigi, sede dell’Unesco.

Se ne è discusso in un incontro svoltosi nei giardini di Palazzo Locatelli, a Cormons, presenti esponenti amministratori, politici e operatori del mondo economico. Un incontro che ha permesso di conoscere da un lato un percorso non facile, ma dall’altra la potenzialità di un progetto per tutelare e sviluppare un territorio che per le sue caratteristiche si può considerare unico e non riproducibile. Qui si parla di Collio storico, cioè di un territorio che per secoli è stato unito e che solo negli ultimi 70 anni, per le conseguenze di una rovinosa guerra, diviso. Ma la natura è rimasta la stessa, supera le barriere anche se la mano dell’uomo ha tirato in mezzo a essa un confine. Tanto per intenderci la “ponca” dove crescono i vigneti è uguale sia nel Collio italiano che in quello sloveno, cultura e tradizioni sono rimaste inalterate. Il Collio nella sua interezza non è solo vigneto, ma è paesaggio indiscutibilmente attraente con panorami che si rincorrono da un colle all’altro, ricco di storia e di cultura, un’offerta gastronomica tra le poche che esistono e dove si fondono e si integrano cucina, italiana, friulana e slovena, un mix dal sapore mitteleuropeo.

Dunque il Collio storico ha tutte le carte in regola per puntare a diventare sito patrimonio dell’umanità. Basta crederci, fino in fondo. Ci ha creduto fin dall’inizio Diego Bernardis il sindaco di Dolegna del Collio, il più piccolo paese dell’Isontino, che ha coinvolto anche i centri della Brda. Con la stessa convinzione devono crederci anche gli altri comuni aderenti a questo progetto, da Cormòns a Farra, a San Lorenzo, San Floriano, Capriva e soprattutto Gorizia. Il capoluogo abbandoni le timidezze riscontrate nel passato e si faccia promotore dell’iniziativa soprattutto ora che non ci sarà la Provincia a fare da trade union. A questo tavolo è fondamentale che si siedano anche imprenditori e operatori economici privati perché è indispensabile il loro apporto, finanziario e di idee, perché il progetto decolli.

Diventare sito dell’Unesco è importante. Servirà a conservare, a migliorare e valorizzare il territorio. Una tutela che grazie al marchio Unesco farà da volano a uno sviluppo turistico di cui, a cascata, ne beneficerà l’intero comprensorio provinciale. Il Collio diviso in due Stati non dovrebbe essere un ostacolo, anzi un progetto transfrontaliero diventa un valore aggiunto per ottenere la candidatura Unesco. Bisogna solo crederci, superare dualismi e campanilismi e puntare concretamente al sodo per convincere prima la Regione e poi il Governo che il Collio-Brda ha tutte le carte per diventare sito patrimonio dell’umanità.

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Stillate, cieli, dall’alto, le nubi facciano piovere il Giusto; si apra la terra e germogli il Salvatore. (Cf. Is 45,8)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine, colpite da un forte tifone che ha provocato molti morti e distrutto tante abitazioni. Che il Santo Niño porti consolazione e speranza alle famiglie più colpite. #PreghiamoInsieme.

Francesco, Papa

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico