Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
e-mail icon
Accesso utente
Lunedì 14/01 alle ore 15:00 presso il Santuario di Rosa Mistica verrà vissuta l'ora di Adorazione per le Vocazioni a cura delle Zelatrici del Seminario --- Lunedì 14/01 alle ore 20:30 nella sala caminetto del Centro Pastorale "Trevisan" riprenderà il Gruppo della Parola (Lectio Divina settimanale) --- Dal 14/01 fino al 15/03 si potranno chiedere informazioni ed iscriversi al Pellegrinaggio in Terra Santa --- Giovedì 17/01 alle ore 20:30 presso la Sala "Muhli" del Centro Pastorale "Trevisan" intervento dello scrittore Paolo Curtaz --- Domenica 20/01 alle ore 18:30 S.Messa Solenne della Chiusura Ottavario di Rosa Mistica ---
  • Le comunità
    Tutte le news da chiesacormons.it
    Gli orari delle sante messe
    La settimana insieme
    Il calendario annuale
  • In linea diretta
    Live da Rosa Mistica
    I 3 canali radio
    I podcast degli eventi principali
    I nostri video
    Gli album fotografici
  • I servizi
    Richieste alla parrocchia
    Domande frequenti
    Ufficio
    Chi siamo
  • La storia
    Le 20 chiese dell'unità pastorale
    I gruppi e le associazioni
    Briciole di storia nostra
    Cosa è successo negli anni scorsi

RINGRAZIAMENTI

[wysiwyg_imageupload:73:]Che le nostre Comunità fossero “ricche” di persone dal cuore grande, lo sapevamo! Ma non per questo il loro servizio è scontato.

Come sacerdoti e come Comunità desideriamo dire il nostro “grazie” a quanti, in un modo o in un altro, hanno reso bella e significativa la nostra Pasqua:

Consiglio Pastorale Parrocchiale di Cormòns

Consiglio PastoraleGiovedì prossimo, 28 aprile, alle ore 20.30 presso la Sala Caminetto del Centro Pastorale “Trevisan” si riunisce il C.Pa.Pa. di Cormons. All’ordine del giorno la verifica dei riti pasquali, la preparazione del mese di maggio, gli appuntamenti estivi.

 

 

LUNEDI' DI PASQUA

Lunedì di Pasqua sul Quarin (25/4/2011)Lunedì dell'Angelo, detto anche Lunedì di Pasqua, o meglio conosciuto da tutti come "Pasquetta" è il giorno dopo la Pasqua.

Prende il nome dal fatto che in questo giorno si ricorda l'incontro dell'angelo con le donne giunte al sepolcro.

Il vangelo racconta che Maria di Magdala, Maria madre di Giacomo e Giuseppe, e Salome andarono al sepolcro, dove  Gesù era stato sepolto, con degli olii aromatici per imbalsamare il corpo di Gesù.

Vi trovarono il grande masso che chiudeva l'accesso alla tomba spostato; le tre donne erano smarrite e preoccupate e cercavano di capire cosa fosse successo, quando apparve loro un angelo che disse: "Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso.

Non è qui! È risorto come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto" (Mt 28,5-6).

E aggiunse: "Ora andate ad annunciare questa notizia agli Apostoli", ed esse si precipitarono a raccontare l'accaduto agli altri.

La tradizione ha spostato questi fatti dalla mattina di Pasqua al giorno successivo (lunedì), forse perché i Vangeli indicano "il giorno dopo la Pasqua", anche se evidentemente quella a cui si allude è la Pasqua ebraica, che cadeva di sabato.

E' tradizione che a Cormòns, il giorno di Pasquetta, lo si festeggi sul Monte Quarin.

Anche quest'anno, dunque, grazie anche al bel tempo, si è svolta la festa sul Monte.

Tutti presenti, alle ore 11 in punto, all'esterno della Chiesa della Beata Vergine, per celebrare l'Eucarestia in lingua friulana.

Presente anche il nostro compaesano ed amico Padre Mario (unico!).

RIFLETTERE, SEMPRE. AGIRE DI CONSEGUENZA.

Acqua della terraCredo non sia fuori luogo, in questa “Settimana Insieme”, leggermente speciale per la Pasqua, invitare tutta la Comunità a riflettere sul tema dell’acqua, anche alla luce dei prossimi referendum nazionali.

Benedetto XVI così ha scritto recentemente: “«all’origine di non poche tensioni che minacciano la pace sono sicuramente le tante ingiuste disuguaglianze ancora tragicamente presenti nel mondo. Tra esse particolarmente insidiose sono le disuguaglianze nell’accesso a beni essenziali, come il cibo, l’acqua, la casa, la salute» (Messaggio per la Giornata mondiale della pace, 2007).

La settimana scorsa ad Assisi si è tenuto il Convegno “Sorella Acqua”, durante il quale, mons. Crociata, segretario della Conferenza Episcopale Italiana ha messo in evidenza come l’acqua è un diritto umano fondamentale, non garantito a tutte le persone nel mondo.

È risorsa preziosa, "bene troppe volte ridotto a merce, a valore economico, a oggetto di scambio".

In uno scenario in cui l'acqua è una risorsa mal distribuita e mal sfruttata, "conservano tutto il loro peso (in negativo ndr) i processi di privatizzazione, che vedono poche multinazionali trasformare l'acqua in affare, a detrimento dell'accesso alle fonti e quindi dell'approvigionamento, con conseguente perdita di autonomia degli enti governativi".

In queste settimane, è importante mettere a tema la riflessione, per poi agire di conseguenza.

Don Paolo

Martedì di Pasqua

[wysiwyg_imageupload:72:]

Alle ore 11:00 di oggi 26 aprile, con grande partecipazione di persone e accompagnata dalla Corale di Sant’Adalberto, alla Chiesa del Crocefisso della Subida è stata celebrata la Santa Messa di Ringraziamento nel ricordo di un voto sciolto dai cormonesi in occasione del terremoto che colpì la zona il secolo scorso. L’Eucarestia è stata presieduta, unitamente a mons. Paolo Nutarelli e don Fausto Furlanut, da Mons. Sergio Ambrosi, accolto dalla comunità con manifestazione di grandissimo affetto, ricambiato con bellissime parole durante la sua omelia.

 


Segue la galleria fotografica

A colloquio con il nostro Parroco

Mons. Paolo Nutarelli"Essere Chiesa significa sentirsi parte di una comunità in cammino"

Pasqua è la Festa più importante per un cristiano e per la Chiesa: noi crediamo in Gesù risorto, il Vivente che che cammina con noi. Per questa ragione, in occasione della Pasqua di Resurrezione, la redazione ha pensato di intervistare il parroco dell'Unità Pastorale di Cormòns.

L'Unità Pastorale di Cormòns è un esperimento di come in futuro sarà organizzata la pastorale nella nostra Diocesi: più parrocchie riunite assieme con un gruppo di sacerdoti a cui è affidata la cura dell'unità pastorale. La sfida è coniugare l'esigenza del mantenimento dell'identità delle singole parrocchie e allo stesso tempo prevedere un camMino pastorale comune. Riguardo a questo problema quale il modus operandi che tu stai cercando di sperimentare a Cormòns?

Nell'Unità Pastorale c'è una comunità di presbiteri che è a servizio delle comunità parrocchiali. E' ovvio che certi servizi vengono centralizzati. La prospettiva in futuro potrebbe essere che la formazione degli operatori pastorali (catechisti, animatori liturgici e animatori della carità) sia fatta in modo coordinato. In Ogni comunità sono presenti alcune persone, che non sono mai tante, che cercano di mantenere viva la comunità stessa specie nel servizio liturgico.

CORRERE AL SEPOLCRO…

Risurrezione di GesùA tutt’oggi la risurrezione di Gesù risulta essere per noi un profondo mistero.

Siamo sempre alla ricerca di spiegazioni convincenti; questa ricerca si affaccia puntualmente sul proscenio della nostra vita ogni anno quand’è Natale e Pasqua.

Sembriamo essere amanti dei documentari capaci di dimostrare ciò che realmente è avvenuto.

E puntualmente, ogni ricerca scientifica ci riporta ad un

lenzuolo posto a lato ed a delle bende piegate a parte.

Ma il Vivente non c’è.

È qui che deve entrare in gioco la nostra fede che, sostanziata dalle Scritture, canta: «Sì, ne siamo certi: Cristo è davvero risorto».

Buona Pasqua.

“LIFE PICTURE”

[wysiwyg_imageupload:65:]La redazione del Sito Web della nostra Unità Pastorale indice per il mese di aprile il concorso “Life Picture” aperto a tutti gli “internauti”.

La Pasqua ci ricorda la bellezza della vita che vince sulla morte, su ciò che è buio ed oscurità.

Non a caso la Festa più importante dell’anno si colloca dopo il plenilunio di Primavera, dove tutta la natura “rinasce” dopo il letargo invernale.

“Life picture” desidera riprendere questo tema: “fai una foto a ciò che ispira vita, colore, luce.”

Partecipare è semplice e gratuito.

Dopo aver scattato la propria foto, è necessario scaricarla sul proprio pc ed inviarla via email a life@chiesacormons.it accompagnata da una breve descrizione entro martedì 3 Maggio 2011 alle ore 12.00.

Saranno messe on-line sul sito dell’Unità Pastorale e fino al 20 Maggio si potrà votare la foto che secondo il proprio giudizio ispira vita, colore e luce.

Sarà un modo per contemplare il bello intorno a noi.

Partecipate numerosi !!!

PASQUA

Pasqua di RisurrezioneOggi è Pasqua, anzi "la Pasqua".

Il giorno del nostro Signore Gesù risorto.

Tante parole sono state dette in questi giorni. Tante le Vie Crucis e le Celebrazioni sia diurne che serali sono state fatte. Tante le persone che si sono accostate. Tante. Tutte per "approffitare" di questo periodo che ci è stato regalato (sono parole del nostro Mons. Paolo) per prepararsi alla Pasqua.

Il Duomo, ma non solo lui, pieno di fedeli. La consegna del pane, da spezzare assieme, a pranzo, in famiglia, a ricordare con questo gesto una tradizione che va perdendosi.

Noi tutti vi auguriamo una Buona Pasqua. Buona Pasqua a tutti, anche a chi oggi è solo.

Buona Pasqua a tutte le persone che hanno contribuito con quello che hanno potuto a far si che tutti gli eventi di questa settimana siano riusciti senza intoppi.

A quelle persone che hanno lavorato in silenzio, nell'ombra, ma che, senza di loro tutto ciò non poteva accadere (il prete da solo non può. Assieme si. Questa è la Comunità di Cormòns, e Cormòns siamo noi, ora più vicini gli uni con gli altri come non lo siamo mai stati - una famiglia di famiglie).

Personalmente, grazie a Lui, che ci sta guidando su una strada difficile perchè in salita, piena di ostacoli, ma con grandi soddisfazioni.

VEGLIA PASQUALE

ECCO LA GRANDE NOTTE...

Che cos'è diventata la più grande festa dell'anno liturgico, questa Veglia pasquale che nell'antichità è stata designata come la "Festa delle feste", la "Solennità delle solenità"?

In Occidente è il Natale a raccogliere il maggior numero di consensi.

Veglia di PasquaLa Messa di mezzanotte continua ad affascinare e ad incantare.

Forse le ragioni non sono da ricercare in ciò che è specificatamente Cristiano, ma nel contesto, nell'ambiente, nel clima...

In ogni caso sembra che il Bambibo Gesù nel presepe attragga più della gloria del Crocifisso Risorto, della Luce che innonda l'alba della Pasqua.

Dalla prima lettura: Dio vide tutto quello che aveva fatto: era cosa molto buona. In principio creò il clielo e la terra. La notte ed il giorno. Le piante ed i loro semi, gli animali e infine creò l'uomo, a sua immagine e sommiglianza.

La Veglia Pasquale,nella notte. All'inizio fù il buio, con l'arrivo dei celebranti. La benedizione del fuoco, del cero. "Perchè questa notte è diversa dalle altre" ripeteva una voce di bambino.

L'ingresso in Chiesa al buio, al lume delle candele fino a giungere all'altare.

La luce infine ha preso il sopravvento sul buio.

Domani è il giorno di Pasqua. Cristo è risorto. La vita ha vinto sulla morte.

Buona Pasqua a tutti.

Oggi, solo per oggi non pensiamo al lavoro che non abbiamo, alle persone care che vorremmo con noi e non ci sono, alla nostro soffrire dentro, da soli, agli amici che si rinnegano.

Oggi, se ci siamo preparati durante la Quaresima, troveremo noi stessi, troveremo un Gesù risorto, troveremo un po di pace in noi stessi.

Troveremo tutto questo oggi, nel giorno di Pasqua.

Buona Pasqua, dunque, a tutti noi.

LITURGIA DEL VENERDI' SANTO

Venerdì Santo (22/4/2011)

La passione di Nostro Signore. Liturgia del Venerdì Santo.

Oggi e domani la Chiesa, per antichissima tradizione, non celebra la S. Messa.

Il rito del venerdì Santo, chiamato "CELEBRAZIONE DELLA PASSIONE DEL SIGNORE" si svolge in quattro momenti: -La lettura della Parola di Dio; -la Preghiera Universale; -l'adorazione della Croce; -La Comunione Eucaristica; Il racconoto della Passione culmina nella morte di Gesù.

La Sua croce parla di un patimento crudele che fa morire, eppure oggi noi avvertiamo già che questa morte non è la fine di tutto.

Riconosciamo che il male, che l'odio e la violenza, che il rifiuto e il pregiudizio possono distruggere anche la vita di Gesù.

Ma il Suo amore è più forte della morte, la Sua offerta genera riseurrezione e speranza in ogni cuore. 

 


Seguono le immagini della Celebrazione nel Duomo di Cormòns e di quelle della via Crucis sul Monte Quarin ed alla SUbida. Un grazie a Giorgio, ad Alfredo e Dino per le foto.

Martedì di Pasqua

Chiesa del Crocefisso della SubidaMartedì 26 aprile, alla Chiesa del Crocefisso della Subida, si celebra, alle ore 11.00 la S.Messa di Ringraziamento nel ricordo di un voto sciolto dai cormonesi in occasione del terremoto che, nel secolo scorso, colpì le nostre zone ma senza danneggiarle.

La Celebrazione dell’Eucarestia sarà accompagnata dalla Corale di Sant’Adalberto; poi come tradizione, di seguito, si svolgerà la festa nel borgo di San Quirino.

A presiedere l’Eucarestia sarà don Sergio Ambrosi.

 

 

 

 

A Murano, in pellegrinaggio dal Beato Daniele

Pellegrinaggio a MuranoIn collaborazione con l’associazione Culturale “Fulcherio d’Unhrispach”, la Parrocchia organizza, per domenica 5 giugno, un Pellegrinaggio a Murano con visita successiva anche a Burano e Torcello.

Informazioni ed iscrizioni in Ufficio Parrocchiale a Cormons.

 

 

Vieni, Spirito Santo.

Icona della pentecosteVieni, Spirito Santo.

Anche la solennità della Pentecoste, attraverso immagini bibliche, ci fa vivere l’esperienza della presenza di Dio in mezzo a noi.

Il dono dello Spirito è presenza che trasforma e purifica, che libera e dà forza.

In tal modo la Pentecoste è il co- ronamento del tempo pasquale.

 

 

Mese di Maggio

Mese MarianoPrepariamo il Mese di Maggio nelle nostre comunità.

In particolare, a Cormons, la preghiera mariana verrà recitata alle ore 20.00 in alcune zone della cittadina.

La prima settimana (da lunedì 2 a venerdì 6 maggio) ci troveremo in via I Maggio nella zona dell’ex Filanda (sotto la Ciminiera).

 

 

 

 

Prepariamo il Mese di Maggio nelle nostre comunità. In particolare, a Cormons, la preghiera
mariana verrà recitata alle ore 20.00 in alcune zone della cittadina. La prima settimana (da lunedì 2
a venerdì 6 maggio) ci troveremo in via I Maggio nella zona dell’ex Filanda (sotto la Ciminiera),

Prepariamo il Mese di Maggio nelle nostre comunità. In particolare, a Cormons, la preghiera

mariana verrà recitata alle ore 20.00 in alcune zone della cittadina. La prima settimana (da lunedì 2

a venerdì 6 maggio) ci troveremo in via I Maggio nella zona dell’ex Filanda (sotto la Ciminiera),

La preghiera in famiglia

[wysiwyg_imageupload:59:]

Notte di Pasqua

O notte, notte di silenzio, in cui le creature tacciono, stupite ed attonite, prima di prorompere nel grido di gioia: Alleluia! Cristo è risorto!

O notte, notte di luce, in cui solo per un momento il buio e le forze oscure del male sembrano dominare la terra, ma poi appaiono sconfitte da una fiamma che incendia e fa ardere il cuore di ogni discepolo.

O notte, notte percorsa da una storia di salvezza, da un racconto a più voci destinato a rivelarci il mistero di un amore che non si dà per vinto e a comunicarci una speranza viva.

O notte, notte bagnata da un lavacro di rigenerazione, notte che offre l’acqua viva che trasforma i discendenti di Adamo in figli di Dio, eredi delle promesse, destinati ad una pienezza sconosciuta.

O notte, notte del banchetto di festa, che anticipa il giorno del compimento: il Cristo, ancora una volta, spezza il suo pane per noi e ci invita a bere al calice del vino per essere trasfigurati dal suo Corpo e dal suo Sangue e partecipare così alla gioia di Dio per l’eternità.

 

La celebrazione del Giovedì Santo

Giovedì Santo (21/4/2011)E' stato veramente bello vedere il Duomo gremito di fedeli nella solenne celebrazione del Giovedì Santo.

12 ragazzi che, il prossimo 8 Maggio riceveranno il sacramento della Cresima, hanno partecipato al rito della lavanda dei piedi.

Don Paolo, nella sua omelia, ci ha ricordato come farsi servi in nome di Cristo dia pienezza vera alla nostra vita.

La celebrazione si è conclusa nella sala attigua al Duomo per l'adorazione Eucaristica che durerà tutta la notte fino al mattino del Venerdì.

 


Segue la galleria fotografica della celebrazione

CANTACORMONS 5

Cantacormòns 5 (16/4/2011)Appuntamento fisso ormai da ben cinque anni, aprile è il mese della manifestazione che si tiene presso la Sala Civica del Comune di Cormòns.


cantAcormons: La rassegna corale per bambini e ragazzi (oserei dire: un mini, ma mini Zecchino d'Oro) che in questi anni si è fatta conoscere bene dai cormonesi.


Ogni anno, cori di voci bianche della provincia di Gorizia hanno dato il meglio dei loro repertori proprio a Cormòns, richiamando nella nostra città moltissima gente.


Anche per quest'anno la manifestazione ha fatto il pienone in sala.


Il 16 aprile è stata inoltre una giornata doppiamente speciale: è stato il "battesimo del fuoco" per il coro "Don Furio Pasqualis" di Brazzano, trattandosi della loro prima vera uscita.


I nostri complimenti per la splendida esibizione e Arrivederci al prossimo anno, alla prossima manifestazione!


Brave le maestre, bavo il maestro, bravi proprio tutti!


 



Segue la galleria fotografica dell'evento. Grazie anche a Giorgio.

Consegnato nelle nostre mani

VIA CRUCIS CITTADINASi sta avvicinando il Triduo Pasquale in cui celebriamo il centro della nostra fede: Gesù Cristo crocefisso, morto e risorto. Per aiutarci ad entrare in un clima di riflessione pubblichiamo parte delle bellissime riflessioni della Via Crucis cittadina, celebrata venerdì 15 aprile nelle vie: Sesariole,  Raffaello,  Tiziano e Michelangelo.

Povertà, precarietà nel mondo del lavoro, accoglienza verso i migranti, poca attenzione delle istituzioni alla famiglia, solitudine degli anziani e una classe politica che non riesce a mettersi a servizio delle persone sono stati i temi oggetto delle riflessioni delle cinque stazioni della Via Crucis. Queste riflessioni e le preghiere collegate sono state preparate dalle famiglie che vivono nel rione al di là del sottopassaggio. Riflessioni che avevano come slogan comune: “Consegnato nelle nostre mani”, perché Gesù si è consegnato nelle nostre mani facendo di se stesso dono per l'umanità.

Dalla confessione alla Riconciliazione...

[wysiwyg_imageupload:70:]“La Confessione” non è più di moda, si dice perché non c’è più senso del peccato, ma sarebbe meglio dire che non c’è più senso del mio peccato ma c’è fortissimo invece il senso del peccato altrui.

Il grosso rischio è quello di dimenticare e abbandonare uno dei più grandi doni che il Signore ci ha fatto: il suo Perdono.

Ma per parlare del Perdono dobbiamo parlare del peccato: oggi ci sono due estremi.

Da una parte ci viene fatto credere che il peccato non esista: tranne che non siamo dei terroristi, dei delinquenti stragisti, tutto ciò che facciamo va bene.

Dall’altra, in noi, c’è la paura di ammettere il nostro limite, le nostre colpe, la nostra fragilità.

È come se questo ci umiliasse e dicessimo: “Mamma mia non valgo proprio niente!” Ma non è così! Riconoscere il peccato è un vantaggio mio non di Dio.

Dio mi ha creato e sa ben che cosa è bene o è male per me.

È bellissimo scoprire che nella Bibbia la parola peccato viene principalmente tradotta in questo modo: Fallire il bersaglio.

Tiri un rigore e lo manchi clamorosamente, spari ad un bersaglio e non lo centri! Ecco, questo è il peccato secondo la Bibbia, non è tanto trasgredire una legge ma fallire un compito che ci è stato affidato.

È come se il Signore avesse su di noi grandissimi progetti e noi invece ci accontentassimo delle piccole cose.

Nella Bibbia il peccato è male perché mi fa del male, perché mi distrugge, non perché Dio è uno capriccioso che vuole fare vedere chi comanda e dice: Questo non lo devi fare! Non è così! Il problema è che il male non si presenta come una cosa negativa ma si presenta in maniera accattivante: nessuno beve da una bottiglia su cui c’è scritto: Veleno mortale.

Pagine

Diretta Streaming

 

 

 RadioInsieme 1: Duomo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 2: Rosa Mistica

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 3: Centro Cattolico

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

 RadioInsieme 4: san Leopoldo

Per orari, problemi o approfondimenti clicca qui

 

Hai problemi di ascolto ?
Clicca qui.

Accesso utente

 

Calendario annuale

 

Il Vangelo della settimana

 

13-01-2019

La liturgia di questa domenica ci consegna Gesù Cristo adulto che riceve la conferma solenne della sua missione. Anche la nostra vita prende un senso compiuto nella sua. Battezzati in Gesù Cristo, siamo mandati nel mondo per annunciare il Regno affinché tutti gli uomini siano salvi e giungano alla conoscenza della verità. Nella memoria del nostro Battesimo sentiamoci annunciatori miti e forti del Vangelo che salva.

La preghiera della settimana

 

13-01-2019

La tua missione comincia,

Gesù, proprio lì, al fiume Giordano,

dove ti mescoli alle folle

che vanno da Giovanni il Battista

perché sono disposte a convertirsi.

Tra questa gente che riconosce

i suoi peccati, le sue infedeltà,

tu dài inizio

alla predicazione del Vangelo,

costellata da tanti segni

di liberazione e di misericordia,

di guarigione e di compassione.

Lo fai guidato dalla forza dello Spirito,

dalla sua dolcezza e tenerezza,

animato continuamente

dalla fiducia nel Padre tuo

che ti ha riconosciuto

come “il Figlio, l’amato”.

Sì, è questa l’anima segreta

delle tue parole e delle tue azioni.

C’è un progetto da compiere,

e tu lo farai con tutte le tue forze,

andando sino in fondo,

a qualsiasi prezzo,

anche quello della tua vita.

C’è un’umanità dolente e smarrita

che attende la tenerezza

e la misericordia di Dio,

che ha bisogno

di salvezza e di speranza

e sarà lo Spirito a guidarti

nella lotta contro tutto ciò

che umilia e calpesta

la dignità delle creature.

Oggi, al Giordano

contempliamo la tua incarnazione

che si fa condivisione e vicinanza,

dono di gioia e di vita nuova.

e di continuare il nostro viaggio.

 

(Roberto Laurita)

Post it

AIUTACI A FARE CENTRO: CON IL 5X1000 PER IL RIC!

5x1000Da quest’anno, con la dichiarazione dei redditi, si può devolvere il 5X1000 in favore del Ric Cormons, che essendo associato a NOI ASSOCIAZIONE, rientra nelle Associazioni di promozione sociale. Basterà indicare nell’apposita casella del riquadro del 5 per mille il CODICE FISCALE del Ric Cormons: 91035880318 e apporre la firma.

Senza spendere un euro in più, si potrà contribuire a sostenere le attività del nostro Ric.

Convenzioni RIC 2018

Se hai la tessera di RIC Cormòns affiliata a NOI ASSOCIAZIONE puoi beneficiare di condizioni particolari presso i seguenti esercizi:

  • Dana Sport articoli sportivi
  • Abbigliamento Melaverde
  • Cartolibreria Vecchiet
  • Cicli Cappello
  • Mediatech Computer
  • Pizzeria "Alla Pergola"
  • Teatro comunale di Cormòns
  • The Space Cinema a Pradamano

Le offerte e le modalità delle convenzioni sono consultabili su questa pagina.

Registrazione utente

La registrazione al sito dell'Unità Pastorale ti permette di accedere ai contenuti riservati alla nostra comunità.
Ti chiediamo di immettere il tuo nome e cognome reale. Ad esempio Mario Rossi.
Questo ci pemette di garantire la tracciabilità e quindi la qualità dei contenuti da parte degli utenti registrati.
L'autorizzazione all'accesso ti verrà comunicata tramite una e-mail inviata all'indirizzo che hai specificato..
Il sistema è stato configurato per respingere attacchi informatici tramite la tecnologia Mollom.

Nessuna informazione immessa verrà resa pubblica.

Da Internet

Proponiamo alcuni contenuti da siti internet consigliati. Mandaci una segnalazione per consigliarci un sito da collegare.

Informazioni sul sito

Informazioni e statistiche riferite al sito chiesacormons.it

I numeri del sito al (19/5/2016)

7167
Pagine pubblicate
8007
Foto pubblicate
7200
Megabytes di dati inseriti
708
Utenti registrati

La redazione

Adalberto Chimera
Articolista

Responsabile dei contatti con la stampa.

Voce Isontina front man.

Alfredo Di Carlo
Fotografo ed articolista

Valente fotografo ed articolista.

Appassionato della tecnologia e prezioso supporto tecnico.

Anastasia Di Carlo
Redattrice ed fotografa

Entusiasta redattrice e promettente fotografa.

Abbiamo lei che abbatte la media d'età del sito.

Andrea Femia
Direzione operativa

Direzione operativa della redazione.

Chiesacormons evangelist.

Francesca Bortolotto
Redattrice ed articolista

Redattrice ed articolista.

Affronta le cose con un bel sorriso, lo fa in modo serio.

Francesco Marcon
Articolista, redattore

Redattore e informatico.

Fai un "fischio" ed arriva. Sempre disponibile.

Franco Femia
Articolista, redattore

Autorevole articolista.

Un giornalista vero, il pedigree della redazione.

Giorgio Abate
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Il nostro Jolly. Sempre sulla notizia.

Luciano Bozzini
Redattore ed informatico

Redattore ed informatico.

Giovane promessa. Sempre affidabile e disponibile.

Luciano Ventrella
Fotografo e redattore

Fotografo e redattore.

Si muove in discrezione con grande efficienza.

Lucio Iacolettig
Direzione tecnica

Direzione tecnica e riprese video.

E' quello che alza la media d'età alla redazione.

mons Paolo Nutarelli
Supervisore

Supervisore della redazione.

Il delicato tocco spirituale e grande motivatore del gruppo.

Partrik Bussani
Fotografo ed articolista

Fotografo ed articolista.

Tiene sempre il motore caldo per essere sulla notizia.

Roberto Tomat
Redattore

Responsabile sezione canzoniere liturgico.

Tutta l'Italia accede al materiale che pubblica.

Santina Odelli
Fotografa ed articolista

Valente fotografa ed articolista.

Il tocco di classe femminile alla redazione.

Simone Cappello
Fotografo e redattore

Fotografo artista e redattore.

Oltre al resto, l'apporto artistico alla redazione.

Facebook icon
YouTube icon
Google+ icon
Twitter icon
Instagram icon
Pinterest icon
RSS icon
e-mail icon