Facebook icon
YouTube icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Dal 09/09 è ripreso il servizio del Centro di Ascolto della Caritas Parrocchiale: tutti i sabato dalle ore 08:30 alle ore 12:00 --- Mercatino Missionario aperto tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 12:30 e dalle ore 15:30 alle ore 19:00 --- Lunedì 4/12 alle ore 15:00, presso il Santuario di Rosa Mistica, ci sarà l'incontro di preghiera mensile per le vocazione che le Zelatrici del Seminario propongono a livello diocesano --- Martedì 5/12 durante la S.Messa delle ore 18:30 a Rosa Mistica sarà ricordato don Fausto --- Martedì 5/12 alle ore 20:30 presso il Ricreatorio Parrocchiale di Cormons si terrà la prima riunione del rinnovato Consiglio Pastorale della nostra Unità Pastorale --- Mercoledì 6/12 alle ore 20:15 a Monfalcone, presso l'Oratorio San Michele, incontro per i membri del Consigli Pastorali --- Venerdì 8/12 Solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria: le S.Messe avranno il consueto orario festivo, alle ore 10:00 in Duomo durante la S.Messa si ricorderà la Madonna di Loreto, patrona degli aviatori, a Dolegna a alle ore 17:00 S.Messa nella chiesa di San Giuseppe e al termine Lucciolata a favore dell'associazione "Via di Natale" e accensione dell'abete natalizio --- Domenica 10/12 ritorna l'iniziativa "dona una borsa della spesa" organizzata dalla Caritas Parrocchiale di Cormons ---

VII Giornata Mondiale dei Poveri

Il 19 novembre si celebra la VII Giornata Mondiale dei Poveri. Per l’occasione papa Francesco ha scritto un messaggio dalVII Giornata Mondiale dei Poveri titolo «Non distogliere lo sguardo dal povero» (Tb 4,7). In esso ci ricorda che - anche se è vero che le comunità cristiane si dedicano all’accoglienza dei poveri - il nostro impegno non basta. «Un fiume di povertà attraversa le nostre città e diventa sempre più grande fino a straripare; quel fiume sembra travolgerci, tanto il grido dei fratelli e delle sorelle che chiedono aiuto,
sostegno e solidarietà si alza sempre più forte». Purtroppo viviamo in un momento storico che non favorisce l’attenzione verso i più poveri, e abbiamo bisogno di guardare alla figura biblica di Tobi, il quale, nonostante venga colpito duramente nel
suo fisico, non cessa di credere nel Signore e nel fare il bene.
L’elenco delle povertà è purtroppo lungo, accentuato anche dalle guerre che non cessano di colpire le popolazioni.
Ma oltre alle forme di povertà consuete, ce ne sono altre nuove, e tra queste il pontefice indica «una forma di disagio che appare ogni giorno più evidente e che tocca il mondo giovanile. Quante vite frustrate e persino suicidi di giovani, illusi da una cultura che li porta a sentirsi “inconcludenti” e “falliti”. Aiutiamoli a reagire davanti a queste istigazioni nefaste, perché ciascuno possa trovare la strada da seguire per acquisire un’identità forte e generosa».

Proprio prendendo sul serio quest’ultima osservazione di papa Francesco, la Caritas diocesana di Gorizia propone un incontro di riflessione sul tema della povertà educativa. Sabato 18 novembre alle ore 20.30, presso la chiesa di Santa Maria Assunta (Padri Cappuccini) in piazza San Francesco a Gorizia, si terrà una veglia con la partecipazione dell’arcivescovo Carlo.
La veglia sarà articolata in cinque momenti:
- La dottoressa Elena Pineschi, psicologa e psicoterapeuta, introdurrà il tema della povertà educativa nei giovani, suggerendo anche alcune azioni che la comunità stessa può mettere in atto per arginare tale problematica.
- Il professor Marco Luciano, docente di Religione cattolica, illustrerà la povertà emotiva nei giovani, anche attraverso alcuni esempi legati ad un progetto che sta portando avanti con alcuni dei suoi studenti.
- Don Vincenzo Salerno, salesiano, parlerà sulla solitudine vissuta oggi dai giovani, con uno sguardo particolare anche ai minori stranieri non accompagnati.
- Un volontario della Caritas diocesana toccherà il tema dell’attuale povertà economica, riportando alcuni dati dal territorio diocesano.
- L’arcivescovo mons. Carlo Redaelli concluderà la veglia con una sua riflessione.

Al termine verrà consegnato il mandato agli animatori della Carità delle varie parrocchie diocesane.

All’appuntamento di riflessione e condivisione sono invitati tutti gli operatori e volontari Caritas e delle associazioni che operano nel sociale, ed anche docenti, educatori, genitori e quanti sentono a cuore la tematica trattata.

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato.
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Stillate, cieli, dall’alto, le nubi facciano piovere il Giusto; si apra la terra e germogli il Salvatore. (Cf. Is 45,8)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Esprimo la mia vicinanza alle popolazioni delle Filippine, colpite da un forte tifone che ha provocato molti morti e distrutto tante abitazioni. Che il Santo Niño porti consolazione e speranza alle famiglie più colpite. #PreghiamoInsieme.

Francesco, Papa

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico