Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Giovedì 19/10 ore 20:30 presso il Centro Pastore "Mons. Trevisan" incontro del Direttivo Ric Cormons --- Venerdì 20/10 ore 18:30 a Fiumicello Incontro Diocesano Giovani --- Domenica 05/11 elezione dei Consigli Pastorali nelle nostre Comunità ---

“GESÙ TESE LA MANO… LO AFFERRÒ…”

Gesù salva dalle acqueIl Vangelo di oggi, ci propone un'esperienza alquanto particolare vissuta dai discepoli che, trovandosi nel mare (in realtà il lago di Tiberiade), sono sorpresi da una tempesta e hanno paura; vedono arrivare Gesù che cammina in mezzo all'acqua, pensano sia un fantasma e Pietro, sia per paura che per sfida, grida: "Se sei tu, Gesù, fammi camminare sull'acqua".

Sono sette gli elementi essenziali del brano:

    1. La barca era agitata dalle onde;
    2. Gesù cammina sulle acque del mare;
    3. I discepoli rimangono turbati, pensano sia un fantasma;
    4. Gesù, si fa riconoscere: "Coraggio, sono io, non abbiate paura";
    5. Pietro scende dalla barca e cammina sulle acque;
    6. Ha paura e affonda;
    7. Gesù lo salva.

      La barca era agitata dalle onde... L'esperienza di Pietro è la nostra.
      Le tempeste possono scoppiare non soltanto sul lago, sul mare, ma anche nella vita degli uomini.
      Anche la nostra vita è una barca spesso agitata da mille preoccupazioni ed angosce; viviamo travolti dalle onde dell’instabilità a vari livelli: economica, affettiva, politica, sociale.
      Tutto attorno a noi soffia come un vento contrario: ci sentiamo sballottati da una parte e dall'altra, da un’esperienza all'altra, non sappiamo decidere, scegliere, orientarci.

        E' in questa situazione che Gesù si fa presente.

        Il Signore ci viene incontro proprio là dove noi viviamo questa situazione di pericolo, di sofferenza:

        Gesù cammina con noi sulle nostre acque agitate, sulle nostre inconsistenze, sui nostri peccati (=fallimenti).

        Ci invita a raggiungerlo: come a Pietro, ci chiede di lasciare le nostre “certezze instabili” ed ad andare da Lui, camminando sulle acque agitate.

        Cosa significa?

        Egli vuole che noi andiamo oltre le nostre inconsistenze, oltre i nostri peccati, oltre noi stessi per poterlo raggiungere.

        Posso fermarmi in me stesso, nei miei problemi, nelle mie difficoltà affondando sempre di più o andare oltre, guardare più in là.

        E' una sfida che Gesù ci lancia: superare il ripiegamento di noi stessi per lanciarci in un’esperienza che ci supera, che supera il nostro peccato, la nostra fragilità, perché Lui è di più.

        L’Eucarestia che celebriamo ogni domenica è, in definitiva, questa “mano tesa” di Dio per noi.

        Nel pane spezzato possiamo ritrovare il coraggio, la forza e l’entusiasmo per vivere da discepoli nel mondo, senza averne paura, perché Lui, Cristo, ha vinto il mondo.

        Post it

        AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

        5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

        Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

        Convenzioni RIC 2014

        Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

        • Abbigliamento Melaverde
        • Cartolibreria Vecchiet
        • Cicli Cappello
        • Mediatech Computer
        • Pizzeria "Alla Pergola"
        • Teatro comunale di Cormòns
        • The Space Cinema a Pradamano

        Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

        Registrazione utente

        La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
        Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
        Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
        L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
        Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

        Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

        Da Internet

        Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

        Come sono belli sui monti i piedi del messaggero che annunzia la pace, che reca la buona novella, che proclama la salvezza. (Is 52,7)

        Gianfranco Ravasi, Cardinale

        Possano gli artisti irradiare la bellezza della fede e proclamare la grandezza della creazione di Dio e il suo amore infinito per tutti.

        Francesco, Papa

        Notizie del SIR

        Cerca un Sito Cattolico