Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
In seguito al D.P.C.M. 08/03/2020 e alle disposizione dell'Arcivescovo Carlo, tutte le celebrazioni e le attività programmate in parrocchia vengono sospese fino al 3 aprile 2020. --- Le celebrazioni possono essere seguite in streaming su questo sito o sul canale You Tube. --- Le chiese restano aperte per le preghiere personali. ---

Chiesa di San Giorgio

Chiesa di San Giorgioaltare di San GiorgioLa chiesa, che risale al XVI secolo, deriva da una precedente struttura difensiva, di cui rimangono un terrapieno murato, restaurato nel 1936, e la base della torre, che fu trasformata in campanile e restaurata all'inizio del Novecento. La facciata è semplice, con un portale dotato di stipiti e architrave in pietra del Carso. La torre campanaria, appoggiata al lato sinistro della chiesa, ha quattro bifore e merlatura ghibellina. Sul lato destro, sopra la porta d'ingresso laterale, sono murati due frammenti marmorei altomedievali. Il primo raffigura un genio funebre, alato e con grandi occhi, che se ne sta, appoggiato a una fiaccola, sotto un arco sostenuto da colonnine con capitello liscio. L'altro frammento, murato più in alto, reca un fregio decorativo e un'iscrizione dedicatoria, che le ultime due lettere "CA" hanno fatto ipotizzare indirizzata a Callisto, il patriarca aquileiese che nel 737 abbandonò Cormons per Cividale. Entrambi i frammenti sono databili tra la fine del VII e gli inizi dell'VIII secolo, perciò riconducibili ad un edificio sacro esistito durante il periodo della residenza dei patriarchi a Cormons, dal 628 al 737.
All'interno della chiesa a navata unica con abside si possono notare l'acquasantiera (1550) e il grande altare (1563) attribuito al cividalese Girolamo Ridolfi, pesantemente restaurato alla fine dell'Ottocento. L'altare si compone di due ripiani, ciascuno con tre nicchie e un gruppo scultoreo al centro: al ripiano inferiore San Giorgio e il drago, a quello superiore la Madonna con Bambino e Angeli. Sormonta il tutto una piccola edicola con l'Eterno Padre, al lati della quale stavano in origine le statue di Maria Annunziata e dell'arcangelo Gabriele, sottratte nel 1968. Proprio per difenderla da furti e atti vandalici ha trovato riparo prima presso la chiesa di San Lorenzo, poi presso la canonica di Brazzano la statua della Madonna con Bambino, in legno intagliato e dipinto, attribuita al friulano Giovanni Martini (1470 ea.1521) e originariamente collocata al centro dell'altare laterale ligneo, dipinto dallo stesso Martini.

Lo spiazzo antistante la chiesa permette un'ampia visuale: si vedono la pianura, il colle di Medea e, sulla sinistra, le ultime propaggini del Carso. All'orizzonte, la striscia d'argento che luccica al sole è il mare.

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico