Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
In seguito al D.P.C.M. 08/03/2020 e alle disposizione dell'Arcivescovo Carlo, tutte le celebrazioni e le attività programmate in parrocchia vengono sospese fino al 3 aprile 2020. --- Le celebrazioni possono essere seguite in streaming su questo sito o sul canale You Tube. --- Le chiese restano aperte per le preghiere personali. ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

Grest 2011 - Corso di Primo Soccorso

Corso di Primo SoccorsoMartedì 14 giugno alle ore 20.00 presso il Centro Pastorale “Trevisan” gli Animatori del Grest s’incontreranno per partecipare al Corso di Primo Soccorso guidato e coordinato dagli operatori della Misericordia.

 

 

 

 

 

Brazzano

Chiesa di S. Lorenzo Lunedì prossimo 13 giugno alle ore 20.00 nella Chiesa di San Lorenzo la Comunità di Brazzano si ritroverà per celebrare l’Eucarestia volendo ricordare in modo particolare i sacerdoti defunti che hanno prestato servizio in parrocchia.

Tra gli altri, ci ricordiamo di Don Zapanzic (parroco dal 1900 al 1931); Don Carlet (parroco dal 1931 al 1939); Mons. Cocco (parroco dal 1939 al 1953); don Giovanni Viola (parroco dal 1953 al 1986); Don Guido Maghet (parroco dal 1986 al 1991); don Furio Pasqualis (parroco dal 2000 al 2009).

Confidiamo nella presenza della Comunità e di quanti hanno potuto conoscere e apprezzare le qualità morali e spirituali di questi sacerdoti. L’occasione del ricordo diventa anche preghiera al Signore perché mandi operai nella sua messe.

Sant'Antonio

Sant'AntonioLunedì 13 giugno, la Liturgia e con essa, la devozione popolare, c’invita a ricordare la figura di sant’Antonio di Padova.

L’iconografia del Santo comprende un complesso di simboli: la giovinezza, il saio, il libro, Gesù Bambino, il giglio, il pane. Essi esprimono sia una caratteristica della sua personalità sia i doni e le qualità che la devozione popolare gli ha attribuito. L’immagine più diffusa rappresenta Antonio nelle sembianze di un giovane religioso con Gesù Bambino fra le braccia e un giglio in mano.

La giovinezza si collega con il personaggio ideale, puro, buono, che accoglie tutti.

Il Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio avrebbe avuto a Camposampiero. Esprime, inoltre, il suo attaccamento all'umanità del Cristo e la sua intimità con Dio.

Il giglio rappresenta la sua purezza e la lotta contro il male, fin dall'infanzia.

Il “pane” ricorda la sua carità verso i poveri ed oggi, l’opera assistenziale, sempre viva ed attuale, dei frati francescani.

Nella Chiesetta sul Colle di Medea, dedicata al Santo, c’è la tradizione della S.Messa ad ogni ora partendo dalle 05.00 del mattino.

“ PACE A VOI: NON ABBIATE PAURA”

[wysiwyg_imageupload:79:]Pentecoste, deriva dal greco e letteralmente vuol dire "cinquantesimo" giorno; è una festa della tradizione ebraica e successivamente di quella cristiana.

Infatti, per noi discepoli del Signore Gesù, cade nel cinquantesimo giorno dopo la sua Pasqua di morte e risurrezione e ne

rappresenta il frutto maturo.

E' la grande solennità che fa memoria della discesa dello Spirito sugli apostoli, la possibilità che Dio dona agli uomini per vivere l'alleanza nel suo amore.

Il termine Pentecoste era utilizzato in origine dagli ebrei come festa della mietitura, del granaio pieno.

Successivamente, divenne la festa che commemora l'Alleanza del Sinai tra Dio e il suo popolo… un'alleanza bilaterale, che impegna entrambi i contraenti.

Il significato cristiano si aggancia a questo: ora l'alleanza con Dio è nello Spirito Santo, una novità che entra in ogni persona e permette quella fedeltà al suo amore che tanto fa gioire il nostro cuore, che trova piena soddisfazione proprio nel rapporto con il Signore.

C’è una seconda sottolineatura: la Pentecoste venendo cinquanta giorni dopo la Pasqua, indica che un tempo è finito.

Il tempo del Gesù terreno e delle sue apparizioni è giunto a compimento e si apre un nuovo tempo: il tempo dell'uomo e della Chiesa nello Spirito.

Da quella prima Pentecoste ad oggi siamo noi, Chiesa, ad annunciare al mondo la bellezza della fede in Cristo e la sua Parola.

Com’è capitato agli Apostoli anche noi talvolta abbiamo paura di essere testimoni del Risorto: il “problema” non è avere paura (essa fa parte del nostro essere uomini); il “problema” è che la paura ci blocchi, ci inviti a starcene per conto nostro, chiusi rispetto al mondo.

Pentecoste

PentecosteDomenica prossima con la Festa di Pentecoste concluderemo il Tempo di Pasqua.

È la Festa dello Spirito Santo che “stimola” la Chiesa ad aprire le sue porte a tutti, ad abbandonare sentimenti di paura per annunciare al mondo il progetto di Dio sull’umanità: la riconciliazione tra i popoli, l’armonia con il creato, la piena realizzazione dell’uomo.

Tutta la Diocesi è invitata venerdì 10 a Cervignano per la Veglia di Pentecoste organizzata dalla Pastorale Giovanile e inserita nella Festa tra i popoli.

Informazioni da don Giovanni.

 

Ruttars - Ss. Vito e Modesto

Chiesa di RuttarsDomenica prossima, nella Solennità di Pentecoste, la Comunità di Ruttars celebrerà anche i Santi patroni Vito e Modesto.

Alle ore 11.00 la Solenne Celebrazione Eucaristica alla quale seguirà un momento di agape fraterna. La S.Messa sarà accompagnata dalla Corale parrocchiale. Durante la mattinata il Grup Scampanotadors” di Mossa proporrà un Concerto di Campane in onore dei santi patroni.

L’indomani, lunedì 13, alle ore 20.00 nella chiesa di Ruttars, “i Solisti di Trieste” proporranno un concerto “quintetto d’archi” sulla musica di Mozart e Dvorak.

Goal a Grappoli

Goal a GrappoliLa nostra cittadina tra venerdì 10 e domenica 11 prossimi diventerà la “capitale” del calcio italiano con la manifestazione “Goal a grappoli”, con varie manifestazioni che si svolgeranno anche presso il Centro Pastorale “Trevisan”.

Ci piace mettere in evidenza la Conferenza, rivolta in modo particolare ai genitori, “Videogiochi, internet e nuove tecnologie: giovani e adulti a confronto”. L’incontro, al quali parteciperà anche Francesco Pira, docente all’Università di Udine, vuole mettere al centro della riflessione l’uso delle nuove tecnologie con le potenzialità e i rischi che si possono incontrare.

La Conferenza inizierà alle ore 18.00 presso la sala Basso del Centro Pastorale.

Il tempo del discernimento

referendum 2011Si è concluso il ciclo di incontri sui temi dei quesiti referendari. Venerdì 3 giugno abbiamo riflettuto sull'acqua con Paolo Zenarolla, vicedirettore della Caritas diocesana di Udine, e Massimo Moretuzzo del C.E.V.I. di Udine, mentre lunedì 6 giugno Mauro Ungaro, direttore di Voce Isontina, ha riflettuto con noi sull'energia nucleare.

Un grazie va ai relatori dei tre incontri, Rosanna De Ciantis, Paolo Zenarolla, Massimo Moretuzzo e Mauro Ungaro. Un ringraziamento anche a tutti coloro che hanno partecipato agli incontri, perché hanno voluto confrontarsi su temi non facili che però interessano il nostro futuro e la casa comune che anche noi cristiani siamo chiamati a costruire. Tutte e tre le serate, 17 maggio, 3 giugno e 6 giugno, hanno visto un pubblico numeroso e interessato. Ai giorni d'oggi non è facile trovare tante persone interessate a mettersi in discussione.

Lo scopo dei tre incontri era approfondire i tre quesiti lasciando a ciascuno il tempo per discernere se andare a votare e come votare domenica 12 e lunedì 13 giugno.

 

 


A margine della Festa dello Sport: l'impegno degli allenatori nell'educare i ragazzi

Il 28 e il 29 maggio la Consulta per lo Sport del Comune di Cormòns ha organizzato la “Festa dello Sport”. A differenza degli altri anni la Consulta dello sport Festa dello Sportha deciso di spostare il tradizionale evento dal 6 gennaio all'ultimo fine settimana di maggio. Per la parrocchia di Cormòns è stato un grande piacere sapere che la Consulta ha deciso di spostare la “Festa dello Sport” nelle strutture del Centro Pastorale dal Palazzetto dello Sport, come era tradizione per questa festa.

Ha fatto ancora più piacere scoprire quali siano le motivazioni dello spostamento del luogo della festa. Come si legge, infatti, del volantino, che promuove l'evento, il presidente della Consulta dello Sport, Maurizio Milioni, scrive che il Centro Pastorale mons. Trevisan è il luogo principe dell'aggregazione giovanile. Questo è il sogno per la comunità parrocchiale di Cormòns. Un sogno ancora non realizzato: un centro pastorale punto di riferimento per tutta la cittadinanza cormonese, in particolare per i giovani; un Centro Pastorale come una porta spalancata su Cormòns.

Catechesi - Verifica

Gruppo dei Catechisti

 

Giovedì 9 giugno alle ore 17.00 presso il Centro Pastorale “Trevisan” le catechiste di Cormons che in quest’anno hanno accompagnato i bambini nella preparazione alla Riconciliazione e Prima Comunione s’incontreranno per un momento di verifica e programmazione del prossimo anno.

 

 

ENERGIA NUCLEARE: RISCHIO O OPPORTUNITA'?

Image preview Stasera si è svolto l'ultimo incontro organizzato dal Consiglio Pastorale di Cormòns, con il tema: il nucleare è un rischio o un opportunità? A condurre la serata il nostro Adalberto assieme al direttore di Voce Isontina, dott. Mauro Ungaro.

L'obiettivo non è stato quello di convincere le persone ad andare o meno a votare, ma quello che ogniuno di noi, come cristiano prenda coscienza di cosa è meglio fare o non fare. La Chiesa cosa dice? Non dice no al nucleare, ma neanche si. E' propensa al nucleare "buono". A quello che serve all'uomo per avere l'enegia di cui ha bisogno. Energia sempre più richiesta dai Paesi emergenti come la Cina e l'India. Tutti hanno diritto ad avere energia per una vita migliore. Non è concorde al nucleare "cattivo". A quello che serve per produrre "morte". Può essere facile dire no al nucleare, ma dopo, siamo bravi a rinunciare alla nostra fetta di energia per darla alle persone che ne hanno bisogno? Siamo capaci di vivere con meno?

Può essere facile anche dire si al nucleare, e dopo? Possiamo vivere con il "rischio nucleare"? Le centrali ci servono. Basta farle nel "giardino del vicino" e non nel mio. Basta smaltire le scorie sempre nel giardino del mio vicino. 

Interroghiamoci come Cristiani e troviamo la risposta che cerchiamo. 

"Riflettere. sempre, Agire di conseguenza"

Referendum 2011Domani, Lunedì 6 giugno, assieme a Mauro Ungaro (direttore responsabile di Voce Isontina) approfondiremo il tema: “Energia nucleare rischio o opportunità?”.

Si concluderanno così gli incontri che, come Consiglio Pastorale di Cormons, sono stati organizzati avendo a cuore il mondo che ci sta intorno.

Come già scritto: “Ricordiamo che l'obiettivo di queste serate non è convincere le persone a votare sì o no o ad andare o non andare a votare, ma approfondire i temi uscendo da una logica partitica. Un cristiano sui temi sociali e di partecipazione democratica non può dire “non mi interessa”, “non mi riguarda”, ma deve sempre essere protagonista nella vita sociale e democratica del Paese in cui vive. In altre parole per un cristiano vale sempre il motto di don Lorenzo Milani: “I care”: mi interessa, mi sta a cuore. “

CHIUSURA ANNO ACR CORMONS

Image preview Anche quest'anno siamo giunti al termine delle attività dell'ACR di Cormòns. Termine attività non significa "la fine". E' una pausa estiva alla normali attività settimanali. Si riprende a settembre. A luglio ci si ritrova tutti al campo estivo a Malborghetto. Sabato pomeriggio i ragazzi hanno partecipato con entusiamo ai giochi preparati dagli educatori ed il maltempo non ha di certo compromesso il programma.

Dopo aver partecipato alla Santa Messa a San Leopoldo, tutti di nuovo al Centro Pastorale per......una Croce, costruita proprio dai ragazzi dell'acr è stata apposta nella sala Muhli. Una cena conviviale, per la quale ringraziamo tutte le persone che ne hanno reso possibile la realizzazione, ha dato la fine alla serata. 

"aggiungi un commento"  ovvero: scriviamoci, parliamone, riflettiamo, discutiamo di come avete vissuto quest'anno come "ragazzi dell'acr di Cormòns" e come lo avete vissuto anche come educatori. 

Aggiornamento Clero

Aquileia 2 

 

Con domani, lunedì 6 giugno e fino a mercoledì, i sacerdoti della Diocesi insieme all’Arcivescovo Dino s’incontreranno per l’annuale “Tre giorni per il Clero”: “Aquileia 2: per educarci ed educare alla vita buona del Vangelo”.

Durante la “Tre giorni” verrà proposto di considerare quali siano le condizioni per questa educazione alla fede, quali percorsi e le gradualità. Verranno anche presentate le linee guide del prossimo anno pastorale 2011/2012.

 

 

 

 

Iscrizioni Grest 2011 - TUTTO ESAURITO

Grest 2011

 

Vedere una trentina di persone in fila ad aspettare l’apertura delle iscrizioni al Grest 2011 faceva intuire una grande adesione, ma aver terminato i posti a disposizione nell’arco di una sola giornata rende ancor più prezioso il lavoro svolto in questi anni ma carica di grosse aspettative e responsabilità gli Animatori.

Fin d’ora il nostro grazie alle famiglie dei 224 bambini/e che hanno accolto l’invito della Parrocchia e si fidano della proposta educativa del Grest.

Dispiace da adesso in poi rifiutare le iscrizioni ma per problemi logistici e di rapporto animatori/ragazzi questo è il numero più alto possibile.

 

 

 

Incontri sui quesiti referendari: la Parrocchia si interroga sui temi sociali

[wysiwyg_imageupload:78:]Venerdì 3 aprile 2011 si è tenuto il secondo dei tre incontri di approfondimento che il Consigli Pastorale di Cormòns ha organizzato, avendo a cuore il mondo che ci sta intorno.

A riflettere, insieme ai cittadini presenti, sul tema della serata “Acqua bene comune” sono intervenuti il vicedirettore della Caritas diocesana di Udine, Paolo Zenarolla, e Massimo Moretuzzo, del CEVI (Centro di Volontariato Internazionale) una ONG con sede a Udine.

Nel ricordare che queste serate non hanno l’obiettivo di convincere a votare si o no o ad andare a votare, si ricorda che il prossimo appuntamento, sul tema “Energia nucleare rischio o opportunità?”, sarà lunedì 6 giugno alle ore 20:30 presso la Sala Claudio Basso del Centro Pastorale mons. Giuseppe Trevisan, con la presenza di Mauro Ungaro (direttore responsabile di Voce Isontina).

 


 

Segue galleria fotografica

LA LUCIOLATA A CORMONS

Image preview

Come da programma, anche quest'anno si è svolta "La Luciolata". Partenza dal Santuario si Rosa Mistica, dopo il Rosario.

Il corteo si è incamminato verso via Gorizia fino alla Baita degli Alpini.

Numerose le autorità presenti fra le quali, oltre al sig Sindaco, anche il Mons Nutarelli Paolo.

Quest'anno la manifestazione è stata sentita da tantissime persone.

All'arrivo alla Baita il discorso che verteva principalmente a far conoscere alle persone la finalità della manifestazione, ovvero l'aiuto che viene dato ad Aviano per il mantenimento e la costruzione delle case per ospitare i famigliari dei ricoverati.

Il capo gruppo, Claudio Iacuz ha invitato i presidenti delle varie associazioni cormonesi ad unirsi a loro, il prossimo mese, per la consegna dei conributi raccolti affichè tutti vedano come vegono utilizzati.

 

21 maggio a Cormòns: la Festa del Perdono

Si è svolta sabato 21 maggio  in Duomo a Cormons la Festa del Perdono a conclusione del primo anno di catechesi.Riconciliazione

51 bambini, accompagnati dai loro genitori, hanno fatto esperienza dell'abbraccio misericordioso del Padre che accoglie l'uomo "così come l'uomo è, con le sue ricchezze e le sue povertà".

Tutta l'assemblea (bambini e adulti) si sono confrontati con la Parabola del Padre Misericordioso. Il primo gesto fatto dai bambini è stato quello di andare al Fonte Battesimale: è il luogo che ci ricorda il nostro Battesimo. Mons Paolo ha ricordato che "noi, piccoli e grandi, abbiamo ricevuto il dono del battesimo e, con la fede, la luce e la forza per vivere da figli di Dio, per sentirci sempre in ogni luogo alla presenza del Padre". Nella sua semplice riflessione "donpi", dopo la proclamazione del Vangelo, ha ripreso alcune parole chiave della Parabola lucana, in particolare il tema della veste bianca, l'anello al dito, la festa per il ritorno del figlio.

Significativo il gesto del tagliare un filo (peccato come spezzare la relazione ndr), dove i bambini "concretamente" hanno capito come sia importante vivere le relazioni e come sia fondamentale tenere "aperta" la relazione con Dio. Il Sacramento della Riconciliazione è "questo rimettere insieme la relazione con il Signore", è ri-allacciare questo rapporto. L'esperienza del perdono ci avvicina di più al Signore.

Il gesto individuale dell'Assoluzione sacramentale si è concluso per ogni bambino con l'anello messo al dito dai sacerdoti presenti: riconciliazione come riscoprire la nostra nostra dignità più profonda: siamo figli di Dio.

Grest 2011 - Iscrizioni

Grest 2011Con venerdì 3 giugno 2011, dalle ore 09.30 presso il Centro Pastorale “Trevisan” si apriranno le iscrizioni al Grest, il centro estivo della Parrocchia che inizierà il 17 agosto e si concluderà il 1 settembre.

Nel pomeriggio alle ore 18.00 sempre in Ricreatorio, lo Staff degli Animatori s’incontrerà per continuare la preparazione delle varie attività.

Riflettere, sempre. Agire di conseguenza.

Acqua della terra

 

Continuano gli incontri di riflessione ed approfondimento sui quesiti referendari del 12 e 13 giugno organizzati dal Consiglio Pastorale di Cormòns.

I prossimi appuntamenti saranno venerdì 3 giugno ore 20.30 e lunedì 6 giugno ore 20.30 presso la Sala Claudio Basso del Centro Pastorale mons. Giuseppe Trevisan.

Venerdì 3 giugno il tema sarà: “Acqua bene comune”.

A riflettere con noi saranno il vicedirettore della Caritas Diocesana di Udine Paolo Zenarolla, e Massimo Moretuzzo, del CEVI (Centro di Volontariato Internazionale) un'organizzazione non governativa (ONG) con sede a Udine.

Lunedì 6 giugno, assieme a Mauro Ungaro (direttore responsabile di Voce Isontina) approfondiremo il tema: “Energia nucleare rischio o opportunità?”.

Ricordiamo che l'obiettivo di queste serate non è convincere le persone a votare sì o no o ad andare o non andare a votare, ma approfondire i temi uscendo da una logica partitica.

Un cristiano sui temi sociali e di partecipazione democratica non può dire “non mi interessa”, “non mi riguarda”, ma deve sempre essere protagonista nella vita sociale e democratica del Paese in cui vive.

In altre parole per un cristiano vale sempre il motto di don Lorenzo Milani: “I care”: mi interessa, mi sta a cuore.

Pagine

Calendario annuale

 

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Pastorale

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Il Vangelo della settimana

 

29-03-2020

In questa quinta domenica di Quaresima, noi giungiamo al culmine di un itinerario che ci prepara ai giorni santi in cui contempleremo la passione, morte e risurrezione di Gesù. Dopo l’acqua, la luce, l’appuntamento odierno con il Vangelo di Giovanni affronta un altro elemento, determinante, dell’esistenza del discepolo: la morte Ognuno di noi, infatti, deve prima o poi misurarsi con la morte: la morte degli altri, ma soprattutto la propria morte e le piccole morti che costellano il nostro andare e ci mettono di fronte alla nostra fragilità, che in questi giorni tocchiamo con mano! Nel gesto di Gesù, che chiama Lazzaro fuori dal sepolcro, c’è dunque qualcosa di straordinariamente grande. Il potere della morte non è più così solido ed imbattibile come si crede. Esso riceve qui una sconfitta evidente proprio quando la sua vittoria sembrava irreparabile. Ed è solo il prologo di ciò che accadrà quando Gesù stesso ingaggerà una lotta decisiva con la morte, passando attraverso di essa, prima di giungere alla risurrezione ed alla gloria. La morte non può più fare paura perché è solo un passaggio, non la fine di tutto. Ad una visione disincantata e rassegnata, si sostituisce così, uno sguardo realistico, ma pieno di speranza e di ottimismo. Il Dio che asciuga le lacrime dal volto degli uomini (come dice con accenti di tenerezza il libro dell’Apocalisse) è Colui che, attraverso il suo Figlio, sconfigge la morte. Possa questo brano di Giovanni rinnovare in noi la Speranza e la Fede in Gesù: il suo nome è salvezza. Oggi più che mai! 

La preghiera della settimana

 

29-03-2020

La morte ci fa paura, Signore Gesù:
la morte di coloro che amiamo
perché vengono strappati
al nostro affetto, alla nostra amicizia,
ma soprattutto la nostra morte
perché non possiamo prevedere
quando avverrà e in quali condizioni.
Noi vorremmo essere in grado
di padroneggiare ogni istante
della nostra vita e invece la morte sfugge
al nostro dominio
e ci rinvia brutalmente
alla nostra fragilità.
Quel giorno, a Betania, Signore Gesù,
tu hai fatto intravedere
la tua commozione
per la morte dell’amico Lazzaro:
il tuo pianto ci ha rivelato
quanto ti stava a cuore
la relazione con lui,
ma anche la ferita provocata
dalla sua scomparsa.
Tu, però, Signore Gesù,
proprio in quel giorno di dolore
ci hai invitati ad andare oltre,
a riconoscere che tu sei
la risurrezione e la vita
e che chiunque crede in te
non rimarrà nelle mani della morte,
ma vivrà per l’eternità.
Sì, Signore Gesù, in qualsiasi modo
e in qualunque momento arrivi,
non sarà la morte a pronunciare
l’ultima parola su di noi.
Sarai tu a toglierci dal suo gorgo oscuro,
dal suo potere, e a farci rinascere
ad una vita nuova,
che ha il gusto dell’eternità. 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce (Lc 8,16)

Gianfranco Ravasi, Cardinale

Siamo chiamati ad essere testimoni e messaggeri della misericordia di Dio, per offrire al mondo luce dove sono le tenebre, speranza dove regna la disperazione, salvezza dove abbonda il peccato.

Francesco, Papa

Il Grest alla festa dell'uva 2019 | Unità Pastorale di Cormòns chiesacormons.it/node/9183

Donpi, mons

Notizie del SIR

Cerca un Sito Cattolico

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon